The 4 Freedoms Library

It takes a nation to protect the nation

18 Settembre 2009 – Phyllis Chesler
La Madre delle Ragazze morte a Dallas chiama il loro Omicidio un “Delitto d’Onore”

La Madre che ha Fatto da Esca per le sue due giovani Figlie, Sarah e Amina, per le loro tragiche Morti ( tragic deaths ), avvenute per Mano del loro Padre, Yaser Said, ora si pente ( regrets ) di Quel che ha fatto ( she did. ). Minimizzando il suo Ruolo, o piuttosto, insistendo di essere innocente, Patricia (“Tissy”) Owens chiama l’Omicidio delle sue due Figlie un “Delitto d’Onore” da Parte di un “Uomo cattivo”. Nonostante Anni di Abusi paterni sulle Bambine a Casa, “Tissy” insiste ora che non aveva Ideo che Yaser avrebbe effettivamente ucciso le Ragazze di cui aveva abusato sessualmente e fisicamente, ed il cui Stile “troppo occidentale” lo faceva infuriare.

[Foto] da CBS11.tv

Sarah e Amina avevano rifiutato di sposare un Uomo più vecchio, sconosciuto, egiziano, tramite un Matrimonio combinato. Avevano uno Stile americano, Ambizioni accademiche, e Amici cristiani, incluso un Fidanzato cristiano. Impensabile! E, come Rifqa Bary, loro sapevano di essere in Pericolo e così sono fuggite. La loro Madre le ha ricondotte dolcemente a Casa. Nel giro di poche Ore erano morte. Il Padre non è mai stato trovato.

La mia Ipotesi? “Tissy” è arrabbiata per il fatto che Yaser non l’ha mai chiamata – e per il Fatto che ha pure perso suo Figlio, Islam, che ha perlopiù vissuto insieme ai suoi Zii paterni o forse con suo Padre. Lei è sola. Forse vuole qualche Attenzione – e i Media sono gli unici pronti a fornire a “Tissy” altri quindici Minuti di Fama infamante.

Questo è il Punto ed è quello di cui parlo nel mio Libro Woman’s Inhumanity to Woman (L’Inumanità delle Donne verso le Donne). Le Femmine collaboratrici sono colpevoli, moralmente se non criminalmente, nei Crimini commessi dai loro Mariti, Fidanzati, o dai loro Associati maschili in Affari, a Danno di Donne persino più vulnerabili e di Bambini? Una Hedda Nussbaum picchiata è colpevole nella Morte di Lisa Steinberg, la Bambina di cinque Anni presumibilmente Figlia adottiva, che è stata tragicamente e ripetutamente abusata e poi, alla Fine, picchiata a Morte da Joel Steinberg?

“Tissy” è similmente responsabile? Le Mogli che non chiedono e non dicono a Nessuno, nemmeno a loro stesse, in merito alle Schiave sessuali ( sex slaves ) dei loro Mariti, sono pure moralmente e criminalmente responsabili? Se no, per quale Motivo no?

Alla Conferenza del G8 a Roma in merito alla Violenza contro le Donne, Isoke Aikpitanyi, la giovane Donna più dignitosa e bella, ha parlato di Come sia stata trafficata in Italia dalla Nigeria, ed ha esposto il Fatto che altre Donne sono state quelle che l’hanno intrappolata e tenuta in Trappola. Questa Anima coraggiosa ha ora messo in Piedi un Rifugio per altre Vittime trafficate in Italia.

Nonostante “Tissy” possa avere Problemi d’Apprendimento e possa pure essere stata super controllata da suo Marito, che lei ha sposato quando lei stessa era solo una Bambina – mia Opinione -, “Tissy” dovrebbe essere stata arrestata molto Tempo fa quale Complice in questo Omicidio “d’Onore”.

Spero che il Tribunale di Florida prenda Nota, per Rifqa Bary, che le Ragazze islamiche adolescenti sono state ammazzate per “Onore” in Nordamerica, da Parte dei loro Padri, e che prima della loro Morte - sebbene se c’erano dei Rapporti di Abuso sulle Bambine (come esistevano nel Caso Said) -, lo Stato non aveva necessariamente rimosso le Bambine dalla loro Casa familiare, e che non sempre aveva protetto i Bambini dalle loro stesse Famiglie.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/18/mother-of-dead-da...

***

Barbari jihadici versus il Gigante occidentale addormentato
16 Settembre 2009 – Phyllis Chesler

Trionfi neolinguistici, Verità uccisa

“Tutti sembravano mezzi drogati o mezzi addormentati, smorzati, come se le Creature fossero state ipnotizzate o avvelenate …. Camminavano e si muovevano e conducevano le loro Vite in una Condizione di Sonnambulismo: non erano consapevoli di loro stessi, di altra Gente, di cosa accadeva attorno a loro.”

Così parlò la Vincitrice di Premio Nobel Doris Lessing nel La Città dalle quattro Porte.
La Gente realizza veramente Cosa sta succedendo nel nostro Mondo, proprio Ora? Che il Linguaggio è usato per confonderci? L’America è il più grande “Terrorista”, gli Ebrei israeliani sono “Nazisti”, i Britannici non-islamici pro Leggi occidentali sono chiamati “Fascisti di Destra”, poiché una piccolo Numero di loro si è levato di fronte a 200 Britannici islamici arrabbiati e armati, davanti ad una Moschea di Birmingham ( Birmingham mosque ), il Parlamentare Geert Wilders viene considerato un “Razzista islamofobico” e affronta un Processo criminale poiché dice la Verità in merito alla Jihad islamista.

E, a Proposito, i cosiddetti Britannici “fascisti” hanno tenuto una Bandiera israeliana e dei Cartelli che dicevano “Fuori gli Estremisti”, “Bretagna sicura”. Una Donna intervistata ha detto: “Se la Gente viene qui, dovrebbe essere tenuta a rispettare le Leggi”.

Il doppio Linguaggio orwelliano (o nuovo Linguaggio) non si ferma Qui. La Gente insiste che i Delitti d’Onore, che - secondo le mie Ricerche - sono principalmente dei Crimini da Islamici verso Islamici e da Maschi verso Femmine, hanno assolutamente Nulla a che fare con l’Islam; che l’Islam è una Religione di Pace; che l’11 Settembre (11/9), che l’11 Marzo (11/3), che il 7 Luglio (7/7) hanno Niente a che fare con l’Arabia Saudita o AlQaida; che gli Islamici arabi e sudasiatici non hanno fatto volare gli Aeroplani nei Palazzi e nelle Ambasciate americani o non hanno fatto saltare pe’ l’Aria i Treni a Madrid e a Londra.

Naa. In Realtà i Sionisti e la CIA hanno fatto tutto Ciò. Ma se gli Islamici arabi e sudasiatici l’avessero pure fatto – essi l’hanno fatto per una nobile Ragione, per protestare contro “l’Occupazione” sionista di Territori contestati, a lungo acclamati quali “palestinesi” da Parte della Lega Araba, dalle Nazioni Unite, dai Gruppi internazionali per i Diritti umani, e dall’Intelligentia occidentale.

Arthur Koestler, in Il Dio che ha fallito descrive gli Intellettuali che hanno raggiunto il Partito Comunista negli anni Trenta quali “ingenui Idealisti”, e Coloro che li hanno reclutati e usati quali Conduttori di un “Traffico di Schiave bianche, le cui Vittime erano giovani Idealiste che amoreggiavano con la Violenza”. O, come la mette il mio Amico e Genio del Computer, Mitchell Price: “Quegli Americani che continuano a dare il libero Accesso ai Jihadisti e agli Islamisti, stanno amoreggiando con “il Barbaro interiore””.

Direi.

Oh sì, non dimentichiamoci la Chiamata per 50'000 Islamici “pacifici” a pregare ( pray ) sulla Capitol Hill il 25 Settembre di quest’Anno. Che Tipo di pacifica Preghiera prende Luogo in Pubblico, e in un Sito governativo? Una che intende essere così massiccia? Nell’Islam, non c’è Operazione fra Moschea e Stato; la Moschea è lo Stato.

Perché non pregare in una Moschea? Perché sulla Capitol Hill? Che Tipo di Momentum vien messo assieme ed espresso Qui?

Un Tempo, su una Strada di New York, sono state intralciata da soltanto 35-50 Uomini islamici che giacevano proni sulla Strada in una Posizione di Sottomissione, Preghiera – e bloccavano il Marciapiede. All’Inizio, ho pensato che era una Dimostrazione di qualche Tipo. Sembrava troppo pubblica, troppo aggressive, un po’ troppo minacciosa per essere un’Espressione privata di Fede. Potete capire che 50'000 Islamici che pregano pubblicamente potrebbe essere visto e inteso come un’Affermazione più politica che religiosa?

Prego capiate: non sto dicendo che tutti gli Islamici siano Terroristi violenti ma solo che i Terroristi più violenti, pericolosi, nazionali e trans-nazionali sono Islamici. Neppure sto dicendo che gli Islamici non abbiano il Diritto di pregare. La Questione è la violenta Jihad islamica e l’islamica Apartheid di Genere e di Religione, e Come esse sono state scorrettamente lette e scorrettamente comprese in Occidente.

E Perché sono Israel National News, World Net Daily, e vari Blogs conservatori ( conservative ), le prime e probabilmente uniche Fonti per questo prossimo Pray-in, a DC? I New York Times, Washington Post, Boston Globe, e LA Times stanno riportando Ciò, ma è semplicemente Google che non lo fa risultare?

Ed Ora, abbiamo qualche triste Notizia per il Caso di Rifqa Bary, la Ragazza islamica 17enne che si è segretamente convertita al Cristianesimo e che è fuggita da Casa sua, in Ohio. Rifqa dichiara che suo Padre ha minacciato di ucciderla perché si è convertita. Rifqa è ora a Processo ad Orlando, in Florida. I suoi Genitori vogliono che torni a Casa. Lei non desidera tornare da loro. Ieri ( Yesterday ), il Tribunale ha chiuso l’Investigazione da Parte del Dipartimento di Florida per l’Applicazione della Legge, sul Soggetto. La Polizia ha trovato “nessun Rapporto credibile di Minacce contro di lei, né in Florida né in Ohio”.

Non ho letto questo Rapporto e non ho intervistato Rifqa Bary. Cosa sto per dire è basato su Ciò che ho letto nei Media e sulla mia personale Ricerca in merito all’islamica Apartheid di Genere, specialmente in relazione ai Delitti d’Onore, sia in Occidente che nel Mondo islamico.
La Chiusura del Rapporto sembra incredibile. In Conversazioni recenti con gli Autori Nonie Darwish e Ibn Warraq, entrambi dichiarano che qualsiasi Islamico che si converte, che diventa un Apostata, si suppone debba essere ucciso dalla sua Famiglia, o da qualsiasi altro Fedele islamico. Ex-islamici sono stati uccisi per essersi convertiti. Molti Ex-islamici vivono nascosti e cambiano i loro Nomi perché si sono convertiti. Ho appena incontrato la Famiglia di un Ex-islamico dall’alto Profilo in Europa, che si è convertito al Cattolicesimo. Necessita di sette Ufficiali di Polizia ventiquattr’Ore su ventiquattro che lo tengano al Sicuro.

Perché il Dipartimento di Florida per l’Applicazione della Legge pensa che Rifqa Bary sia un’Eccezione?

Hanno familiarità con il Lavoro sui Delitti d’Onore, il mio ( own ) incluso, che dimostrano l’Estensione con cui Adolescenti e giovani Donne vengono uccise dai loro Padri e da altri Membri della loro Famiglia d’Origine, quando rifiutano di indossare l’Hijab, vogliono andare al College, rifiutano di sposare il loro primo Cugino, hanno Amici non-islamici, o scelgono un Fidanzato o un Marito non solo da loro stesse, ma che è Cristiano, non Islamico? Ciò accade in America, Canada, e Europa.

La Settimana passata, in Italia ( Last week in Italy ), una Ragazza islamica 18enne è stata assassinata da suo Padre, un Immigrato del Marocco, perché aveva un Fidanzato che era cattolico.

Rifqa Bary è andata ben Oltre rispetto al scegliersi un Fidanzato cristiano. Lei ha scelto un Dio cristiano. Cosa c’è che non capisce il Dipartimento di Florida per l’Applicazione della Legge?
Il Giudice la fa tornare dalla sua Famiglia, il suo Sangue sarà sulle sue Mani e sulle Mani di tutti gli Americani.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/16/jihadic-barbarian...

***

14 Settembre 2009 – Phyllis Chesler
Hijab (Il Velo copricapo) – sì; il Burka – no

Vietare il Burka in Occidente potrebbe essere un Modo per vietare il Fondamentalismo islamico e la Subordinazione barbarica delle Ragazze e delle Donne in certe Comunità d’Immigrati. Per questa Ragione, il Presidente francese Nicolas Sarkozy e il Ministro francese Fatela Amara hanno di nuovo chiesto questo Divieto. Prima d’Ora ( Earlier today ) il Ministro francese dell’Immigrazione, Eric Besson, ha chiamato il Burka “degradato”.

Spererei che i Francesi portassero avanti le loro Argomentazioni. In Passato ( In the past ), essi hanno perlopiù citato Preoccupazioni relative alla Sicurezza: le Donne che indossano il Burka potrebbero essere “razzialmente” attaccate o Coloro stessi che indossano il Burka potrebbero essere dei Terroristi o dei Criminali che stanno pianificano di attaccare o di derubare i Civili.
Spererei che i Francesi argomenteranno pure questo Divieto sulla Base dei Diritti delle Donne, dei Diritti umani, come ho già proposto ( proposed ). Perciò, un Abbigliamento che copre completamente la Faccia e la Testa in un Modo che impedisce il parlare, l’ascoltare e il vedere, e che limita o previene ogni Comunicazione umana, e che, in Effetti, funziona come una Camera d’Isolamento è, per Definizione, una Violazione dei Diritti umani.
Niente di Ciò si applica all’Hijab, il Velo copricapo islamico, che è già stato vietato in Francia, a Scuola, e che è Soggetto a Proteste e Controversie in Europa.

Con tutto il Rispetto per le buone Intenzioni dei Francesi, forse i Governi occidentali non dovrebbero automaticamente o necessariamente vietare l’Hijab per le Donne; il Problema è truffaldino e complicato per le Ragazze, come abbiamo visto, Città ( city ) dopo Città ( city ), rivelarsi in Europa ( Europe ). Infatti, è un Problema complesso e impegnativo.

Oggi, in Olanda ( Holland ), proprio il Paese che sta mettendo a Giudizio il sobrio e molto coraggioso Parlamentare Geert Wilders per aver esercitato la sua Libertà di Parola politica – un’altra Luce brillante olandese, quando lo Storico Tineke Bennema ha chiamato “le Donne che sono nate in Olanda a mettere volontariamente il Velo copricapo in “Segno di Solidarietà” con quelle che indossano l’Hijab”. Sapete come i Danesi che una Volta indossarono presumibilmente la Stella gialla ebraica.

Bennema: questo non è il Modo per espiare relativa a tutti gli Ebrei danesi che furono allegramente consegnati ai Nazisti.

Uno può opinare che apparire “differenti” indossando Abiti che rappresentano solo una Religione, potrebbe, infatti, sollevare Pregiudizi e Paure e condurre all’Ostracismo, specialmente fra i Bambini. Rappresentare la Religione di qualcuno visivamente nei Luoghi pubblici , può pure interferire con la Capacità della Persona di essere vista in Modo neutrale in un’Aula di Tribunale (quale Giudice, Testimone, Attore), nell’Aula scolastica, in Ospedale (quale Infermiera, Medico, o Paziente), in Ufficio, eccetera. Per questa Ragione, un Giudice americano ha detto ad un Prete di togliere il suo Collare clericale prima di testimoniare per un Caso, in Tribunale.

Comunque, al Fine di vietare l’Hijab , in Modo imparziale, uno dovrebbe pure vietare l’Hijab cattolico indossato dalle Suore, il Velo copricapo ebraico indossato dalle Donne ultra-ortodosse e chassidiche, e i vari Copricapo induisti e sikh. Fare ciò potrebbe interferire con la Separazione della Religione e dello Stato, cara a molti Governi occidentali.

Ma c’è un’altra Ragione da considerare per non vietare l’Hijab per Adulti. Ho passato la scorsa Settimana a Roma, alla Conferenza internazionale sulla Violenza contro le Donne, un’Iniziativa della Presidenza italiana del G8. Sono profondamente grata al Governo italiano, specificatamente al Ministro italiano per le eguali Opportunità, l’Onorevole (e bella) Maria Rosaria Carfagna, per questa Occasione. Qui ( Here ) è dove ho passato Tempo con un dinamico, e veramente sorprendente Gruppo di Femministe islamiche religiose e secolari. Tre indossavano l’Hijab, due no, e una lo indossava a Volte, ma non sempre. La maggior Parte concordava che il Copricapo è più un Costume che un Comandamento religioso, e che una può essere un’Islamica veramente buona senza di esso.

Da Parte mia: esse sono Tutte moderne, eloquenti, altamente realizzatrici; intelligenti, forti, mentalmente forti, pro Occidente, pro Integrazione, e pro Diritti delle Donne. Esse hanno vinto il mio Cuore e vedo queste Femministe islamiche che hanno cinquant’Anni o meno, come le vere Discendenti della seconda Ondata del Femminismo occidentale. Esse, pure, credono che i Diritti delle Donne siano universali, non culturalmente relativi; esse non possono comprendere perché così tante Femministe e Accademici occidentali vogliono sacrificare questo Principio. E Religiose o no, esse pure credono nell’Importanza di separare la Religione dallo Stato.

[FOTO] Da Sinistra a Destra: Zeyno Baran, Seyran Ates, Phyllis Chesler, Valentina Colombo

Voglio che le incontriate. Udrete da loro, di tanto in tanto, proprio qui sul mio Blog. Permettetemi il Piacere e il Privilegio di presentarvi alcune di loro e il loro Lavoro.

[FOTO] Samar AlMogren

Samar Al-Mogren è una Giornalista dell’Arabia Saudita. Ogni tanto ha dei Problemi, ma rimane imperturbata, ne parla piuttosto con Dolcezza. Il suo ultimo Romanzo, in merito alle Donne in Prigione, è un Besteller in Arabo.

[FOTO] Zunaib AlSuwaij

Zubeida Al-Suweij è un’Americana nata Irakena che è Direttore esecutivo della Conferenza americano-islamica a Washington DC. È la Nipote del prominente Ayatollah di Basra, che l’ha personalmente cresciuto e che supporta il suo Lavoro mondiale. Zainab ha fondato la Conferenza precisamente al Fine di offrire agli Studenti islamici americani un’Alternativa all’Associazione degli Studenti islamici nei Campus.

Seyran Ates è un’Avvocatessa nata Turca, che lavora in Favore delle Donne islamiche immigrate picchiate a Berlino. Ne parlo nel mio Libro The Death of Feminism (La Morte del Femminismo). A Seyran è stato sparato da Estremisti è quasi muore per il suo Lavoro – che include i suoi Sforzi per esporre ed abolire i Delitti d’Onore., Lei pianifica di aprire una Moschea a Berlino dove l’Hijab non sarà autorizzato! Il suo nuovo Libro, Islam Needs a Sexual Revolution (L’Islam ha bisogno di una Rivoluzione sessuale), uscirà il prossimo Mese.

Zeyno Baran è una Cittadina america nata Turca, che è Direttrice del Centro per la Politica eurasiatica, e Associata senior dell’Istituto di Hudson. Baran è un’Esperta di Terrorismo e Petrolio, e sta attualmente lavorando ad un Libro The Other Muslims. Moderate and Secular (Gli altri Islamici, moderati e secolari) che uscirà nel 2010.

Elham Manea, una Cittadina svizzera egizio-yemenita, è Professoressa di Scienze politiche, specializzata in Medio Oriente. Lei è pure Giornalista, Scrittrice, e Attivista per i Diritti umani.

Shada Mohammed Nasser Mohammed è una Cittadina yemenita e Avvocatessa che ha avuto a che fare con molti Casi altamente profilati per delle Donne, come pure con Casi politicamente “sensibili”. Per Esempio, ha rappresentato Amina Ali AlTuhaif e Fatima Badi in Casi criminali, e molte Spose-Bambine che cercavano il Divorzio da Matrimoni imposti.

Abbiamo passato quanto Tempo possibile insieme. Il nostro Gruppetto includeva anche la divina e magnifica Italiana Valentina Colombo, che è Professoressa di Studi islamici e arabi, e la veramente meravigliosa Manda Zand Ervin, la Fondatrice e Direttrice dell’Alleanza delle Donne iraniane, che conosco da diversi Anni.

Poi c’erano le assolutamente umiliate, duramente lavoratrici, senza Hijab e senza Burka, Afghane (scriverò di loro separatamente), le attraenti Africane che indossavano ogni Varietà di Copricapo, Trecce e Gioielli – ma le loro Storie, e quelle delle compassionevoli e sofisticate Europee e Canadesi, devono attendere un altro Blog.

Il mio Punto di Vista qui è: queste Islamiche nel nostro Gruppo che indossavano l’Hijab erano indipendenti, favolosamente femministe, e personalmente potenti, come lo sono Coloro che hanno il Capo scoperto. Molte sono religiose, come lo sono io. Penso che questo abbia rotto un po’ di Ghiaccio. Guardo avanti ad un’altra Sorta di Dialogo interreligioso, uno fra Donne di Fede che siano pure Femministe. Il Dialogo con Fondamentalisti dalla Mente chiusa è impossibile.

In Conclusione: non vorrei supportare allegramente un Movimento che obbligherebbe ognuna di queste Donne a togliere i loro Veli copricapo contro la loro Volontà.

Comprendo: molte Ragazze e Donne dal Capo velato non sono moderne, educate, indipendenti, pro Integrazione o per l’Eguaglianza delle Donne e per loro, il Velo copricapo potrebbe veramente essere il Simbolo di tutto Ciò che le sta tenendo Indietro e un Modo per significare visivamente il loro Rigetto della Modernizzazione e dell’Assimilazione.

Come ho detto: lo so, è ingannevole … ma lasciatemi essere molto chiara, specialmente per quella Gente che potrebbe essere perplessa dalla mia apparente “Difesa” del Velo islamico.

Recentemente, ho sfidato un Pezzo ( I challenged a piece ) di Naomi Wolf sul Soggetto del Velo/Burka islamico. Le mie Obiezioni hanno Senso. Io distinguo fra l’Hijab (Velo copricapo), il Niqab (Maschera facciale), e il Burka/Chadari (Sacco corporeo totale). La Wolf mischia tutto. Non vedo alcuna Donna islamica con cui ho lavorato quale esotica “Altra”, e nemmeno abbiamo discusso del loro Status o della loro Sessualità coniugale – Qualcosa che la Wolf fa apertamente molto di più, nel suo Articolo. Non descrivo queste Donne islamiche in Termini di come appaiono (le varie Curve) ma piuttosto, in Termini di loro Idee e di Lavoro che svolgono – sebbene devo dire: alcuni Veli copricapo erano altamente alla Moda, molto colorati, attraenti, ed visivamente molto gradevoli.

Qui ci sono alcuni Problemi da risolvere:

In un Mondo in cui le Ragazze e le Donne sono picchiate ed uccise per aver rifiutato di indossare l’Hijab o per aver mancato di vestirsi in Modo sufficientemente appropriato – come possiamo salvaguardare il loro Diritto di non indossare l’Hijab, mentre, allo stesso Tempo, salvaguardiamo il Diritto di Adulti di indossare l’Hijab, se questa è la loro Scelta? Ciò è qualcosa che dobbiamo risolvere in Occidente e, forse, per Esempio, Altrove.

Mentre combattiamo con questo Problema, evitiamo poveri Paragoni e false Equivalenze morali. Il Bikini non è la stessa Cosa del Burka. Lo Stato non mi obbliga ad indossare il Bikini, e nemmeno lo Stato, né la mia Famiglia, mi uccide se io rifiuto di indossarlo. Inoltre, Nessuno mi fermerà dal fare la Figura della Stupida per cui, alla mia Età, indosso effettivamente il Bikini in Spiaggia.

E, facendo notare che le Donne sono trattate quali Oggetti sessuale in Occidente, non significa che mettere le Donne in Sacchi corporei provi che esse sono più rispettate e meglio protette. Coloro che sortiscono queste Argomentazioni mancano di capire quanto le Donne siano profondamente sessualizzate e pure sessualmente abusate, nel Mondo islamico.

Continua prossimamente.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/14/hijab-the-headsca...

Tag: AlTaqyyia, Apostasia, DirittiDelleDonne, DirittiUmani, Femminismo, FigliDaRelazioniBiCulturali, Jihad, PhyllisChesler, StatiUniti

Visualizzazioni: 380

Risposte a questa discussione

13 Agosto 2009 - Phyllis Chesler
Delitto d’Onore evitato: un’Islamica convertitasi alla Cristianità fugge per salvarsi la Vita

Fathima Rifqa Bary emerge in Florida

Ieri Pomeriggio, il mio Salotto è stato riempito di Luci e Telecamere, e da due Uomini della ABC molto cortesi. Abbiamo registrato un’Intervista per Good Morning America che appare oggi e che è registrata sul loro Sito: website. Abbiamo parlato dei Delitti d’Onore e della Situazione critica di Fathima Rifqa Bary, l’Adolescente islamica dell’Ohio che si è convertita alla Cristianità e che è fuggita di Casa perché sa che suo Padre vuole ucciderla.

L’Intervista alla 17enne Rifqa è struggente. Sa che se un Islamico lascia l’Islam, si converte ad un’altra Religione, è un “Apostata”, e che è previsto venga ucciso da altri Islamici; Ciò include i Membri della sua stessa Famiglia.

Se Qualcuno che viene da una Casa fondamentalista ebraica o cristiana si converte, può essere Oggetto di Ostracismo, o può essere trattato come fosse morto, ma non viene fisicamente ucciso.

Piangendo, l’Adolescente - dallo Sri Lanka - molto spaventata sa che la maggior Parte dei Giornalisti occidentali (e della Polizia che l’ha a sua Volta messa nelle Mani dello Stato che l’ha obbligata a sostenere un Processo pubblico), non crede che Ciò possa essere vero. Quanto Presto hanno dimenticato la Sofferenza di Salman Rushdie. Quanto Presto Chiunque sia cullato a vedere la Religione fondamentalista islamica proprio come una qualsiasi altra Religione, pensa che l’Islam che avanza sia ancora la Cultura “tenera”, cosmopolita, ospitale che è occasionalmente stata in Passato, in alcune Città e nei Confronti di alcune Persone danarose.

Nel 1989, le Autorità di St. Louis del Missouri, hanno pure scelto di permettere che una Isa Palestina picchiata e contusa, che si era rivolta a loro per chiedere Aiuto, rimanesse alla crudele Mercé della sua propria Famiglia, che l’aveva picchiata. Palestina aveva sedici Anni e suo Padre era, piuttosto letteralmente, un Terrorista palestinese. L’Operatore sociale che ha svolto una Visita a Casa è stato d’Accordo che sarebbe stato Difficile controllare i Bambini ma che doveva essere fatto uno Sforzo per Ciò. Palestina è stata tenuta al Suolo da sua Madre, mentre suo Padre ha continuano a pugnalarla viziosamente. Il Crimine commesso da Palestina? Aveva un Amico afro-americano, che era un Ragazzo, e sua Madre, le sue Sorelle, e suo Padre, Tutti hanno l’hanno percepita come una ”Puttana” perché stava diventando troppo “occidentale”.

Ora, vent’Anni dopo, Rifqa Bary sta cercando di farci capire Qualcosa che noi ancora manchiamo di comprendere, e che non vogliamo credere che sia vero. Alla Telecamera, Rifqa continua a dire: “Voi, Gente, non capite, la mia Vita è a Rischio, questa è Realtà, questa è la Verità, loro devono uccidermi se amano Dio più di quanto amino me”. Potete vedere la sua Intervista qui: here.

Qui è quello che può succederle: Rifqa potrebbe essere “obbligata” a tornare all’Islam. La sua Famiglia potrebbe metterla agli Arresti domiciliari, e portarle i Mullah per ragionare con lei o per lavarle il Cervello; sua Madre potrebbe pregarla di placarsi cosicché la Famiglia possa rimanere unita come Prima. Se tutto il Resto fallisce, Rifqa può essere rispedita in Sri Lanka oppure uccisa oppure essere confinata in un Manicomio. Può essere uccisa Qui. Cosa assolutamente non può accadere è che la sua Famiglia religiosa islamica le stia vicina, dal Momento in cui lei segue un’altra Via religiosa molto pubblicamente.

Non ho tutti i Fatti a mia Disposizione. Ciononostante è possibile che il Padre di Rifqa possa genuinamente vederla come Malata mentale (perché solo una Ragazza “pazza” farebbe una Cosa tanto blasfema) e poiché lui la ama, abbia deciso di non abbandonarla, ma di cercare di raggiungerla, per aiutarla … facendole ritornare il Senno e perciò facendola tornare all’Islam.
Naturalmente, queste sono le Supposizioni di Rifqa, e quale sia la Verità in questo Caso rimane inesplorato.

E, a Proposito: il Pianto e il Terrore di Rifqa possono essere probabilmente stati montati per l’Intervista, lei è leggermente “Isterica”, e sembra in qualche Modo auto-ipnotizzata. Eppure, quel che dice ha perfettamente Senso. È piuttosto in Contatto con la Realtà.

Cosa possiamo offrire a qualcuno come Rifqa in America? Come Sempre, non c’è alcuna Protezione in America per le probabili Vittime di un Delitto d’Onore. Fino ad Ora, nessun Prosecutore ha accusato qualche Omicida di aver commesso un Delitto d’Onore in America.

Persino se lasciamo la Religione, la Cultura e l’Etnicità fuori dall’Equazione, (per far Piacere ad ogni Sorta di Correttezza politica), un Delitto d’Onore non è come la Violenza domestica di Stile occidentale, [ma] è una Collaborazione e Cospirazione familiare per redimere l’Onore familiare perduto, tramite l’Assassinio di una Figlia, di una Moglie, di una Sorella, o di una Cugina femmina. Solo il suo Sangue può “pulire” la loro Vergogna pubblica. L’Omicida e i suoi Complici sono visti [dalla loro Comunità etnica, culturale e religiosa] come Valorosi, non vengono demonizzati o visti come Criminali sociopatici. Vengono raramente proseguiti nei Paesi del Terzo Mondo. Pure gli Uomini possono essere uccisi per Onore, se sono visti maritare o avere una Relazione con una Donna, la cui Famiglia vede sé stessa come appartenente ad una Classe sociale superiore e appartiene ad un’altra Religione.

Prego, guardate il mio Studio su questo Soggetto, “I Delitti d’Onore sono semplice Violenza domestica?”, nel Middle East Quarterly: study [Traduzione in Italiano del citato Studio - in Post separato -].

Spero e prego che Rifqa Bary non sia tornata dai suoi Genitori. Persino così, la sua Vita sarà molto difficile. È una giovane Immigrata, con attualmente nessuna Capacità rimarchevole, che non potrà mai più reclamare una Famiglia d’Origine allargata. Potrebbe dover vivere nascosta per il Resto della sua Vita. Ma, avrà la sua Religione, e finché rimarrà una fervente Religiosa, potrà avere una Comunità basata sulla Fede.

E, rimarrà Viva. Nient’altro che Questo, ma almeno Questo.

Notizia Flash ( Newsflash! )

I Genitori islamici si sono “avvocatizzati”, e tramite il loro Legale, Craig McCarthy, insistono di non aver mai minacciato la Vita della loro Figlia, e che infatti sono i Pastori Blake e Beverly Lorenz che devono essere biasimati per le Paure della loro Figlia Rifqa. Comunque, Rifqa ha cercato i Lorenz da Sola, molti Anni dopo che si era segretamente convertita al Cristianesimo.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/13/an-honor-killing-...
12 Agosto 2009 – Phyllis Chesler
Caccia aperta ai Cristiani nel Mondo islamico

Intolleranza religiosa in Azione

Per Secoli, gli Islamici hanno commesso un Genocidio contro gli Induisti in India, e in quello che è Ora il Pakistan. Oggi, in Sudan, Somalia, Nigeria, Kenya, Turkey, Pakistan, Gaza, e Iran, è Caccia aperta ai Cristiani.

Lubna Hussein, alla Giornalista sudanese che sta per affrontare 40 Frustate per “Indecenza” in quanto ha indossato dei Pantaloni – è appena stato vietato di lasciare il Sudan.

In Modo interessante, Hussein è una Cristiana, non un’Islamica; è pure una Ex-impiegata delle Nazioni Unite. (In Nome del Procedimento penale, lei ha immediatamente lasciato il suo Lavoro alle Nazioni Unite che le avrebbe garantito l’Immunità da una simile Prosecuzione). Le Autorità sudanesi islamiste non le hanno permesso i rilasciare un’Intervista in Libano. Sarkozy, che ha chiesto il Divieto del Burka in Francia, ha invitato Hussein a Parigi. Notare prego: in Sudan, le Donne non-islamiche sono punite se non si vestono in Accordo agli Standard islamisti.

Tutti gli Infedeli, inclusa la Gente del Libro (Ebrei e Cristiani) sono una Specie in Pericolo nei Paesi islamici. È sempre stato Così.

I Cristiani vengono ammazzati in Pakistan da Folle di Islamici perché si rifiutano di convertirsi; e per aver presumibilmente messo a Fuoco il Corano. Le giovani Ragazze pakistane cristiane vengono rapite, stuprate, “sposate” a Uomini islamici e poi forzate a convertirsi. Di Recente, una Folla islamica rampante ha bruciato otto Cristiani vivi, distrutto 50 Case ( destroyed 50 houses ) e distrutto una Chiesa nel Villaggio di Gojra ( destroyed a church in the village of Gojra. ).

All’Inizio di questo Mese, i Cristiani pakistani hanno finalmente chiuso le loro Scuole per protestare pacificamente in merito alle Leggi sulla “Blasfemia” nel loro Paese.

La passata Settimana, secondo Christian Solidarity Worldwide (Solidarietà cristiana mondiale), una tredicenne nigeriana cristiana ha descritto come Boko Haram abbia macellato il suo Pastore (ferendolo mortalmente e poi dandogli Fuoco), per essere Cristiano. Catturata, alla Ragazza e a 100 altre Ragazze e Donne è stata data la Scelta di convertirsi all’Islam o restare imprigionate. Alle loro Controparti maschili è stata data la Scelta di convertirsi o morire.

I Cristiani africani locali non possono capire perché i Media occidentali abbiano “tralasciato di citare la Natura di questi Attacchi e di questi brutali Assassini di Pastori cristiani”.

Nell’Iran assetato di Sangue, due Donne sono state imprigionate e processate – per essere Cristiane, per essersi convertite dall’Islam. Esse sono Apostate e l’Apostasia, (lasciare l’Islam), è un’Offesa capitale.

Maryam Rustampoor, 27, e Marzieh Amirizadeh, 30, sono state incarcerate nella Prigione Evin durante i passati cinque Mesi e sono state lasciate in Isolamento, torturate, ed è stato loro negato Trattamento medico. All’Inizio di questa Settimana, esse hanno nonostante Tutto affrontato coraggiosamente l’Interrogatorio. Sebbene una delle Donne sia in Guai gravi, entrambi hanno rifiutato di rinunciare alla loro Fede. Il Dialogo in Tribunale sembra il Processo a Giovanna D’Arco. Le due Donne hanno dichiarato che: “Dio le ha convinte attraverso lo Spirito santo”. Il loro Interlocutore ha dichiarato: “È impossibile per Dio di parlare agli Umani!” – Cosa a cui Amirizadeh ha risposto: “Sta mettendo in Dubbio che Dio è Onnipotente?”.

Il Prosecutore deputato: “Voi eravate Islamiche ed ora siete diventate Cristiane”.

Le Donne: “Siamo nate in Famiglie islamiche, ma non eravamo Islamiche”.

Sto notando la Persecuzione dei Cristiani da un po’ di Tempo. La Cristianità, che è nel Medio Oriente e nell’Asia centrale da prima dell’Islam, è stata sotto Attacco mortale dal Momento in cui l’Islam è nato. Costantinopoli è stata un Tempo la Capitale della Cristianità bizantina orientale, ma è stata conquistata dal Sultano turco Mehmet II a Metà del quindicesimo Secolo. Da lì, le più belle Chiese sono diventate Moschee, e i Cristiani sono stati sia convertiti con la Spada, oppure obbligati a vivere come Cittadini di seconda Classe, quale “Dhimmi”; come è accaduto agli Ebrei, se furono fortunati, furono autorizzati a fuggire, ma solo se lasciavano il loro Paese, le loro Case, i loro Affari, e il loro Benessere dietro di loro.

Cosa accadrà se sempre più Islamici fondamentalisti si spostano in Occidente? L’Occidente, nonostante tutte i suoi considerevoli Errori per cui i nostri Leaders continuano a scusarsi, (Razzismo, Imperialismo, Colonialismo, Capitalismo), è nonostante Tutto religiosamente Tollerante e multi-culturalmente Relativista. Gli Islamici fondamentalisti impareranno la Tolleranza da noi, impareranno Come si fa a vivere e a lasciar vivere? Oppure si riferiranno a loro stessi e continueranno a vedere e a trattare i Non-islamici in Occidente quali … sporchi, sub-umani, meglio morti se non-convertiti?

Quando avverrà che gli Occidentali capiscono veramente che non è solo l’Occidente ad essersi impegnato nell’Imperialismo, Razzismo, Colonialismo, e Capitalismo, ma che il cosiddetto Medio Oriente l’ha pure fatto? Gli Islamici africani e arabi hanno avuto la Mano pesante nel Commercio di Schiavi africani e, ancora Oggi, essi tengono Schiavi; l’Islam è principalmente un’Alleanza imperialista che ha colonizzato enormi Tratti della Terra di altra Gente. E, come può Qualcuno descrivere il Traffico di Petrolio, Droghe, e Schiavi sessuali in cui l’Arabia Saudita e l’Afghanistan sono attualmente impegnati, se non come vero e proprio Capitalismo?

Digressione: l’America difenderà la Tolleranza religiosa altrove oppure vediamo questa Questione come una Decisione sacra e sovrana di ogni Paese – a Parte il Paese d’Israele? Sì, è vero: anche i Cristiani hanno perseguitato in China, Vietnam, e North Korea – ma è proprio questo il mio Punto. I Regimi totalitaristi, che siano comunisti, maoisti, o islamisti, tutti negano la Libertà di Espressione e di Coscienza, e perseguitano sempre coloro che scelgono di praticare una Religione che si oppone alla Sottomissione al Culto statale.

Gli Islamici fondamentalisti in America permetteranno ai loro Figli e alle loro Figlie di convertirsi ad un’altra Religione? Oppure li uccideranno immediatamente? State collegati per più Notizie proprio su questo Soggetto.

Notizia flash!

Oggi, i Cristiani pakistani hanno organizzato una Manifestazione durante l’Ora di Pranzo presso le Nazioni Unite per protestare in merito alla Persecuzione dei Cristiani in Pakistan. Un Membro della Human Rights Coalition Against Radical Islam (Coalizione per i Diritti umani e contro l’Islam radicale), ha partecipato. Racqel Reinstein, dell’HRCARI, ha partecipato e fornirà le Foto dell’Evento. È nell’Interesse di Chiunque raggiungere le Forze in Favore dei Diritti umani.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/12/open-season-on-ch...
Stupro, e un nuovo Tipo di Immigrati
2.8.2009, Phyllis Chesler

Stupro come Arma, non come Bottino di Guerra


Dapprima, voglio ringraziare i miei Lettori (90 fino ad Ora), che hanno pubblicato dei Commenti in Risposta al mio Articolo sui quattro Bambini barbari dalla Liberia, che hanno stuprato in Gruppo una Ragazzina di 8 Anni a Phoenix. Come più di un Lettore ha notato, persino nella (imperfetta) America [in Occidente], lo Stupro di Gruppo di un Bambino è considerato un Crimine e proseguito come Tale.

Perciò, i Prosecutori di Phoenix hanno accusato il 14enne Steven Tuopeh, come un Adulto, mentre gli altri Ragazzini, la cui Età va da 9 a 13 Anni, sono stati accusati in una Corte minorile. In Aggiunta, quelli di 10 e di 13 Anni sono stati accusati pure di Rapimento. Le loro Identità sono state nascoste a Causa della loro Età.

Secondo la Polizia di Phoenix, sono giunte Chiamate da tutti gli Stati Uniti per offrire Denaro; alcune Persone si sono offerte di adottare la giovane Ragazza. La Famiglia della Ragazza è stata ammonita dal Presidente della Liberia - che è una Donna -, che ha detto di essere stata lei stessa Vittima di un tentato Stupro durante la Guerra civile e che Ora, in Liberia, le Vittime di Stupro non sono più biasimare, la Vergogna non appartiene a loro ma ai Criminali che le hanno violate sessualmente [mentre la Famiglia della Vittima di 8 Anni ritiene che sia la Bambina a dover provare Vergogna].

In Google si trovano registrati circa 60'000 Articolo in merito al Caso (alcuni sono Ripetizioni ovviamente), da tutto il Mondo.

La Gente è interessata nelle Questioni che il Caso solleva. Come possiamo capire, queste Questioni determineranno il nostro Futuro quale Nazione e quale Cultura moderna, civilizzata.

Quando un Paese occidentale accetta Immigrati da Paesi non-occidentali, dove esistono Zone di Guerra su Base praticamente permanente, dobbiamo capire che i Bambini soldati, perlopiù Ragazzi, sono stati reclutati per odiare, stuprare, uccidere, e torturare. Il David M. Rosen ha scritto un Libro potente in merito al Bambini soldato: Armies of the Young: Child Soldiers in War and Terrorism [Eserciti giovanili: Bambini soldato in Guerra e nel Terrorismo]. Rosen, un Professore di Antropologia, fa un Raffronto fra i Bambini ebrei che hanno combattuto contro i Nazisti, i Bambini soldato in Sierra Leone, e i Bambini palestinesi combattenti, e solleva Questioni etiche importanti.

Tradizionalmente, lo Stupro era un Bottino, non un’Arma di Guerra. Tutto Ciò è cambiato. In ogni Continente Oggi, quando è sollevata una Guerra, Stupri di Gruppo ripetuti, pubblici e di Massa sono usati - in Modo incrementato - come Arma di Guerra, non come Bottino. Per Anni, ad Oggi, ho chiamato Ciò “Pulizia di Genere” perché i ripetuti Stupri di Gruppo sono intesi a distruggere le Anime delle Ragazze o delle Donne, e attraverso loro, l’Anima delle loro Famiglie e della loro Gente. Molte Vittime di Stupro durante il Periodo di Guerra si uccidono. Molte vengono rigettate dalle loro stesse Famiglie. Alcune vengono uccise dalle loro stesse Famiglie. Al Meglio, le Vittime cadono in serie Depressioni che, se non trattate, possono durare una Vita intera.

Mi è stato una Volta chiesto di accompagnare una Missione cristiana in Sudan, per aiutare le Donne stuprate. Sfortunatamente, mi è stato impossibile affrontare le dure Privazioni fisiche che sarebbero state coinvolte, ma ho suggerito la Creazione di una “Tenda per Donne” privata, in cui le Vittime di Stupro potevano esprimere la loro Vergogna e Dolore in un Ambiente confortevole e consolante. Credo che solo Ciò, (ed è il Minimo), potrebbe nonostante Tutto salvare alcune Menti e forse Vite. Consiglieri legali istruiti che potrebbero parlare la stessa Lingua sarebbero richiesti – ed essi dovrebbero intendere lo Stupro in Modo occidentale e femminista.

Questo è per quanto riguarda le Vittime. Non sono sicura in merito a Coloro che producono Vittime. Come i Picchiatori, gli Stupratori non cambiano spesso i loro Modi tramite una Terapia di Dialogo. Essi non cercano abitualmente un Trattamento e il Trattamento ordinato da un Tribunale non sembra funzionare. Nemmeno nel civilizzato Occidente, nemmeno in America.

In America, ci sono più Stupri riportati che nei Paesi del Terzo Mondo, dove lo Stupro è Fonte di Vergogna e spesso conduce all’Omicidio della Vittima stuprata, da parte della Famiglia. Gli Americani proseguono gli Stupratori più che mai Prima (che è Bene), ma la Prosecuzione e la Condanna non conducono necessariamente alla Riabilitazione. Quando gli Stupratori sono liberati, essi tendono a stuprare di nuovo.

Il Sud Africa ha istituito una Commissione di Verità e Riconciliazione al fine di assolvere preventivamente gli Ex-criminali cosicché i Criminali possano pubblicamente riconoscere i loro Crimini passati, e la Nazione possa fare un Passo avanti. Bene, forse questo è un Modello utile; alcuni Professionisti della Salute mentale amerebbero applicare Ciò ad altri Tipi di Crimine, incluso lo Stupro. Mi chiedo se il Sud Africa si sia focalizzato sulla Violenza sessuale quale Crimine, considerandolo tanto importante come quello dell’Apartheid? Temo di no, perché mi è stato detto (da Esperti) che il Sud Africa ha ancora il più alto Tasso di Violenza sessuale al Mondo.

È un Regime di genuino Apartheid in cui sia il Razzismo che la Tortura prevalgono – Tutto, in Teoria, può essere soggetto a Cambiamento. Può la Violenza sessuale, perlopiù contro Ragazze e Donne, pure essere condotta ad una Fine tramite Auditori pubblici di Massa e Confessioni preventivamente perdonate? È Possibile, in una Cultura patriarcale, che sia in Liberia, in Rwanda, in Congo o in Sierra Leone - in Africa -, o sulla Main Street - negli Stati Uniti -?

Chiara Rivelazione: ho ricevuto la mia prima seria Minaccia di Morte nel lontano 1971, quando mi sono permessa di suggerire pubblicamente, relativamente allo Stupro, di levare l’Arma al Perpetratore. Comunque, mi sbagliavo. Lo Stupro, è un Crimine di Potere, non di Passione, e ha principalmente Luogo nell’Immaginazione. Uno Stupratore può Stuprare con un Oggetto. Non è un Crimine di Lussuria sessuale, e non è dovuto a Deprivazione sessuale – è l’Uso calcolato della Forza sopra un altro Essere umano; il Dolore della Vittima e l’Umiliazione sono letteralmente goduti da Colui che la attacca.

E sì, gli Uomini stuprano pure Ragazzi e altri Uomini, e il Danno causato è egualmente grave e durevole.

Così, cari e gentili Lettori: qualche Idea là Fuori in merito a come dar Fine all’Epidemia di Stupri che appestano il nostro Pianeta? Sicuramente nelle Zone di Guerra, ma anche Altrove, durante i cosiddetti Tempi di Pace?

Ignoro ancora cosa noi, come Nazione, dovremmo fare in Termini d’Accettazione di Immigrati da Paesi non-occidentali, specialmente quelli che sono sopravvissuti ad una Guerra. Gli Immigrati precedenti (come notano molti Lettori), venivano da Culture occidentali, e molto spesso volevano diventare Americani assimilati.

Nel Caso della Liberia, stiamo avendo a che fare con Immigrati che potrebbero essere Cristiani, Cristiani-animisti, o Islamici. Potremmo pure avere a che fare con Gente traumatizzata dalla Guerra, che include Bambini maschio che sono stati forzati a stuprare e ad ammazzare al fine di restare vivi. Estendiamo la Compassione sia alle Vittime che a quelli che hanno prodotto le Vittime? Possiamo fare Ciò senza impoverire e mettere in Pericolo noi stessi?

Come l’Europa, noi stiamo Ora affrontando un Tipo veramente differente di Immigrati. Alcuni non danno Valore all’Educazione moderna occidentale ed alle sue Realizzazioni, alcuni sì. Alcuni hanno perseguitato il loro Concittadini e Concittadine nel Paese d’Origine e Ora fanno solo Finta di essere Vittime; alcuni sono realmente le loro Vittime, ma sono traumatizzati, e sono stati toccati dal Male.

Persino se uno non è cresciuto in una Zona di Guerra, le Culture non-occidentali sono veramente “diverse” dalla nostra propria.

Alcuni dicono che alcune “Differenze” sono positive, come la stretta Connessione familiare, l’Ubbidienza al proprio Padre, la Fede religiosa.

Altri dicono che il Tribalismo non-occidentale e le Religione condonano pure (o non puniscono) quello che noi consideriamo un Crimine, persino le Atrocità contro i Diritti umani [inclusi i Diritti umani delle Donne (come il Possesso della Femmina da Parte del Maschio, e relativo Comportamento), e quelli dei Bambini (come la Pedo”filia”)], e che questo Sistema di Credenze è veramente difficile da cambiare, e ad un Prezzo molto alto.

Antica Saggezza ebraica: la Compassione verso il Crudele risulterà nella Crudeltà verso l’Innocente.

Come ho detto: in Base a come gestiamo Ciò, sarà determinato il nostro Futuro come Nazione e come Cultura.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/02/rape-and-a-new-ki...
30 luglio 2009 6:29 pm
Barbari bambini a Phoenix: Obama estende il loro Soggiorno

Banda di Ragazzi liberiani stuprano in Gruppo una di otto Anni; proprio come ai vecchi Tempi

La maggior Parte degli Americani non hanno Idea di quanto differente sia la nostra Cultura dalle Culture nel Medio Oriente, dell’Asia centrale, o dell’Africa. Se le Differenze fossero conosciute, l’America e l’Occidente sarebbero biasimati per esse.

Il Barbarismo, il Genocidio, le perpetue Guerre civili e religiosi, le Crudeltà della Legge della Shari’a (Lapidazione, Amputazione incrociate, De-capitazione), e il totalmente tragico Trattamento delle Donne, dei Bambini, e dei Poveri nel Terzo Mondo, tutto è biasimato all’Imperialismo occidentale, al Colonialismo, e al Capitalismo.

Ho fatto notare per Anni che non è vero - o non così. Alcuni Barbarismi sono indigeni ad una Regione. Ma persino se fosse vero – cosa c’è da fare Ora? Dovremmo noi volontariamente accogliere Cannibali, Stupratori di Gruppo, Stupratori di Bambini, Poligami, Omicidi per (Dis)onore, sulle nostre Coste?

Cose terribili accadono nel Terzo Mondo: Bambini di anche solo cinque Anni che vengono abitualmente rapiti e ridotti in Schiavitù, o forzati a diventare Bombe suicide o Bambini soldato. Bambini vedono le loro Madri essere stuprate, i loro Padri torturati, i loro Genitori e altri Parenti brutalmente ammazzati. Bambini maschi obbligati a stuprare le loro stessi Madri, Bambine femmine obbligate a servire sessualmente Uomini vecchi abbastanza da essere i loro Nonni. Nessuno li protegge, consola, ri-educa, o li “tratta” come Vittime di Trauma.

Gli Immigrati portano sia il loro Barbarismo che le loro Storie traumatizzate proprio con loro stessi quando vengono in America [e in Europa].

Per Esempio, una Ragazzina di otto Anni dalla Liberia è stata recentemente stuprata selvaggiamente da un Gruppo a Phoenix, Arizona; un Gruppo di Ragazzini liberiani, di 14, 13, 10 e 9 Anni. La povera Ragazzina è stata condotta in un Capannone vuoto con l’Offerta di una Gomma da masticare. I Ragazzini l’hanno tenuta al Suolo mentre ognuno di loro l’ha stuprata, a Turno. Questi Ragazzini la conoscevano e vivevano nella stessa Comunità d’Immigrati. Il Sergente Andrew Hill ha detto: “È stata brutalmente sessualmente assalita per un Periodo di dieci-quindici Minuti”. La Polizia ed Altri hanno udito: “Grida isteriche” ed hanno trovato la Ragazzina “parzialmente vestita”.

Questo è quanto sappiano. Tutto il Resto rimane in qualche Modo in Dubbio.

Invece di confortarla, la Famiglia della Ragazzina è stato detto di averla rigettata per aver portato “Vergogna” su di loro e sulla loro Comunità. Alternativamente, il Servizio di Protezione dell’Infanzia d’Arizona (CPS), la Polizia locale, e il Pastore della Chiesa delle Espressioni di Fede africane (pastor), hanno persuaso lo Stato a proteggere la Ragazzina dalla sua stessa Famiglia, che potrebbe averla ri-accettata a Casa ma che potrebbe averla tormentata ulteriormente – o Peggio. La Bambina resterà ora in uno stato di Custodia protettiva per almeno tre Mesi.

Secondo il Pastore James Nyemah, un Nativo liberiano: “Qualcosa è successo in Passato. La Famiglia ha dovuto lavorare con il CPS in quel Processo”. Apparentemente, nonostante la Ragazzina stuprata fosse visibilmente ferita, suo Padre “ha inizialmente negato che fosse stata stuprata”. Ha “detto agli Investigatori e agli Operatori del CPS sul Caso che lui non la voleva più nella sua Casa perché aveva portato Vergogna alla Famiglia”. Il Padre ha da allora negato il suo “Rifiuto” della Figlia. Infatti, il Padre non parla o capisce molto Bene l’Inglese, e l’intera Conversazione con la Polizia e il CPS potrebbe essergli scivolata letteralmente addosso. Fatto interessante, il Padre recentemente senza Impiego è il principale Curatore (temporaneo) della Ragazzina; sua Moglie lavora, ciò che è inusuale nella Cultura liberiana.

Ieri, il Presidente della Liberia, Ellen Johnson Sirleaf, ha sortito una Dichiarazione: “Siamo così rattristati. Ci sentiamo profondamente depressi a Causa di questo Comportamento da Parte dei nostri giovani Liberiani e molti rattristati per questa Bambina di otto Anni che è stata così vittimizzata”. L’Ambasciatore liberiano, Milton Barnes, ha offerto di aiutare la Vittima. Barnes ha detto che questi “Rifugiati hanno sopportato molti Traumi” ma che “ciò non scusa l’attaccare o il rigettare una Ragazzina di otto Anni”.

Tony Weedor, un Rifugiato liberiano in Colorado e il Fondatore del Centerpoint International che aiuta altri Liberiani ha detto: “È una Cultura basata sulla Vergogna, così il Crimine non è così importante come proteggere il Nome della Famiglia o della Comunità. Alcune Persone non si preoccuperanno del Trauma che vive lei – esse sono più preoccupate per la Vergogna che lei ha portato alla Famiglia. Venendo qui [in Occidente] non significa che loro si lascino la loro Visione del Mondo alle Spalle”.

Cosa sappiamo della Liberia? Coloro che per primi la insediarono furono Schiavi americani liberati, che hanno portato con loro la Cultura e la Religione dell’America del Sud. Quaranta Percento dei suoi Cittadini sono Cristiani, 40% praticano Religioni indigene che sono state influenzate dalla Cristianità, e 20% sono Islamici. La Liberia è entrata in Guerra contro sé stessa nel 1986. La Banda di Ribelli di Charles Taylor, molti dei quali erano Bambini, si sono impegnati in crudeli Attacchi verso Civili disarmati. Taylor è il primo Leader africano ad apparire al Banco degli Imputati a The Hague, accusato di Crimini contro l’Umanità. Nella sua Osservazione, molti, se non la Maggioranza dei Bambini liberiani sono stati Testimoni di terribili Atrocità ed impegnati in esse. Le Ostilità sono formalmente cessate nel 2003 – ma non proprio.

La Guerra civile è stata eccezionalmente brutale e duratura. Stupri, Stupri di Gruppo pubblici, sono stati estensivamente usati quali Arma di Guerra, e non meramente quale Bottino di Guerra. I Medici senza Frontiere hanno detto che Bambini di anche solo quattro Anni sono stati abitualmente stuprati, sia da Adulti che da Bambini, in Liberia.

Fino al 2006, lo Stupro non era nemmeno considerato un Crimine in Liberia. La Vergogna viene ancora imputata alla Vittima, non al Perpetratore.

Il Senatore repubblicano dell’Ariziona, Jon Kyl ha detto: “È praticamente impossibile per noi capire una Società che ha esattamente l’Idea opposta in merito a chi debba essere biasimato e chi dovrebbe sentire Vergogna e chi dovrebbe essere aiutato o non aiutato. Non è solo un Problema relativo ai Liberiani. Ci sono altre Persone con una Cultura simile, che è – francamente - il Problema”.

Ebbene, sì. E qual è la nostra Soluzione? Garantire ad un buon Numero di Gente culturalmente “differente” lo Status di Immigrati, e poi permettere loro di creare Universi infernali paralleli su suolo americano [o europeo]? Quanti di questi Immigrati può permettersi l’America [o l’Europa] di curare, ri-educare, alloggiare, nutrire, e istruire? Possiamo fare ciò in Loco? Può Qualcuno farlo?

A Settembre 2006, il Dipartimento della Sicurezza nazionale ha annunciato la sua Decisione di dar fine allo Status di Protezione Temporanea (TPS) ai Liberiani. Questo Status permette alla Gente di rimanere negli Stati Uniti temporaneamente, durante un Conflitto armato o un Disastro ambientale. Nel 2007, il Presidente George W. Bush ha garantito [il Diritto a] la Partenza Forzata Differita (DED). La Garanzia è scaduta il 31 Marzo 2009. Il Presidente Obama ha esteso la DED altri dodici Mesi.

Da una Parte, ho obiettato che dovremmo garantire Asilo politico alle Vittime di Violenza – specialmente le Donne e i Bambini. D’altra Parte, ho pure sollevato la Questione di Cosa, esattamente, gli Americani [e gli Europei] possono attualmente permettersi di sussidiare. Più importante: vogliamo veramente offrire lo Status di Immigrati protetti a Barbari che sono stati feriti da Barbari che hanno né gli Strumenti né la Volontà di cambiare le loro Visioni e i loro Comportamenti?

Bene, per una Cosa sono felice, che questa preziosa Bambina, di otto Anni ferita, sia Ora curata e protetta da Childhelp di Phoenix dove è “circondata da Orsetti di Pezza e Murales” e da Gente che sa come confortarla. Comunque, Cosa dovremmo mai fare in merito al Problema allargato, per il Gruppo allargato?

Non so Cosa fare del Bambini barbari che hanno stuprato in Gruppo questa Ragazzina e che vivono con le Famiglie liberiane che biasimeranno la Ragazzina, non i loro Figli. E voi?

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/07/30/child-barbarians-...
Sei un Islamofobico?
26 Agosto 2009 – Phillys Chesler

Fate questo Test per accertarvene

Il pericolo più grande è una Mente chiusa e un Piede nella Fossa. Le Menti sono chiuse in tutta Europa; ma piuttosto Tardi, emerge una piccola Resistenza. Le Menti americane sono pure state silenziate per molti Anni. Per Esempio, uno non è realmente autorizzato a parlare di Razza o di Religione (il Genere è un Argomento superato – guardate tutte le Foto di Donne nude che continuano a circondarci). Uno non può dire “Nero” o “Afro-americano” senza sollevare un Polverone. Uno non si permette di dire “Islam” o “Islamico” senza sollevare un Polverone persino più grande.

Gli Americani (Studenti, Professori, Giornalisti, Star cinematografiche, Presentatori principali dei Media, Blogger della Sinistra liberale) sono particolarmente sensibili agli Errori commessi a Danno dei Palestinesi, degli Arabi, e degli Islamici – e, senza alcun Dubbio, sono stati fatti degli Errori. Ma questi stessi Americani sono molto meno sensibili ai Lutti, alle Emarginazioni, alle Atrocità che questi stessi Gruppi (Palestinesi, Arabi, Islamici) hanno inflitto ai loro stessi Infedeli e a tutti gli altri, durante 1’400 Anni.

Provate a parlare di Ciò, provate a sollevare la Questione della lunga Storia di Colonialismo islamico, di Genocidio e di Apartheid di Genere e religiosa, e vi vedrete rapidamente essere demonizzati quali “Razzisti” o quali “Islamofobici”. Google nota che ci sono 616'000 Riferimenti ad “Islamofobia”. Cosa sta accadendo in Realtà? Perché “Razzismo” non basta come Parola per descrivere il Pregiudizio verso la Gente con una Pelle differente, se fosse realmente questo il Caso? O Forse “Islamofobia” è un Termine più complicato e più specifico relativamente agli Islamici e all’Islam?

Lorna Saltzman, una Scrittrice veramente brava, un’Ambientalista, e un Tempo una Candidata alla Presidenza del Partito verde, ha scritto un frizzante Test-Guida per tutti coloro che sono preoccupati del loro proprio Razzismo o Islamofobia. Lei scrive:

Sei un Islamofobo? Qui c’è un semplice Test

IL TEST DI LORNA SALTZMAN

Sei Favorevole ai Diritti e al Trattamento eguale di Donne e Uomini?
Ti opponi alla Lapidazione delle Donne accusate di Adulterio?
Sei Favorevole all’Educazione obbligatorio per le Ragazze, Ovunque?
Ti opponi alla Schiavitù e alla Prostituzione infantile?
Supporti la completa Libertà di Espressione e di Stampa?
Supporti il Diritto di un Individuo di praticare la Religione che si sceglie?
Ti opponi alle Pubblicazioni, alle Trasmissioni Radio e TV, e ai Libri di Testo anti-semiti supportati dal Governo e dalle Moschee?
Ti opponi all’indossare il Burqa in Luoghi pubblici, Scuole e Tribunali?
Ti opponi alla Segregazione dei Sessi in Luoghi pubblici, e nelle Case di Preghiera?
Ti opponi alla Pena di Morte per i Non-islamici, e per gli Islamici che si convertono ad un’altra Religione? Ti opponi al Mandato coranico di uccidere i Non-islamici e gli Apostati?
Ti opponi ai Delitti “d’Onore”?
Ti opponi alla Mutilazione genitale femminile?
Ti opponi a Relazioni sessuali forzate?
Ti opponi alla Discriminazione contro gli Omosessuali?
Supporti il Diritto di criticare le Religioni?
Ti opponi alla Poligamia?
Ti opponi al Matrimonio dei Bambini, forzato o no?
Ti opponi all’Aggiunta di Tribunali della Shari’a nel Sistema legale del tuo Paese?
Discordi con il Corano che afferma la Superiorità dell’Islam sulle altre Religioni?

Se hai risposto alla maggioranza di queste Risposte o a tutte, affermativamente, sei un vile Islamofobico e ti meriti di essere decapitato Come istruisce il Corano.

Se hai risposto ad un Terzo o più delle Domande affermativamente, sei un Islamofobico borderline e hai bisogno di ricevere un Lavaggio del Cervello per diventare un vero e proprio Dhimmi.

Sei hai risposto ad un Quarto o meno delle Domande affermativamente, hai bisogno di qualche Lezione privata di Dhimmitudine, per ripulirti completamente di quei Rimasugli di Islamofobia.

Se hai risposto affermativamente a NESSUNA di queste Domande: Complimenti! Sei un Islamico osservante meritevole (un Radicale con Dipendenza dalla Correttezza politica), ed hai un brillante Futuro nel Vilipendio degli Ebrei, nella Tortura delle Donne o, Inshallah, nel diventare un Bomba-suicida.

Grazie Lorna per aver messo Tutto Nero su Bianco.

Per vostra Informazione: Lorna Saltzman è stata una Scrittrice ambientalista, Conferenziera, e Organizzatrice – dall’Inizio degli anni Settanta -, ed è stata Candidata alla Nomina della Presidenza del Partito verde statunitense per il 2004. I suoi Articoli sull’Evoluzione, sulla Politica verde, e sul Secolarismo possono essere trovati sul suo Website: www.lornasalzman.com .

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/26/are-you-an-islamo...
BUONE NUOVE: L’ISLAM È VERAMENTE UNA RELIGIONE, E DI PACE :^)

Gli Islamici non ammazzano gli Apostati – e l’11 Settembre ha Niente a che fare con l’Islam
Phyllis Chesler - 18 Agosto 2009

Fathima Rifqa Bary, l’Adolescente islamica che si è convertita alla Cristianità almeno quattro Anni fa, e che solo recentemente è fuggita, è stata portata via da due buoni Samaritani cristiani, Pastori, che l’hanno condotta in Florida, dove è ora sotto Custodia statale. Venerdì, un Giudice deciderà se il suo Caso debba essere ascoltato in Florida o in Ohio. I suoi Genitori si sono “avvocatizzati”, suo Padre Mohamed Bary, un Gioielliere, insiste di non aver Mai minacciato di ucciderla, e che vuole che lei torni a Casa. I Media principali stanno diventando nervosi. Cosa accadrà se essi credono a Ciò che dice Rifqa, e verranno [Perciò] portati in Giudizio? O Peggio?

Dopotutto, la Polizia di Columbus ha sfidato le Dichiarazioni della Ragazza per cui lei sarebbe in Pericolo. Il Sergente Jerry Cupp ( Sgt Jerry Cupp ), Capo dell’Ufficio Persone scomparse della Polizia di Columbus, ha detto che “Mohamed Bary mi è parso una Persona amabile, protettiva, un Padre preoccupato di Dove sia sua Figlia e di Come stia”.

Questo per Quel che concerne l’Ohio. Ma permettetemi di far[vi] notare che per Settimane intere, Mohammed Shafi ( Mohammed Shafi ) e la sua seconda Moglie, Rona Amir Mohammed, hanno pianto, si sono lamentati, generalmente di Continuo, in merito alla Morte delle loro tre Figlie e della prima Moglie di Mohammed – finché la Polizia non ha arrestato sia Mohammed che Rona, come pure il loro Figlio, per essere stati le Menti di questi Omicidi di primo Grado, e senza Cuore ( heinous, heartless, murders ).

Ora, l’Imam della Florida, Imam Hatim Hamidullah, insieme all’Islamic Society of Central Florida (Società islamica della Florida centrale), ci ha informato che la Fede islamica non chiede al Padre di ferire suo Figlio, dovesse Costui convertirsi ad un’altra Religione.

“Non è a Causa dell’Islam se il Padre danneggia il Sangue di sua Figlia, o quello di Qualsiasi altro Essere umano, essendo in Preda alla Rabbia”, ha detto. “La nostra Posizione è di dar Fondo a tutte le Misure che riportino Pace e Armonia nella Famiglia”, ha detto Hamidullah. “Essere arrabbiati e minacciare la Vita di qualcuno non fa Parte di questi Metodi”.

Qualcuno deve spiegare la Tecnica della Taqiyya (l’alta Arte islamica della Disinformazione) alla Polizia dell’Ohio, alla Giustizia sia dell’Ohio che della Florida, e ai Media principali.

Un Islamico è un Essere umano che, come tutti gli altri Esseri umani, mentirebbe per salvarsi la Vita. In più, un Islamico potrebbe pure mentire per salvare il suo … Onore. Nessun Islamico dirà al Mondo: “Oh certo, fra l’altro, alcuni Islamici (sia a Causa delle loro Tradizioni etnico-nazionali-culturali, non-religiose, o il loro Fraintendimento del Corano – oppure la loro chiara Comprensione di quel che il Corano dice in merito agli Apostati), potrebbero effettivamente uccidere altri Islamici. Oppure una delle loro proprie Donne. Oppure, per quel che si sa, degli Infedeli in generale”.

Perciò, gli Attacchi dell’11 Settembre davvero non sono stati “Operazioni” islamiche o persino saudite. Sebbene la maggior Parte dei Dirottatori fossero Islamici arabi dall’Arabia Saudita, ma questo è completamente irrilevante. Questi Attacchi sono stati, piuttosto, intrapresi da: a) Islamici che hanno deviato una altrimenti “pacifica” Religione; b) in Effetti, gli Attacchi sono stati Operazioni “anti-islamiche” intraprese specificatamente per dare una cattiva Nomea al “pacifico” Islam; c) Tutti sanno che l’11 Settembre è stato un Complotto sia della CIA che sionista, inteso a giustificare gli Attacchi americani ad AlQaeda, all’Afghanistan, e all’Iraq.

Questa è Taqiyya in Azione.

Perciò, quando un Delitto d’Onore di una Figlia, di una Moglie, o di una Cugina femmina ha Luogo in Occidente, i Leaders islamici perlopiù immediatamente insistono che il Crimine ha assolutamente Nulla a che fare con l’Islam o con il Corano; che l’Assassino è solo un altro Uomo domesticamente violento, proprio come ci sono Uomini violenti Ovunque, persino in Occidente.

Questo non è Vero.

Secondo il mio Studio ( study ), pubblicato nel Middle East Quarterly, è Vero: la maggior Parte degli Islamici non uccidono i Membri femminili della loro Famiglia; ma alcuni Islamici lo fanno. Eppure: fino ad Ora, i Delitti d’Onore di cui sappiamo in Occidente, inclusa l’America del nord, sono stati commessi principalmente da Islamici. Le Ragazze islamiche sono state uccise quando le loro Azioni sono state percepite come “troppo occidentali”, “troppo indipendenti”, “troppo assimilate”. Gli Omicidi d’Onore sono intrapresi dall’intera Famiglia la cui Abilità di controllare totalmente le sue Donne ha fallito e Perciò, il cui Onore è stato compromesso e deve essere vendicato.

Solo il Sangue può farlo.

Ragazze adolescenti in America e in Canada sono state uccise dai loro Padri per essersi rifiutate di indossare l’Hijab; per avere degli Amici, sia Ragazze che Ragazzi, che erano Non-islamici; per avere degli Innamorati; per aver rifiutato di sposare il loro primo Cugino nel loro Paese d’Origine; per aver desiderato di scegliersi il loro proprio Marito; per aver voluto frequentare il College; per aver cercato di assimilarsi in Occidente. Spesso, le Ragazze islamiche sono tenute in Riga tramite Minacce di Morte e dal Fatto di essere picchiate, abitualmente e in Modo che diventa una Norma. Sono tenute in Riga persino quando un’altra Ragazza islamica viene ammazzata per Onore. Questi Omicidi sono intesi a tenere le Donne islamiche intimidite, prudenti, e grate per essere lasciate in Vita.

I Delitti d’Onore sono principalmente dei Crimini da Islamici verso Islamici.

Nel 2008, le povere Amina e Sarah Said, Adolescenti, entrambi furono ammazzate per Onore ( honor murdered ) a Dallas, dal loro Padre Yaser Said, (con la Complicità della loro Madre Tissie). Furono picchiate, minacciate, e pure abusate sessualmente dal loro Padre. Quale fu il loro Peccato finale? Esse finalmente fuggirono dalla Tirannia di Yaser, a Casa – e fuggirono con degli Innamorati cristiani. Esse non si convertirono alla Cristianità ma, Chi lo sa? Potrebbero aver finito per sposare un Cristiano. Pure Ciò è Vergognoso e Proibito. La loro Madre, una Cristiana convertitasi all’Islam, le ha indotte a tornare a Casa con Promesse di Riconciliazione; entro un’Ora entrambi le Ragazze furono assassinate [dal loro Padre]. Yaser non è mai stato trovato.

Tutti i summenzionati “Crimini” adolescenziali non sono tanto Importanti quanto convertirsi ad un’altra Religione, via dall’Islam. Avere un Innamorato è già una Cosa brutta abbastanza. Un altro Dio? Impensabile. Vergognoso. La Cristianità e l’Ebraismo sono visti [dall’Islam], al Meglio Religioni fallite, inferiori e precedenti [all’Islam], che avrebbero dovuto abbracciare l’Islam quale più “perfetta” e perfezionata Religione, ma che si sono rifiutati di fare Così. La seria Persecuzione dei Cristiani ( persecution of Christians ) e degli Ebrei nei Paesi islamici è conosciuta.

Fathima Rifqa Bary si è apparentemente convertita alla Cristianità ( converted ) più di quattro Anni fa. Se è Così, è impossibile che i Pastori Beverly e Blake Lorenz, la abbiano “rapita” o “influenzata”. Secondo il Rapporto di un Media:

“Rifqa, una Studentessa junior di Scuola superiore in un Sobborgo di New Albany, si è interrogata sulla sua Fede per diversi Mesi, ha detto suo Padre. Ha frequentato la Chiesa con Amici di Scuola e dopo ha assistito a delle Messe in un’altra Chiesa, la Xenos Christian Fellowship, una Megachiesa che enfatizza piccoli Gruppi che s’incontrano a Casa …. Dopo che Rifqa ha fatto Proselitismo con una Bibbia a Scuola – ha detto Mohamed Bary – la Famiglia le ha chiesto di smettere perché non era un’Attività appropriata a Scuola. Le hanno pure detto che aveva un Obbligazione di studiare innanzitutto la sua Fede originale, prima di sceglierne un’altra”.

Uno si chiede se per Caso una simile Obbligazione di studiare l’Islam non debba essere considerata un’Obbligazione che dura una Vita intera. Tutti gli Islamici, persino i Genitori, hanno un Obbligo di uccidere qualsiasi Islamico che si converta ad un’altra Religione. Questo è il Motivo per cui gli Apostati dell’Islam scrivono sotto Pseudonimo.

Ora, se la Famiglia di Rifqa fosse una Famiglia islamica assimilata, anti-religiosa o non-religiosa con molti Amici, Parenti e Colleghi di Lavoro non-islamici – Forse con Membri della Famiglia che si fossero loro stessi convertiti ad un’altra Religione – potrebbe essere una Questione differente. Ma non sembra essere il Caso, in questo Caso.

La Libertà religiosa e la Tolleranza religiose sono Valori occidentali. Questa Tolleranza non esiste nei Paesi islamici, certamente non Oggi. Dunque, nessuna Importanza Dove un Islamico possa essere cresciuto; l’Identità islamica Oggi, persino fra la seconda e la terza Generazione di Immigrati, ma specialmente fra la prima Generazione di Immigrati e fra i recenti Immigrati, (Ciò che la Famiglia Bary è), è un’Identità – in Modo crescente – globalizzata, ed è un Tipo d’Identità altamente Radicale.

Uno spera che il Giudice in Florida consideri seriamente le Informazioni in merito a Come gli Islamici utilizzano la Taqiyya, trattano gli Apostati, e trattano i Cristiani in Medio Oriente e in Asia, e Perché gli Islamici uccidono per Onore le loro Figlie e le loro Parenti femmine. Sulla Base di questa Informazione, Forse il Giudice non farà tornare Rifqa in Ohio. Se lei lo fa o lui lo fa, uno spera che il Giudice dell’Ohio non faccia Mai tornare Rifqa sotto Custodia dei suoi Genitori.

Dovremmo credere a Cosa dice Rifqa, e prendere in Considerazione di metterla [negli Stati Uniti] sotto un Tipo di Protezione equivalente a quella riservata ad un Testimone federale, finché diventa un’Adulta. Persino Allora, lei non sarà Mai – Mai – salva.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/18/muslims-dont-murd...
31 Agosto 2009 - Phyllis Chesler
Il Burqa: l’ultima Spiaggia femminista?

Naomi Wolf scopre che i Sudari sono Sexy

Le Donne in Chador sono vere Guerriere ninja femministe. Piuttosto che permettere a loro stesse di essere vagheggiate da un Uomo estraneo, scelgono di sconfiggere “lo Sguardo ossessivo maschile” nascondendosi dietro un’Immagine piatta.
Ma non preoccupatevi: dietro questo Chador, Abaya, Burqa o Velo, c’è una Cortigiana sexy che indossa “Victoria Secret, Forma elegante, e Lozione per la Cura della Pelle”, in Attesa che suo Marito torni a Casa per una Notte di selvaggio e sensuale Amplesso coniugale.

Ovviamente, queste non sono mie Idee. Sto citando un Pezzo di Naomi Wolf che è apparso sul Sydney Morning Herald pochi Giorni fa. Sì, Wolf è la spumeggiante, Autrice femminista che un Tempo consigliava il Vice Presidente Al “Clima” Gore su quali Colori avrebbe dovuto indossare mentre faceva Campagna politica e riportava chi fosse amichevole con la Figlia di lui. Ho casualmente conosciuto la Wolf e i suoi Genitori per più di un quarto di Secolo.

La Wolf ha recentemente viaggiato in Marocco, Giordania, e Egitto, dove ha trovato le Donne “tanto interessate nell’Apparenza, nella Seduzione, e nel Piacere quanto le Donne ovunque nel Mondo”. Wow! Che Sollievo! Lei scrive:

“Molte Donne islamiche con cui ho parlato non si sentono affatto soggiogate dal Chador o dal Velo copricapo. Al Contrario, si sentono liberate da Ciò che hanno sperimentato come Sguardo intrusivo, oggettivante, di Base sessualizzante, occidentale …. Molte Donne dicono Cose Tipo: “… quanto può essere stancante risultare attraenti tutto il Tempo. Quando indosso il mio Velo copricapo o Chador, la Gente si riferisce a me come ad un Individuo, non come ad un Oggetto; mi sento rispettata”. Questo può non essere detto in seno all’Assetto dell’Immaginario femminista occidentale, ma è riconoscibilmente un Assetto di Sentimenti femministi occidentali”.

Davvero? Se è Così, allora sono la Regina d’Inghilterra.

Ora che la Wolf non è più la candida Cerbiatta di qualche Anno fa, ella vede il Vantaggio di non essere vista tutto il Tempo. È un’Occidentale che “si diverte” a vestirsi da Islamica, dichiarando che nascondersi dietro un’Apparenza piatta le dà “un rinnovato Senso di Calma e Serenità” e che si sente “sì, in qualche Modo, Libera”. Inoltre, la Wolf crede che il Sesso coniugale è più Caldo quando la Donna “si copre” e rivela il suo Viso e il suo Corpo solo a suo Marito.

Marabel Morgan è viva! A Metà degli anni Settanta, Morgan ha suggerito alle Mogli di accogliere i loro Marito alla Porta indossando Abiti sexy e/o Sarong trasparenti con sotto soltanto loro stesse. Il suo Libro Total Woman, ha venduto più di dieci milioni di Copie. Secondo la Morgan, una Cristiana, “è solo quando una Donna mette la sua Vita nelle mani di suo Marito, lo riverisce e lo adora, e desidera servirlo, che diventa veramente Bella per lui”.

Bene, Cosa posso dire? Qui ci sono un paio di Cose.

Alla maggior Parte delle Ragazze e Donne islamiche non è data la Possibilità di scegliere se indossare il Chador, Burqa, Abaya, Niqab, Jilbab, o Hijab (Velo copricapo), e coloro che resistono vengono picchiate, minacciate di Morte, arrestate, bastonate o frustate, imprigionate, o Uccise per Onore dalle loro stesse Famiglie. La Wolf è profondamente estranea alle Notizie che giungono dall’Afghanistan, Pakistan, Iran, Arabia Saudita, e Sudan, in merito a questi Soggetti? Ha dimenticato la Morte tragica e bruciante di quelle Studentesse in Arabia Saudita, le quali cercando di fuggire dalla loro Scuola in Fiamme, essendo impropriamente velate sono state ricacciate indietro dalla Polizia morale saudita onnipotente?
La maggior Parte delle Ragazze e Donne islamiche sono impoverite e indossano Vestiti occidentali poco costosi e cenciosi, sotto le loro Coperture. Solo le Figlie del Benessere viziate, super-controllate, spesso isolate, e super-materialistiche, principalmente nei Paesi del Golfo, ma pure fra le Classi dirigenti del Mondo islamico, rispecchiano il Ritratto della Wolf di Mogli-cortigiane ben tenute.

Essere velate ed obbedienti non salva le Ragazze o Donne islamiche dall’essere Oggetto d’Incesto, dall’essere picchiate, pedinate, stuprate in Gruppo, o coniugalmente stuprate, e nemmeno ferma i loro Mariti dal prendere molteplici Mogli e Fidanzate o dal frequentare Bordelli. Una Ragazza-bambina completamente “coperta”, Ovunque, che abbia fra i 10 e i 15 Anni, può essere obbligata a contrarre un Matrimonio combinato, forse con il suo primo Cugino, forse con un Uomo tanto vecchio da poter essere suo Nonno, e non le è permesso di lasciarlo, nemmeno se lui la picchia a Sangue ogni singolo Giorno.

La Wolf dichiare che ha indossato un “shalwar Kameez e un Velo copricapo” per un’Escursione al Bazar. Suggerisco che la Wolf capisca che il shalwar Kameez e il Velo copricapo che lei ha giocosamente indossato in Marocco, non sono il Problema.

Mi chiedo Come la Wolf si sentirebbe se avesse indossato un Burqa, Chador (Sacco integrale), o Niqab (Maschera facciale) per la stessa Escursione; quanto facilmente si sarebbe mossa in una Camera d’Isolamento che blocca effettivamente i suoi cinque Sensi e le rende Difficile, se non Impossibile, comunicare con gli Altri?

E, a Proposito, l’Effetto soprannaturale, infine, delle Donne avvolte, è che diventano invisibili. Esse cessano di esistere. Esse diventano letteralmente Fantasmi.

La Wolf presenta l’Occidente quanti anti-femminile perché tratta le Donne come Oggetti sessuali. Sono felice della Pornografia e della Prostituzione in Occidente? Cavoli no e, a Differenza della Wolf, ho combattuto contro di esse – ma ritrarre questi Vizi quali Male “occidentale”, e qualcosa a cui il Mondo islamico si oppone, è pura Follìa.

È ben saputo che gli Arabi e gli Islamici hanno tenuto e continuano a tenere Schiave sessuali – essi sono molto coinvolti nel Traffico globale di Ragazze e Donne e frequentano Prostitute in ogni Continente. Troverete Giornali pornografici in ogni Tenda principesca – quelli per Ragazzi e pure quelli per Ragazze. Mi è stato detto che i Sauditi fanno arrivare in Aeroplano Carichi freschi di Prostitute parigine ogni Settimana. Forse essi le velano prima condurre le loro Orgie che durano tutta la Notte e tutto il Giorno. O, forse, essi le vedono come naturale Cacciagione di “Infedeli”.

Lasciatemi suggerire alla Wolf di leggere un Libro che uscirà in Settembre, scritto da una Donna cristiana-americana, Mary Laurel Ross, il cui Marito dell’American Air Force ha addestrato la Saudi Air Force. È intitolato Veiled Honor ed è puntualmente, complessivamente, tinteggiato di “Nouances” (la Wolf definisce “Nouances” le nostre Differenze d’Interpretazione della “Libertà femminile”) narrative, relative i suoi approssimativi quindici Anni di Soggiorno in Arabia Saudita. Le suggerirei pure di leggere i Lavori di Ayaan Hirsi Ali (Infedele) e Nonie Darwish (Cruel and Usual Punishment) – per Principianti.

Di Nuovo, sospetto che la Wolf non stia necessariamente cercando qualche “Nouances” di Verità in merito alla “Libertà femminile” ma che stia, piuttosto, facendo la Corte all’Oro saudita e cercando di posizionarsi in seno al Democratic Party (Partito Democratico). Dopotutto, Ciò che ha scritto nel suo breve Articolo supporta la Posizione del Presidente Obama Vis à Vis il Mondo islamico.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/31/the-burqa-the-ult...

***

La Wolf richiede delle Scuse, la Chesler non si ricrede
2 Settembre 2009 - Phyllis Chesler

Scambio di Punti di Vista fra le Donne

Sembra che Naomi Wolf sia piuttosto arrabbiata in seguito a Ciò che ho scritto ieri ( written ). Ha pubblicato un Commento sul mio Blog, ha scritto a me privatamente (vedi Sotto), ha lasciato un Messaggio nel mio Ufficio, e ha scritto almeno ad un Website che è collegato al mio Blog. Le rispondo qui.

Cara Naomi:

Ciao, e spero che anche a te vada Tutto Bene. Il mio Pezzo non è un Attacco personale. Ti prego di non prenderlo Così. È una Critica politica ed intellettuale a quanto hai scritto. Non c’è alcuna “terribile In accuratezza” in Ciò che ho scritto o in Come ho riferito del Tenore generale del tuo Articolo. La tua Domanda che io stampi una “Correzione” e fornisca “delle Scuse” è fuori Luogo, come lo è la tua Offerta di ripassare i miei Errori Punto per Punto assieme a me, al Telefono o in un Dibattito. Oserei dire che quest’ultimo Punto è un Pochino arrogante e spaventoso.
“L’Errore” di una Donna e “l’Opinione” di un’altra.

Prendo Atto ora che hai lasciato un Messaggio telefonico nel mio Ufficio, hai pubblicato una Lettera sul mio Blogsite di PajamasMedia, mi hai scritto privatamente, e hai pure scritto su FrontPageMagazione che ha creato un Collegamento al mio Pezzo, oggi.

Andrai a rintracciare ogni altro Sito che si collega a questo Pezzo?

Per un Attimo ho pensato: Forse ho solo immaginato che hai consigliato il Vicepresidente Gore sulla sua Immagine, Forse sei stata veramente profondamente coinvolta in Questioni politiche sostanziali. Forse questa è una Correzione che dovrei fare. Il Pezzo del 1999 del New York Times (ma tuo Marito lavora Lì) ha suggerito che tu fossi coinvolta in Questioni politiche relative al Voto femminile.

E pure: non dimentico di aver letto che tu consigliavi Gore in merito a quali Colori indossare (Colori della Terra è Quel che ricordo), per la sua Campagna presidenziale. Quindi, ho avuto Ragione. Sia Jake Tapper su Salon che Jodi Kantor su Slate hanno ospitato un Pezzo su Ciò. Qui c’è quel che Jodi Kantor ha scritto su Slate:

Dopo otto Anni, la Wolf è diventato una Consulente d’Immagine lei stessa. Come ha riportato Time all’Inizio di questa Settimana, il Vicepresidente Al Gore ha pagato la Wolf migliaia di Dollari al Mese per essere consigliato su Come presentarsi, dai Toni del suo Discorso alla Tonalità dei Colori del suo Guardaroba. Il Washington Post ha riportato che la Wolf “ha a Lungo sostenuto che i Colori della Terra sono più “rassicuranti” per l’Auditorio”, e che lei “è la Persona dietro il recente Cambiamento di Guardaroba di Gore”.

L’Avviso non-sartoriale della Wolf a Gore – e al Presidente Clinton prima di lui, quale Consigliere non retribuito – è persino più Strano. Ha insegnato ad entrambi ad enfatizzare la sua Forza virile, facendo Leva su Stereotipi di Genere vecchi e stanchi. Secondo a quanto riportato ha detto a Gore che lui è un “Maschio beta” che deve combattere il “Maschio alfa” che è Clinton, per ottenere il Dominio. E quale Consigliere di Clinton, presso la Casa Bianca, ha informato il Presidente che la Nazione stava cercando un Modello gerente stile “Padre buono” per “costruire una Casa” per il Paese. “Non permetterei a Nessuno o a Niente di toccare la Pietra fondante”, ha scritto la Wolf in un Memo per lui. “DIFENDEREI/PROTEGGEREI le Fondamenta”. Ciò giunge solo tre Anni Dopo la Pubblicazione del suo Libro Fire With Fire (Fuoco al Fuoco), in cui ha selvaggiamente silurato i Dottori repubblicani per aver posizionato George Bush nel Rango dei “Patriarchi rassicuranti”.

Il Pezzo del New York Times ci dice pure che hai consigliato il Presidente Clinton o, piuttosto, che hai regolarmente parlato con Dick Morris durante la Presidenza Clinton. (Tuo Marito ha scritto Discorsi per Clinton).

Naomi: sei Forse in Cerca di diventare la Consulente d’Immagine per i Principi sauditi o del Golfo? Qualcuna in Linea con la Posizione d’Oppressione delle Donne in Modo che risulti più digeribile per l’Occidente? In un Modo che potrebbe persino allettare le Donne occidentali? Dio, dimmi che non è Così.

Siccome tu stessa hai riconosciuto che sono una Persona di Statura, perché non considerare che Ciò che sto dicendo è in Effetti vero, corretto, bilanciato e accurato?

Potresti Invece avere Pensieri complessi in merito alla Piaga delle Donne islamiche in questo Momento storico, ma secondo me, essi non appaiono in questo Pezzo particolare. Cosa si evince, Invece, è un’ingenua Romanticizzazione del “Velo” e una Confusione in merito a Coma la Scelta di una Volta, di indossare un Velo copricapo colorato, liberamente, sia paragonabile all’Obbligo all’Hijab/Jilbab (Copertura austera di Testa e Spalle, che non permette ai Capelli di essere visti, nemmeno ad un Ciuffo ribelle), o all’Obbligo al Niqab (Maschera facciale), o all’Abaya (una Copertura per la Testa e il Corpo, lunga, informe e nera), al Burqa o Chadari (un Sudario, un Sacco per il Corpo).

So che spesso gli Scrittori non scelgono il Titolo per i loro Articoli, ma il tuo Articolo ha condotto il tuo Editore ad intitolarlo: “Dietro al Velo vive una fiorente Sessualità islamica”. Non voglio ripetere quello che ho Già scritto ( written ), ma il tuo Articolo chiede se “noi, in Occidente, (non stiamo) radicalmente fraintendendo le Usanze sessuali islamiche?”. E scrivi che “l’Interpretazione occidentale del Velamento quale Repressione delle Donne e delle loro Sessualità … non sia Così, (ma piuttosto) sia radicato in un forte Senso di Ciò che sia pubblico e di Cosa sia privato … Ciò che sia dovuto a Dio e Cosa sia dovuto al proprio Marito”.

Questo non suona come un’Accusa femminista alla Mutilazione genitale femminile, al Velamento obbligatorio di Faccia e Corpo, all’Analfabetismo obbligatorio, al Matrimonio combinato infantile obbligatorio, alla Poligamia, al picchiare in Modo normativo la Figlia e la Moglie, ai Delitti d’Onore, o alla Tortura e all’Omicidio di così tanta Gente, sia Donne che Uomini, in Iran, Pakistan, Afghanistan, Bangladesh, Sudan, Somalia e Algeria, da parte di Forze paramilitari islamiste e dal Governo islamico.

Chiedi che io pubblichi il tuo Pezzo. Invece, ho Già “pubblicato” il tuo Pezzo, collegandomi ad esso sul mio Blog. Il mio Pezzo di ieri ne è imbevuto. Controlla tu stessa.

Naomi: sia la tua Generazione che la mia, molto precedente, di Femministe, hanno fallito nella Visione universale dei Diritti umani delle Donne; la maggior Parte sono diventate Relativiste multiculturali e politicamente corrette di Sinistra. Simili Femministe sono state più preoccupate dei Diritti degli Uomini islamici un Tempo colonizzati, che di quelli delle Donne islamiche un Tempo ed ancora Oggi colonizzate. Ed essi vedono l’America e spesso di Israele quali Imperi del Male per Eccellenza, Ciò che dà il Via libera alla Tirannìa islamica.

Sono rimasta in Piedi praticamente da Sola, e sono stata condannata da Molti, per aver detto la Verità in merito all’Apartheid islamica di Genere e di Religione, e in merito ad Israele, all’Anti-semitismo, alla Jihad e all’America.

A Rischio di sembrare una che si serve da sé: ti consiglio di leggere il mio ultimo Libro The Death of Feminism. What’s Next in the Struggle for Women’s Freedom (La Morte del Femminismo. Cosa c’è in Vista nella Lotta per la Libertà delle Donne).. Ho scritto in merito a Ciò che sia l’Apartheid di Genere nell’Islam e in merito a Cosa faccia, e ho documentato Come è diventato una Volta che ha penetrato l’Occidente – con tante Benedizioni da Parte delle Femministe e dei Progressisti occidentali.

Ti prego, leggi i miei Articoli sul mio Website - www.phyllis-chesler.com - e sul mio Blogsite - http://pajamasmedia.com/phyllischesler -. Poi, Forse, possiamo finalmente avere una Conversazione privata fruttuosa.

Sinceramente tua,

Phyllis.

P.S.: non ho mai scritto che hai supportato il Burqa in sé o che lo hai visto “Sexy”. Tu stessa hai confuso morbidamente, volontariamente, il “Velamento” con tutte le Forme di Velamento severo e obbligatorio. Se noi in Occidente non ci opponiamo chiaramente e accuratamente al Velamento forzato in tutte le Forme, specialmente al Burqa e al Niqab – noi stiamo, in Effetti, scivolando su un Terreno molto sdrucciolevole, che ci condurrà ad essere usate per supportare “il Diritto” delle Donne ad indossare Maschere per la Faccia e Sacchi per il Corpo in Occidente.

QUI C’È LA LETTERA DI NAOMI A ME

2 Settembre 7:34 AMA: Phyllis CheslerSoggetto: ti prego di correggere le terribili In accuratezze nel tuo Pezzo

Cara Phyllis, spero che tu stia Bene. Sono rimasta sorpresissima di vedere il tuo Attacco al mio Pezzo sul Femminismo islamico, che è pieno di terribili In accuratezze, senza contare gli Attacchi personali a me, che sento di non meritare da una della tua Statura. C’è Bisogno che tu lo corregga immediatamente e che tu riproduca il Pezzo originale.

Non ho mai sostenuto il Burqa nel mio Pezzo, e il mio Pezzo chiarisce che le Donne islamiche affrontano una terribile Oppressione. Il mio Punto è stato che molte di loro desiderano che noi ci focalizzassimo su queste Oppressioni piuttosto che su ciò che esse indossano. Sono veramente sorpresa del Fatto che tu voglia malamente rappresentare il mio Lavoro, ed in Modo così serio – sento che dovresti prenderti qualche Responsabilità per queste terribili Falsità che sono state riprodotte – e insisto che tu corregga il tuo Documento una Volta per Tutte – sarei Felice di rivedere i molti Errori con te, al Telefono – e sarei Felice di avere un serio Dibattito con te in merito a queste Questioni, in qualsiasi Momento. Sei benvenuta se vuoi riprodurre questa Lettera sul tuo Website, in Effetti ti prego di farlo, non so Come farlo io stessa. Ma devi pure fornire una Correzione, e francamente se ci fosse, io pure aggiungerei delle Scuse. Tua, Naomi Wolf.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/02/wolf-demands-an-a...

***
Chesler – Wolf – Glazov: terzo Round
3 Settembre 2009 – Phyllis Chesler

La Guerra dei cent’Anni inizia

Le Effusioni di Supporto per la mia Posizione in Favore dei Diritti universali delle Donne mi rende umile e mi rafforza allo stesso Tempo. Questa Lotta non riguarda me e nemmeno Naomi Wolf, che sprovvedutamente si è messa in Guerra, in un mio Blog, che ha criticato le sue Vedute scritte in merito al Velo islamico e all’Oppressione/Repressione delle Donne islamiche.

Ma Ora, la Questione è pure in merito al doppio Standard adottato dai Membri della Sinistra liberale, in merito alla Libertà d’Espressione, che mostra la loro incredibile Fragilità quando vengono sfidati, non personalmente, ma politicamente. Un’Opinione differente fa chiamare a “Scuse” e “Correzioni”, Forse persino a “una Lavata di Capo” o a una “Ritrattazione”. Penso pure che alcune Persone passino un Momento veramente Difficile quando vengono esposte quali meno che Perfette.

Finora, i miei due recenti Articoli ( two recent ) su questo Soggetto hanno ricevuto Circa 300 Commenti, la maggior Parte dei quali sono puntuali, strabilianti, divertenti, brillanti e mortali. Continuano ad affluire. Non pubblico quei Commenti che insultano gratuitamente la Wolf in quanto a Donna. Nessun Bisogno di Ciò quando ci sono così tante Questioni coinvolte in così tanti Commenti riflettuti. Vi chiedo con Urgenza di leggere questi Commenti. Mi “hanno unto, e la mia Coppa è traboccante ”. Lettori: Benedizioni e Grazie a voi.

Jamie Glazov, Editore di Frontpage Magazine, Autore di United in Hate. The Left’s Romance With Tyranny and Terror (“Uniti nell’Odio. La Relazione romantica fra la Sinistra e la Tirannia e il Terrore”) e Blogger straordinario, ha pure lui stesso appena scritto un appassionato e serio blog. Vedete, Naomi non solo ha scritto a me, ha pubblicato un Commento sul mio Blogsite, e ha lasciato un Messaggio nel mio Ufficio – lei ha pure scritto al Datore di Lavoro di Jamie, David Horowitz, e ha chiesto una Sorta di “Correzione” o “Ritrattazione” di Ciò che Glazov avrebbe scritto in Supporto al mio Blog iniziale. Wolf ha scritto che era “Costernata”.

Quando Ciò è successo ho sospirato profondamente poiché ho compreso che la Wolf aveva scelto di trasformare la Questione in Qualcosa simile ad una Campagna, che avrebbe potuto prendere Vita propria:

Apparizioni in Televisione, Contratti per scriverci un Libro, Chiamate a Dibattiti pubblici, Affermazioni di “Vittimizzazione”, Forse persino un Tentativo di Citazione in Giudizio. Magari un Duello a Central Park?

Glazov fa notare che quando i Viaggiatori visitavano la Russia sovietica, (Emma Goldman fu un’Eccezione), essi tornavano Sempre a Casa con Rapporti scritti raggianti. A loro venivano mostrati i Villaggi Potëmkin (non i Gulag), che è Ciò che la Rivoluzione di Stalin, e di Mao, voleva lasciar credere, ovvero che fosse Buona, non Cattiva, ed essi non ponevano altre Domande e non si avventuravano da Soli fuori dal Sentiero tracciato. In Modo simile, potrei aggiungere: la Croce Rossa ha posto poche Domande quando ha vistato il Campo di Concentramento di Theresienstadt; Nient’altro che Ebrei felici, e musicalmente molto Talentati.

Correttamente, Glazov situa la Wolf nel suo Contesto storico e chiede se ella vede il “Parallelo” e l’”Analogia”.

Glazov scrive:

C’è una Ragione per cui le Strutture dispotiche e d’Apartheid creano Codici d’Abbigliamento. L’Applicazione di questi Codici giocano un Ruolo cruciale nel mantenere le Strutture tiranniche e schiaviste verso la Gente sotto Controllo (per Esempio l’Abbigliamento maoista Unisex aveva un Proposito spietato). Signora Wolf, lei realmente manca di cogliere il Fatto che il Codice d’Abbigliamento nel Mondo islamico, quale il Niqab e il Burqa, giocano un Ruolo cruciale nel mantenere in Atto le Catene dell’Apartheid di Genere, e che questo è precisamente il Motivo per cui i Guardiani lo vogliono mantenere attivo?

No, Signora Wolf, non smetterò di preoccuparmi di Ciò che le Donne islamiche sono obbligate ad indossare. Mi curo delle Donne islamiche che hanno avuto dell’Acido gettato sui loro Visi, che sono state stuprate o uccide o date alle Fiamme, a Causa del Codice d’Abbigliamento che hanno scelto di non seguire …. Signora Wolf, le non può, con Dignità, parlare di un qualsiasi Tipo di Velamento nel Mondo islamico, senza citare il Contesto che prevede una Ramificazione, una Ramificazione mortale, ad innumerevoli Livelli, per quella Donna che non si vela.

Se lei viaggia in Paesi dispotici, dove le Donne hanno a che fare con un Marchio sociale, con la Violenza fisica, con la Tortura e la Morte se scelgono di non velare loro stesse, e se lei giustifica il Velamento senza stressare le Conseguenze per il Non-velamento, allora lei fa Lega con gli Oppressori – e lei sta chiamando all’Istituzionalizzazione, rendendosene Complice, del Burqa.

Naomi: lascia perdere. Pensaci. Se puoi ritenere i passati Sentimenti urtati a Livello personale, e focalizzarti sulle Questioni politiche coinvolte – e se puoi ritenere i passati Desideri di dibattermi pubblicamente su queste Questioni perché l’Attenzione è Buona per la Carriera personale – allora io ti incontrerò privatamente per discutere la Piaga delle Donne islamiche e degli Uomini islamici che sono in grande Pericolo. La mia Posizione sull’Apartheid di Genere islamica e sulla Jihad ( position ) è stata disprezzata e ostacolata da Gente che si muove nei tuoi Circoli. Per il tuo Bene, ho la Volontà di tenere il nostro Incontro privato, persino segreto.

La tua Gente non tiene alcun Prigioniero. E non permette ad Alcuno di allontanarsi, persino minimamente, dalla Verità politicamente corretta. Non si può mostrare alcun Ciuffo di Capelli, e nessun Ciuffo di Pensieri può essere fuori Posto.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/03/chesler-wolf-glaz...

***

5 Settembre 2009 – Phyllis Chesler
Revisione da Salotto della Storia del Femminismo

Parte quarta del Dibattito da Salotto fra Chesler, Wolf, Glazov, in merito al Velo islamico

SONO LONTANA DALLA MIA SCRIVANIA ED HO ACCESSO LIMITATO ALLE E-MAILS. MA QUI C’È UNA NOTA APPENA SPEDITA A SARAH HEPOLA, L’EDITORE DI SALON’S BROADSHEET CHE HA APPENA PUBBLICATO UN ARTICOLO CHE PESA DALLA PARTE DELL’ARTICOLO ORIGINALE DELLA WOLF.

Cara Sarah:

Ciao. Sono Fuori dal Paese in questo Momento, ed ho Accesso limitato alle E-mails, e posso solo essere breve. Nell’Interesse della Correttezza, spero che vorrai pubblicare questa Nota.

Non sono Sorpresa che Salon’s Broadsheet (di cui sei Editrice) abbia scelto di pubblicare il Pezzo biasimato in merito alla Questione del Velo islamico – non identificando me come la Cofondatrice dell’Association for Women in Psychology (Associazione per le Donne in Psicologia) del 1969, la Cofondatrice del National Women’s Health Network (Rete nazionale per la Salute delle Donne) del 1975, e l’Autrice di tredici Libri, incluso Women and Madness (Donne e Follìa) del 1972, Woman’s Inhumanity to Woman (L’Inumanità delle Donne verso le Donne) del 2002/2005, ma solo quale Autrice di The Death of Feminism (La Morte del Femminismo), senza il suo importante Sottotitolo: What’s Next in the Struggle for Women’s Freedom? (Cosa c’è di Nuovo nella Lotta per la Libertà delle Donne?).

La nuova Generazione d’Interessati potrebbe pensare che sono l’ultima arrivata in Materia di Femminismo.

Come entrambi sappiamo, in Passato, dopo che Salon/Life e Salon/Broadsheet hanno pubblicato due miei Articoli, uno dei quali ha ricevuto circa 250 Commenti perlopiù di Supporto, Broadsheet ha scelto di non pubblicare il mio Lavoro femminista susseguentemente sottoposto, probabilmente a Causa di Circostanze addomesticate, e probabilmente a Causa della mia Visione politicamente scorretta secondo cui i Diritti umani sono universali e non relativi, secondo cui molte Liberali femministe d’alto Profilo sono diventate un unico Partito di Sinistra che apprezzano i Diritti di Uomini di Colore arabi e islamici in Passato colonizzati, più dei Diritti di donne di Colore arabe e islamiche in Passato colonizzate (e che continuano ad essere colonizzate). Troppe Femministe hanno sacrificato il Diritto delle Donne, specialmente delle Donne islamiche, al Fine di evitare di essere chiamate “Razziste” o “Islamofobiche”.

Naturalmente, il Fatto che io supporti l’America ed Israele e mi oppongo alla Jihad islamica e all’Apartheid islamica di Genere e di Religione, significa che la mia Reputazione quale Femminista – ed il Lavoro fatto dai Conservatori in Favore delle Donne – debbano essere demonizzati oppure debbano essere fatti sparire.

Qualcosa che la tua Critica ha appena fatto.

Siamo Onesti: www.Salon.com (non tu) pubblica Juan Cole e questo Fatto parla da sé.

Jamie Glazov, l’Editore di FrontPageMagazine ha scritto due Articoli in merito a questa Disputa relativa alla Copertura di essa, da Parte di Salon. Puoi leggere questi Articoli qui à HERE e à HERE. Essi appaiono su www.NewsReal.blog.com. Puoi pure leggere i miei precedenti Blog in merito a Ciò, proprio qui, su www.PajamasMedia.com .

Sotto, prego, trovi un Commento recente sul mio Blogsite, che si riferisce al tuo Pezzo in merito alla Discussione Chesler-Wolf-Glazov, relativa al Velo islamico, che tocca diversi Punti importanti.

Sinceramente tua,

Phyllis Chesler (Leader femminista da 42 Anni)

Salon.com, il 5 Settembre, si schiera palesemente dalla Parte di Naomi Wolf:http://www.salon.com/mwt/broadsheet/feature/2009/09/05/veil_debate/...

Una delle intelligenti false Costruzioni di Tracy Clark-Fory in questo Pezzo, è di sintetizzare in Modo egualitario entrambi le Posizioni che Naomi Wolf avrebbe avuto.

Ma, le Righe che recitano “Non intendo trascurare le molte Donne Leader nel Mondo islamico che considerano il Velamento quale Mezzo per controllare le Donne. La Scelta è Tutto. Ma gli Occidentali dovrebbero riconoscere che quando una Donna in Francia o in Gran Bretagna sceglie un Velo, non è necessariamente un Segno di sua Repressione”, sono solo 2 o 3 su più 60 da Parte di Naomi.

Operando questa intelligente Manipolazione, Tracy può dire che Naomi abbia espresso un “colossale Ammonimento” contro il Velamento forzato.

Lei non l’ha fatto, e Tracy si rivela Disonesta nel ritrarre Naomi in questo Modo.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/05/salon-revises-fem...
Meditando in una calda Notte d’Estate a Manhattan
Phyllis Chesler - 5 Agosto 2009

Ieri a Khartoum, un altro Mondo, la Polizia sudanese ha picchiato le Donne che giungevano pacificamente a supportare Lubna Ahmed AlHussein; la Polizia ha picchiato pure l’Avvocato di lei. Come i suoi teppisti Compagni islamisti a Teheran, la Polizia ha bloccato i Cameramen così che voi non possiate vedere il loro sporco Lavoro.

Sì, come ha fatto notare uno dei miei Lettori: il Giudice ha posticipato il Processo ad AlHussein, probabilmente nella Speranza che qualcuno l’avrebbe uccisa (lei è stata minacciata) e che nessun Processo e nessuna Fustigazione pubblica sarebbero stati necessari.

Non ci sono Marines che giungono dalla Collina per questo Caso.

E non c’è certamente alcuna Femminista occidentale all’Orizzonte.

Altrimenti detto, tutte le Femministe stanno vivendo - proprio Ora – (e morendo) nel Mondo islamico, e il loro Eroismo è abbagliante, incredibile.

I Multi-culturalisti occidentali dicono che stanno “aiutando” in tutti i Modi che possono rifiutando di discriminare contro l’Islam e l’Islamismo, accettando il Velo nei nostri Ambienti, e “de-strutturandolo” nelle Aule scolastiche. Essi dicono: l’Occidente ha la Prostituzione, mentre l’Islam vela le sue Donne – abituatevi a Ciò.

Come se l’Islam non avesse una lunga e terribile Storia (che continua di questi Giorni) di Schiavismo sessuale, Concubine, Poligamia, “Matrimoni” santi di un’Ora, e Prostitute all’Occidentale. Come se le Ragazze in Burka, e che indossano i Veli (la AlHussein indossa un Velo), non venissero mai picchiate, umiliate, o sentenziate ad essere pubblicamente frustate. Come se una Donna velata fosse Sinonimo di Dignità, e una Donna svelata fosse Sinonimo di Preda nuda. State collegati per più Dettagli su questo Tema.

**************

Una Nota completamente diversa: il passato Fine-settimana sono andata ad una Spiaggia privata nella mia Città natale di Brooklyn. Era un Pomeriggio incantevole. La Sabbia profuma ancora come nella mia Infanzia, pure l’Oceano è ancora là. Vele bianche veleggiavano, c’era un Anziano, ed una Folla di Gente che leggeva i suoi Libri o Giornali quietamente, parlava calmamente, camminava adagio sulla Riva, sedeva sotto gli Alberi o sull’Erba che sta oltre la Spiaggia. Non c’era Musica ad alto Volume, nessun Venditore di Gelati o di Cibo. Sembrava un’altra Epoca. Una che è passata.

*****************

Mi è stato appena detto che stanno chiudendo la Biblioteca al 92esimo Y. Trentamila Libri e il Servizio bibliotecario non ci saranno più. Problemi di Soldi? Un Disdegno per i Libri, una Preferenza per le Letture on-line? (Vedere il mio Blog su questo preciso Soggetto). Una delle Bibliotecarie che mi ha udito parlare è quella che mi ha avvisato di Ciò. È fuori di sé.

Così tanti Luoghi in questa Città sono scomparsi. Molto prima del Colpo della Recessione/Depressione, (che ha condotto sempre più Negozi ad essere chiusi), avrei girato l’Angolo e cercato Qualcosa che non era più lì, un Negozio, un Servizio, un Bar, Tutto, Tutto rimpiazzato da un più nuovo, più giovane, più alto, più elegante Palazzo o Negozio. Uno dopo l’altro, Pezzo per Pezzo, stanno togliendo il Passato, aprendo la Via al Futuro.

Spero che il Futuro non sia di quelli velati.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/08/05/musings-on-a-hot-...
Jihad, Martirio, e i Tormenti della Tomba
[ http://europenews.dk/en/node/21113 ]
Pajamasmedia - 14 marzo 2009

Perchè certi islamici diventano bombe-suicide o 'martiri'? In effetti, queste sono due parole antitetiche - da una parte i distrutti e disperati suicidi, dall'altra gli eroici martiri. La differenza etimologica di questi due concetti dimostra l'intrinseca differenza di visione esistente, in media, fra occidentali e islamici.

In altre parole, gli occidentali considerano queste persone suicidi, mentre gli islamici li considerano martiri, e questo basta a giustificare il grado di motivazione ad effettuare l'atto.

Per la mente secolare occidentale, questi islamici 'suicidi' sono semplicemente frustrati: oppressi e depressi, e con niente da perdere; questi 'suicidi' (così funziona la logica) danno fine alla loro sofferenza in nome di una 'nobile' causa - che sia la 'liberazione di AlAqsa' o rasare al suolo i grattacieli americani. Tutti loro parlano dell'Islam, degli 'obblighi', o delle 72 vergini dagli occhi neri, ma questo è solo un modo per coprire la loro vera motivazione: la 'vendetta' da una parte, e scappare da un'esistenza oppressiva dall'altra.

Recentemente, 'vergogna' è stato citato come un altro motivo d'arruolamento: AlQuaeda ha stuprato, e perciò fatto vergognare donne -e uomini- tanto da convincerli a diventare 'martiri'.

Da punto di vista puramente islamico, diventare un martire non è solo una garanzia per il Paradiso eterno -concetto che, mentre molti occidentali secolari ritengono 'sciocco', i devoti di Allah prendono molto sul serio- ma la garanzia di un Paradiso che fa leva sui desideri più libidinosi dell'uomo. Mentre il Paradiso cristiano è puramente spirituale -'nè si sposeranno nè saranno dati in sposa' (Matteo 22:30) e non particolarmente allettante- alcune descrizioni islamiche del Paradiso sono a dir poco edonistiche.

I riferimenti scritturali che lo dimostrano sono tanti. Si consideri il Corano 36:55-56: 'Gli abitanti del Paradiso in quel Giorno saranno occupati in attività gioiose [shughlin fakihun] — loro e le loro mogli, sdraiati su cuscini elevati.' Una quantità di esegeti autorevoli, come Iban Kathir, hanno interpretato 'occupati in attività gioiose' come 'saranno occupati a deflorare vergini'. (Vedere anche il Tasfir di AlJalalayn, dove ne parla).

Ciò detto, è ovviamente difficile accettare il fatto che un islamico voglia diventare una bomba-suicida principalmente per poter copulare in perpetuo - anche se il Profeta dell'Islam andava dicendo che in Paradiso l'uomo avrà la potenza sessuale di 100 uomini (per meglio gestire le infinte inservienti).

Infatti, cosa andrebbe detto delle donne, che vanno sempre più ad ingrossare le file delle bombe-suicide? Sicuramente il sesso non è la loro motivazione.

NOTA

Da 'Analisi degli Ahadith [detti e fatti di Mohammad, Profeta dell'Islam]', di www.atheisme.org - 'Mohammad - 1. Il culto della personalità; 2. l'esempio perfetto; 3. le mogli di Mohammad'

3 MOHAMMAD

3.1. Culto della personalità e autoritarismo

"Colui che mi obbedisce, obbedisce ad Allah"
“ Il Profeta ha detto: nessuno fra voi avrà la Fede se non mi ama più di suo padre, dei suoi figli e di tutta l’umanità ” (riportato da Anas, Bukhari II 14)
“ Il Profeta ha detto: colui che possiede queste tre qualità approfitterà delle delizie della Fede: colui per cui Allah e il suo apostolo sono più cari di tutto il resto; colui che ama una persona amandola solo per grazia di Allah; colui che detesta l’idea di tornare all’incredulità, come detesterebbe essere gettato nel fuoco ” (riportato da Anas, Bukhari II 15)
“ Pioveva (a causa delle preghiera del Profeta per la pioggia) e il Profeta disse: certi dei mei schiavi sono venuti senza credere in me, e altri, credendo in me ” (Zaid ibn Khalid, Bukhari XCIII 594)
“ Il Profeta ha detto: colui che mi ha visto (in sogno), ha veramente visto la verità ” (Abu Qatada, Bukhari LXXXVII 125)
“ Il Profeta portava un anello d’oro e le genti cominciarono a portare anelli d’oro. Poi il Profeta disse: questo anello è stato fatto per me. Poi lo gettò e disse: non lo metterò più. Allora le genti gettarono i loro ” (Ibn Umar, Bukhari XCII 401)
“ L’apostolo d’Allah ha detto: colui che mi obbedisce, obbedisce ad Allah, e colui che mi disobbedisce, disobbedisce ad Allah, e colui che obbedisce al capo che ho nominato, mi obbedisce, e colui che gli disobbedisce, mi disobbedisce ” (Abu Huraira, Bukhari LXXXIX 251)
“ Ho detto ad Abida: ho qualche capello del Profeta che ho ricevuto d’Anas o dalla sua famiglia. Abida ha risposto: senza alcun dubbio, se avessi avuto anche uno solo dei suoi capelli, ciò sarebbe più importante per me che il mondo intero e quanto vi si trova dentro ” (Ibn Sirrn, Bukhari IV 171)
“ Il Profeta ha detto: realizza i tuoi inchini e le tue prosternazioni correttamente. Per Allah, ti vedo da dietro di me (da dietro la schiena), quando ti pieghi e ti prosterni ” (Anas ibn Malik, Bukhari XII 709)
“ Colui che non segue il mio modo di fare in religione, non è dei miei discepoli ” (Anas ibn Malik, Bukhari LXII 1)

3.2 L’'esempio perfetto'

"L’apostolo d’Allah era il più bello degli uomini"
“ L’apostolo d’Allah era il più bello degli uomini e aveva l’aspetto più bello. Non era alto nè basso ” (AlBara, Bukhari LVI 749)
“ Il Profeta era di taglia media, con le spalle larghe e i capelli lunghi sciolti sui lobi delle orecchie. Una volta, l’ho visto in una cappa rossa e non ha mai visto una persona più bella ” (AlBara, Bukhari LVI 751)
“ Non ho mai toccato una seta più morbida che il palmo della mano del Profeta, e non ho mai sentito un profumo più buono del sudore del Profeta ” (Anas, Bukhari LVI 762)
“ Ho chiesto ad Anas: il Profeta si tingeva i capelli? Anas ha risposto: il Profeta aveva solo qualche capello grigio ” (Muhammad ibn Sirin, Bukhari LXXII 782)
“ Il Profeta aveva dei grandi piedi e delle grandi mani, e non ho mai visto qualcuno come lui, in seguito ” (Abu Huraira après Anas et Jabir, Bukhari LXXII 794)
“ I suoi capelli erano tenuti assieme con della gomma ” (Abdullah ibn Umar, Bukhari LXXII 796)
“ AlHasan mi ha detto: sono un uomo peloso. Gli ho risposto: il Profeta era più peloso di te ” (Abu Ja’far, Bukhari V 256)
“ L’apostolo d’Allah aveva l’abitudine di cominciare dalla destra per mettere le scarpe, pettinarsi, lavarsi e qualsiasi altra cosa ” (Aisha, Bukhari IV 169)

3.3 Le spose di Mohammad

"Il messaggero d’Allah mi ha sposato quando avevo sei anni"
“ Il Profeta aveva relazioni sessuali con tutte le sue mogli, in una notte, ed aveva nove mogli ” (riportato d’Anas, Bukhari LXII 6)
“ Pettinavo l’apostolo di Allah quando avevo le mie regole ” (riportato d’Aisha, Bukhari LXXII 808)
“ Avevo l’abitudine di giocare con le mie bambole in presenza del Profeta, e le mie compagne giocavano con me. Quando l’apostolo di Allah entrava, loro si nascondevano, ma il profeta ci chiamava per giocare con lui ” (riportato d’Aisha, Bukhari LXXIII 151)
“ Anas bin Malik ha detto: il Profeta aveva l’abitudine di rendere visita a tutte le sue mogli una dopo l’altra, giorno e notte, ed erano undici. Ho chiesto ad Anas: il Profeta era abbastanza potente? Anas ha risposto: noi dicevamo spesso che il Profeta aveva ricevuto la potenza di trenta uomini. E Sa’id ha detto, riferendosi a Qatada, che Anas gli aveva parlato solo delle nove mogli ” (riportato de Qatada, Bukhari V 268)
“ Conosco l’hijab meglio di chiunque altro. Ubai ibn Ka’b mi ha interrogato a questo proposito. L’apostolo d’Allah si era fidanzato con Zainab bint Jahsh con cui si è sposato a Medina. Dopo che il sole era salito alto in cielo, il Profeta ha invitato la gente per un pasto. L’apostolo di Allah restò seduto ed alcune persone restarono sedute, dopo che gli invitati furono partiti. Allora l’apostolo di Allah si è alzato e è uscito, e l’ho seguito fino alla porta della camera d’Aisha. […]. Quando siamo arrivati alla porta della camera di Aisha, si è girato e io mi sono girata con lui per vedere se le persone se n’erano andate. Dopodiché, il Profeta ha appeso una tenda fra lui e me, ed il versetto concernente l’ordine di velare le donne gli è stato rivelato ” (riportato d’Anas, Bukhari LXV 375)
“ L’apostolo di Allah aveva fatto il giuramento che non avrebbe visitato le sue mogli per un mese, e si è seduto nella sua stanza superiore. Al ventinovesimo giorno è sceso. Gli si è detto: oh apostolo di Allah! Hai fatto giuramento di non visitare le tue mogli per un mese. Ha detto: questo mese ha ventinove giorni ” (riportato d’Anas, Bukhari LXII 129)
“ Ci consideri come uguali ai cani e agli asini? Quando ero sdraiata nel mio letto, il Profeta veniva a pregare di fronte al letto. Consideravo che non fosse bene che io fossi di fronte a lui al momento delle sue preghiere. Allora sgattaiolavo via lentamente e tranquillamente ai piedi del letto fino al momento in cui si smorzava la mia vergogna ” (Aisha, Bukhari IX 486)
“ Praticavamo il coito interrotto del tempo del Profeta quando il Corano è stato rivelato ” (riportato da Jabir, Bukhari LXII 136)
“ Il messaggero d’Allah mi ha sposata quando avevo sei anni, e mi ha ammesso presso di lui quando avevo nove anni ” (riportato d’Aisha, Muslim VIII 3310)
“ Khadija è morta tre anni prima che il Profeta partisse per Medina. Ci è rimasto circa due anni e si è poi sposato con Aisha che era una bimbetta di sei anni; lei aveva nove anni quando lui ha consumato il matrimonio ” (riportato dal padre di Hisham, Bukhari LVIII 236)
“ Aisha ha riportato che il messaggero d’Allah l’ha sposata quando aveva sette anni, ed è stata condotta presso di lui a nove anni come novella sposa, con le sue bambole, ed aveva diciotto anni quando lui è morto ” (riportato d’Aisha, Muslim VIII 3311)
“ L’apostolo di Dio si è seduto con noi e la mia coscia era scoperta. Ha detto: non sa che la coscia è una parte intima? ” (riportato da Jarhad, Dawud XXXI 4003)
E’ razzista condannare il fanatismo?
[ http://fc.retecivica.milano.it/rcmweb/culturadonna/Cultura%20Donna/... ]
Da un articolo di Phyllis Chesler, 12-03-2007

Un tempo sono stata tenuta prigioniera a Kabul. Ero la sposa di un musulmano afgano simpatico, seducente e occidentalizzato, conosciuto in un college americano. Il purdah (la pratica tradizionale di segregazione fisica fra i sessi) di cui ho esperienza era relativamente elegante, ma la vita reclusa solo femminile non era fatta per me, né lo era l’ostilità maschile verso le donne velate, parzialmente velate o non velate che comparivano in pubblico.Quando atterrammo a Kabul, un funzionario dell’aeroporto confiscò immediatamente il mio passaporto americano, anche se con molto garbo. Mio marito mi assicurò: “Non preoccuparti, è solo una formalità”. Non ho mai rivisto quel passaporto. In seguito ho appreso che questo avveniva regolarmente alle mogli straniere, forse per render loro impossibile la partenza. Da un momento all’altro mio marito divenne un estraneo. L’uomo con cui avevo discusso di Camus, Dostoievsky, Tennessee Williams e di cinema italiano non era più lo stesso. Mi trattava esattamente come suo padre e suo fratello maggiore trattavano le loro mogli: a distanza, con un accenno di disprezzo e di imbarazzo. Nei nostri due anni insieme, il mio futuro marito non aveva mai menzionato il fatto che suo padre aveva tre mogli e 21 figli. Né mi aveva mai detto che avrei dovuto vivere come se fossi stata allevata come una donna afgana. Dovevo vivere soprattutto in casa, tra donne, uscire solo con una scorta maschile e trascorrere le giornate aspettando il ritorno di mio marito o facendo visita a parenti femmine o facendomi fare vestiti nuovi (e molto alla moda).In America, mio marito era orgoglioso del fatto che fossi una ribelle e una libera pensatrice. In Afghanistan, la mia critica del trattamento riservato alle donne e ai poveri lo rendevano sospetto e vulnerabile. Mi prendeva in giro per le mie reazioni inorridite. Ma io sapevo bene quello che occhi e orecchie mi dicevano. Vedevo come le povere donne in chador erano costrette a sedere in fondo all’autobus e dovevano sempre cedere il posto agli uomini facendo la fila al mercato.Ho visto matrimoni combinati e poligamia e spose bambine costrette a croniche sofferenze femminili e alla rivalità con le altre mogli e i fratellastri. Ho visto come la subordinazione e il sequestro delle donne portava a un profondo estraniamento tra i sessi: alle percosse alle donne, allo stupro coniugale e a un’omosessualità e pederastia dilaganti, anche se violentemente negate, del tipo che si trova in carcere. Ho visto come donne frustrate, trascurate e ignoranti tormentavano la nuore e il personale femminile; come le donne non potevano andare a pregare nelle moschee o farsi visitare da medici maschi (i mariti descrivevano i sintomi in loro assenza).Gli afgani individualmente erano estremamente cortesi, ma l’ Afghanistan che ho conosciuto era un baluardo di ignoranza, povertà, tradimento e malattie prevenibili. Era anche uno stato di polizia, una monarchia feudale e una teocrazia, pieno di paura e paranoia. L’Afghanistan non è mai stato colonizzato. I miei parenti dicevano: “Nemmeno gli inglesi sono riusciti ad occupare il nostro paese.” Sono quindi stata costretta a concludere che la barbarie afgana era proprio di fattura locale e non poteva essere attribuita all’imperialismo occidentale.Molto tempo prima dell’ascesa dei talebani, imparai a non romanticizzare i paesi del Terzo Mondo né confondere i loro odiosi tiranni con dei liberatori. Imparai anche che l’apartheid sessuale e religiosa nei paesi musulmani è indigena e non il risultato di crimini occidentali, e che certi “pittoreschi costumi locali” sono infami in senso assoluto e non relativo. Molto prima che al-Qaeda decapitasse Daniel Pearl in Pakistan e Nicholas Berg in Iraq, capii che era pericoloso per un occidentale, soprattutto una donna, vivere in un paese musulmano. In retrospettiva, ritengo che il mio cosiddetto femminismo occidentale sia stato forgiato in quel paese orientale bellissimo e traditore.Ma gli ideologi intellettuali occidentali, comprese le femministe, mi hanno demonizzata come una razzista e reazionaria “islamofoba” per aver sostenuto che l’islam, non Israele, è il maggior praticante di apartheid sessuale e religiosa nel mondo e che se gli occidentali non si ribellano a questa apartheid, moralmente, economicamente e militarmente, non avremo sulla coscienza solo il sangue di innocenti: saremo sopraffatti dalla sharia anche in occidente. Io sono stata vessata, minacciata, non invitata o disinvitata a causa di queste mie idee eretiche, e per aver denunciato la violenza epidemica di musulmani su musulmani per la quale il piccolo Israele fa regolarmente, incredibilmente, da capro espiatorio.Tuttavia, le mie idee hanno incontrato il favore dei più coraggiosi e dei più illuminati. Alcuni eminenti musulmani laici e dissidenti ex-musulmani — in Egitto, Bangladesh, Iran, Iraq, Giordania, Pakistan, Siria ed esuli in Europa e Nord America — si sono riuniti il 4 e 5 marzo a St Petersburg, Florida, per una Conferenza Summit dell’Islam Laico (http://secularislam.org/blog/SI_Blog.php ) e mi hanno invitata ad aprire i lavori.Secondo il presidente del convegno, Ibn Warraq, “quello di cui abbiamo bisogno ora è un’età di illuminismo nel mondo islamico. Senza un esame critico l’islam rimarrà dogmatico, fanatico e intollerante e continuerà a soffocare il pensiero, i diritti umani, l’individualismo, l’originalità e la verità”. Il convegno ha emesso una dichiarazione che invoca questo nuovo “illuminismo”. La dichiarazione vede l’“islamofobia” come una falsa accusa, vede un “nobile futuro per l’islam come fede personale, non una dottrina politica”, ed esige la liberazione dell’islam dalla prigionia delle ambizioni degli uomini assetati di potere”.E’ ora, per gli intellettuali occidentali che asseriscono di essere antirazzisti e impegnati nei diritti umani, di prendere posizione a fianco di questi dissidenti. Per far ciò è necessario adottare uno standard universale di diritti umani e abbandonare la fedeltà a un relativismo multiculturale che giustifica, e perfino romanticizza, la barbarie islamica, il terrorismo totalitario e la persecuzione di donne, minoranze religiose, omosessuali e intellettuali. Il nostro abietto rifiuto di giudicare tra civiltà e barbarie, e tra razionalismo illuminato e fondamentalismo teocratico, mette in pericolo e condanna le vittime della tirannia islamica.Ibn Warraq ha da poco scritto un’opera sconvolgente che uscirà quest’estate, intitolata “Difendere l’occidente: una critica a ‘Orientalismo’ di Edward Said”. Avranno il coraggio di difendere l’occidente anche gli intellettuali occidentali?

[ Fonte originale: http://www.israele.net/articles.php?id=1616 ]
Finalmente! La Legge occidentale pone Rimedio all’Inumanità delle Donne sulle Donne, in seno alle Comunità islamiche immigrate
27 maggio 2009 – Phyllis Chesler

Nel 2001, la Madre di una Ragazza 11enne ha condotto la Figlia da Gothenburg, in Svezia, indietro fino in Somalia, dove la Ragazza è stata brutalmente mutilata ai Genitali (e senza Anestesia). La Madre e due altre Donne l’hanno tenuta a terra mentre un Uomo si è assicurato che lei non avrebbe mai sperimentato Piacere sessuale e che, invece, avrebbe sperimentato un enorme Dolore per il resto della sua Vita. Secondo lo Swedish media: ‘Per molti anni dopo la Violazione la Ragazza è stata assoggettata a ripetuti Esami da parte di sua Madre che forzava le dita nella Vagina della Ragazza per controllare che la sua Verginità fosse intatta. La Madre ha pure ripetutamente assalito la Figlia con vari Oggetti inclusi Libri, un’asta per le Tende e una Cintura’.

Ieri, dopo otto anni, la Ragazza ora 19enne, ha vinto una Causa legale in cui è stata premiata con un Compenso finanziario da parte di sua Madre per ‘l’Abuso e la grande Violazione della sua Integrità (fisica)’. I Danni per il Dolore e la Sofferenza devono ancora essere stabiliti.

In Somalia, la Ragazza non avrebbe avuto alcuna Possibilità di Ricorso legale. I miei Complimenti al Sistema legale svedese, occidentale, e al Coraggio di questa Querelante. Speriamo di poter vedere presto altri di questi Procedimenti, e simili Vittorie.

Questo mese, a Manchester, in Inghilterra (Manchester, England), una ‘Madre sciagurata e crudele’ è stata incarcerata per 3 anni per aver forzato le sue due giovani Figlie a sposare i loro Cugini in Pakistan, nel 2007. La Madre ha ‘gabbato’ le sue Figlie, di 14 e 15 anni, dicendo che andava in Vacanza familiare. Una volta là, non solo le ha obbligate a sposarsi, ma ha pure minacciato di ‘legare la sua Figlia (più grande) al letto, di bendarla, spogliarla e assicurasi, stando a guardare, che avesse un Rapporto sessuale con suo Marito’.

Le Ragazze si sono confidate con un Docente dopo essere rientrate in Gran Bretagna. I miei Complimenti al Sistema legale britannico, occidentale, e al Coraggio di queste due Sorelle che ora potrebbero dover vivere nascoste e affrontare la Morte.

Una sorta di Vittoria in entrambi questi Casi è stata possibile grazie alla Legge europea e alla Volontà degli Esecutori della Legge di usarla, e di proseguire ‘Costumi’ che sono, essenzialmente, Crimini e Violazioni dei Diritti umani in Occidente. Questi due Casi mostrano pure quanto barbarica possa essere una Madre con le sue proprie Figlie – in nome dell’Onore familiare, della Religione o delle ‘Usanze’.

Questo Fenomeno non mi sorprende. Ho passato vent’anni scrivendo un Libro (L’Inumanità della Donna verso la Donna) Woman’s Inhumanity to Woman che appare questo Mese in una nuova Edizione, con una nuova Introduzione. Questa Inumanità non è confinata al Terzo Mondo, ma è pure ben viva in Occidente.

Non c’è alcunché di ‘indiretto’ nel Terzo Mondo, quando si tratta di Aggressione Donna-a-Donna. All’inizio del XX. Secolo gli Antropologi hanno iniziato a documentare le Rivalità pericolose e spesso mortali nel Terzo Mondo, che si verificavano fra Co-mogli, fra Mogli e Concubine, Suocere e Nuore, e così via. Nel tardo XX. Secolo, Attivisti per i Diritti umani, Accademici e Giornalisti, si sono aggiunti a questo Lavoro.

Perciò, abbiamo appreso che le Donne, come gli Uomini, provano Lealtà non nei confronti di altre Donne ma verso la loro propria Razza, Etnicità, Tribù, Classe sociale, Famiglia, eccetera. Perciò il Punto di Vista delle Femministe occidentali, che definiscono le Donne più pacifiche o più compassionevoli degli Uomini, non supererebbe la Prova per cui:
- delle Donne occidentali prigioniere ad Auschwitz (principalmente ebree, zingare e politiche), furono tormentate e sorvegliate da altre Donne, le quali fecero ben più che ‘eseguire gli Ordini’;
- delle Donne ebree tedesche, polacche e austriache, che erano invidiate dalle Donne vicine, le quali ambivano ai loro Appartamenti, Vestiti e Mobili, siano state da quest’ultime condotte felicemente nelle Mani della Gestapo;
- delle Ragazze e Donne nere africane del Darfur, vengono Oggi brutalmente e pubblicamente stuprate da Bande dell’Etnia arabo-islamica, che vengono accompagnate dalle loro Donne, le quali applaudono i loro Uomini e – il presunto Gentilsesso – urlano Insulti razzisti alle Vittime dello Stupro.

Le Donne tutsi del Rwanda - che pure hanno sperimentato lo Stupro pubblico da parte di Bande, la Mutilazione, i Massacri e il Genocidio per Mano sia di Donne che di Uomini hutu – non vedono necessariamente tutte le Donne come loro ‘Sorelle’. Attualmente, 3000 Donne hutu, incluse due Suore romano-cattoliche e l’Ex-ministro degli Affari femminili e familiari, ed un centinaio di migliaio di Uomini hutu, sono sotto Processo per il Ruolo d’Odio e di Favoreggiamento che hanno giocato:
- nel Genocidio di un milione di Esseri umani;
- nella Tortura di molti più sopravvissuti.

Mentre ciò può sembrare totalmente ‘estraneo’, lasciatemi notare che le Donne tutsi sono considerate Membri ‘dell’Elite sessuale’ più attraente, aventi la Pelle più chiara, e che le Donne hutu le hanno invidiate ed hanno provato Risentimento verso di loro per molto tempo. Come vedete, le Donne di tutto il Mondo invidiano quella che è considerata la Ragazza ‘più carina’ – la Reginetta di Bellezza, la Cheerleader, la Star cinematografica – che loro vedono come capace di rubare l’Interesse maschile e perciò frustrare le loro proprie Possibilità di Successo riproduttivo, che sia ben finanziato.

In Parti dell’Africa, dell’Asia e del Medio Oriente, e fra gli immigrati in Occidente, le Ragazze continuano ad essere mutilate ai Genitali dalle loro Madri e Nonne – come è stato per la nostra eroica Querelante 19enne, descritta sopra -. Esse sono pure ammazzate in Delitti d’Onore con la piena Cooperazione e il pieno Supporto delle loro Parenti femmine.

In India, un Numero crescente di Suocere sono state accusate di Omicidio delle loro Nuore, che hanno dato alle Fiamme la loro Dote. Secondo un Rapporto del 2001, questo Tipo di Morti vanno da 400 all’anno - a metà anni Ottanta -, fino a 5800 all’anno - a metà degli anni Novanta -. Oggi, la più grande Prigione di Delhi conta circa 120 Donne, detenute in blocchi di Celle per Suocere, molte delle quali stanno scontando 20 anni di Prigione per aver ucciso le loro Nuore.

Cosa incredibile da credere, e come ho scritto qui --> HERE, a volte una Bomba-omicida femminile nel Medio Oriente sceglie di stare di fianco ad una Madre con un piccolo Bimbo, o vicino ad una religiosa Pellegrina femmina, prima di farsi letteralmente saltare in aria (o far saltare per aria soltanto loro). Nel 2008, in Iraq, seguendo questa Via strategica, una Bomba-omicida femmina su quattro è entrata in una Tenda che serviva da Sosta per le Pellegrine religiose femmine, stanche del Viaggio. La Bomba-omicida femmina si sedeva fra le Pellegrine, leggeva il Corano con loro, e lasciava una Borsa dietro si sé che, dopo qualche Momento, le faceva saltare tutte in aria.

E proprio come AlQaeda stupra Donne per forzarle a diventare Bombe-umane, cosa che permetterà loro di ‘ripulirsi’ dall’Onta - allo stesso Modo i Gruppi operativi femminili di AlQaeda (female Al-Qaeda operatives), almeno uno che conosciamo, riverserà sulle povere Vittime un falso e costruito Atteggiamento ‘materno’, le condirà, stile Magnaccia, al fine di convincerle a compiere un ‘glorioso’ Suicidio-Omicidio.

Questa orribili Tragedie legate alla Guerra e alla Tradizione sembrano Roccaforti, lontane da quello che può accadere fra Donna-a-Donna nel più privilegiato Occidente, soprattutto in America. Bene: le Cose non stanno esattamente così. Innanzitutto, il Tormento quotidiano verbale e fisico (Bullismo, Ostracismo, Calunnia) fra le Donne intimamente vicine è molto comune, ed ha Conseguenze devastanti a Livello sociale, economico e emozionale. E sembra che in Termini di Violenza diretta Donna-a-Donna stiamo ‘recuperando terreno’. Questo sarà il Tema di un futuro Articolo.

Lasciate che chiuda con un ulteriore Aneddoto dal Terzo Mondo islamico.

In Iran, le Attiviste femministe iraniane non possono credere a quanto duramente le Donne poliziotto le possano trattare, quando dimostrano per i Diritti delle Donne. Secondo Lili Pourzand, una delle tante Donne islamiche riformiste profilate nel Libro in uscita Muslim Women Reformers. Inspiring Voices Against Oppression (Donne islamiche riformiste. Voci ispirate contro l’Oppressione), di Ida Lichter: ‘Le Poliziotte iraniane vengono abitualmente da Settori in cui si sperimentano tutti i Problemi affrontati dalla Donne in una Società patriarcale. Così, com’è possibile che usino la loro Posizione per mettere a tacere la pacifica Denuncia delle Donne iraniane, le quali si espongono per le Strade, dimostrando e chiedendo il Ristabilimento dei loro Diritti?. Com’è possibile che le picchino fino a farle sanguinare e poi le trattino come Criminali nati, le ammanettino, e le tengano in Condizioni di detenzione aliene e spaventose?’

C’è da concludere una Cosa: la Vita in Occidente può essere potenzialmente migliore per le Ragazze e Donne islamiche del Terzo Mondo – solo e solo se – i Governi occidentali hanno la Volontà di rafforzare le Leggi contro il Barbarismo e la Violazione dei Diritti umani, e se le Ragazze e Donne islamiche hanno la Volontà di Pagare un Prezzo veramente alto per la loro Libertà, Qui.

Questo Articolo è parzialmente estrapolato dall’Introduzione del Libro - con Copyrights, Edizione del 2009 - dell’Autrice, dal Titolo Woman’s Inhumanity to Woman (L’Inumanità della Donna verso la Donna).

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/05/27/finally-western-l...

RSS

Page Monitor

Just fill in the box below on any 4F page to be notified when it changes.

Privacy & Unsubscribe respected

Muslim Terrorism Count

Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11

Mission Overview

Most Western societies are based on Secular Democracy, which itself is based on the concept that the open marketplace of ideas leads to the optimum government. Whilst that model has been very successful, it has defects. The 4 Freedoms address 4 of the principal vulnerabilities, and gives corrections to them. 

At the moment, one of the main actors exploiting these defects, is Islam, so this site pays particular attention to that threat.

Islam, operating at the micro and macro levels, is unstoppable by individuals, hence: "It takes a nation to protect the nation". There is not enough time to fight all its attacks, nor to read them nor even to record them. So the members of 4F try to curate a representative subset of these events.

We need to capture this information before it is removed.  The site already contains sufficient information to cover most issues, but our members add further updates when possible.

We hope that free nations will wake up to stop the threat, and force the separation of (Islamic) Church and State. This will also allow moderate Muslims to escape from their totalitarian political system.

The 4 Freedoms

These 4 freedoms are designed to close 4 vulnerabilities in Secular Democracy, by making them SP or Self-Protecting (see Hobbes's first law of nature). But Democracy also requires - in addition to the standard divisions of Executive, Legislature & Judiciary - a fourth body, Protector of the Open Society (POS), to monitor all its vulnerabilities (see also Popper). 
1. SP Freedom of Speech
Any speech is allowed - except that advocating the end of these freedoms
2. SP Freedom of Election
Any party is allowed - except one advocating the end of these freedoms
3. SP Freedom from Voter Importation
Immigration is allowed - except where that changes the political demography (this is electoral fraud)
4. SP Freedom from Debt
The Central Bank is allowed to create debt - except where that debt burden can pass across a generation (25 years).

An additional Freedom from Religion is deducible if the law is applied equally to everyone:

  • Religious and cultural activities are exempt from legal oversight except where they intrude into the public sphere (Res Publica)"

© 2022   Created by Netcon.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service