The 4 Freedoms Library

It takes a nation to protect the nation

Se ti converti, muori
Nonie Darwish - FrontPageMagazine.com Lunedì, 3 agosto 2009

Molte poche Persone in Occidente sanno Cosa accade in seno al Mondo islamico e Cosa ciò presagisca per loro. Il Fatto è che attraverso i Media dominanti, quali la CNN [e Altri], gli Americani [e Altri], sono troppo soggetti alla Disinformazione in merito all’Islam, con il quale sono cresciuta in seno al Mondo islamico. Il Risultato è che gli Americani [e Altri] brancolano nel Buio cercando di formulare la loro Strategia relativa al Come difendersi contro la Minaccia del Terrore, della Jihad domestica, e della Shari’a. Mentre gli Americani [e Altri] vengono ridicolizzati per essere “Islamo-fobici”, il Mondo islamico stesso sta vivendo un enorme e doloroso Risveglio.

Per Esempio, una prominente Avvocatessa egiziana e Attivista per i Diritti Umani, Nagla AlIman, ha recentemente annunciato la sua Conversione alla Cristianità, al Cairo, in Egitto. L’Annuncio ha provocato Ondate di Shock in Egitto ed Oltre. Questo è forse il primo Caso in Assoluto nel suo genere, in cui una Donna, che è pure un’Esperta della Shari’a, ha apertamente sfidato le Leggi islamiche sull’Apostasia dall’Interno del Mondo islamico.

L’incredibile Coraggio della Signora AlImam è stato dimostrato in un’Area di Dialogo su Internet, dove ha annunciato che non ha Paura, che starà in Piedi per i Diritti umani degli Apostati e che si rifiuta di lasciare il suo Paese d’Origine, l’Egitto. Ciò è stato immediatamente seguito da Attacchi e Chiamate (“Fatwa”) a Morte per la 36enne laureata presso l’Università islamica di AlAzhar.

I Media egiziani non solo hanno riportato la Minaccia ma hanno anche partecipato negli Attacchi. La Signora Imam è stata letteralmente braccata da una Stazione TV, “AlMihwar”, con il Pretesto di invitarla per un’Intervista. All’Arrivo presso lo Studio televisivo, le è stato detto che lo Spettacolo in cui doveva apparire era stato cancellato. È stata assalita, minacciata ed insultata da diverse Persone. È stata in grado di fuggire, ed è entrata nella sua Area di Discussione in Internet per dire al Mondo cosa è successo e ha detto che chiederà Protezione del Presidente egiziano Hosni Mubarak.

Questa Azione è nota non solo contro gli Apostati ma contro Chiunque devia dai Dettami dell’Islam o chiede una Riforma. Molti Giornalisti islamici, Intellettuali, e Femministe che si considerano Islamiche ma sono critiche della Shari’a, vengono spesso intimiditi, minacciati, o persino uccisi per la minima Indipendenza di Vedute, contro cui viene giocata la Carta dell’Apostasia, per tenerli quieti.

Un altro Caso recente in Egitto è quello di un brillante Intellettuale di Nome Sayed Mahmoud ElQemany. È stato recentemente accusato di Apostasia sebbene abbia negato Ciò in TV e abbia insistito che rimaneva un Islamico. Ma le Fatwa di Morte sono state immediatamente sortite contro di lui. Il Signor ElQemany ha recentemente scritto quanto segue:

“Mi è stato assegnato il Premio statale per le Scienze sociali, il 25 giugno 2009. I Gruppi militanti radicali dalla Linea dura hanno considerato che lo Stato avesse adottato questa Tendenza intellettuale secolare ufficialmente, Cosa che ha fatto infuriare il Gruppo citato che ha chiesto allo Stato di ritirare il Premio con la Dichiarazione della mia Diserzione dall’Islam e la mia Scomunica, che significa che nel nostro Paese, io posso essere ucciso; qualunque Cittadino è autorizzato ad uccidermi ed essere ricompensato da Dio in Paradiso. Le seguenti Parti hanno partecipato alle Dichiarazioni di Espiazione:

1 – il Fronte degli Scolari di AlAzhar, capitanati da Yahya Islamil Habloush, che hanno sortito la prima Dichiarazione di Espiazione il 10 luglio 2009.

2 – il Gruppo islamico (condannato quale Gruppo terrorista) ha sortito la Dichiarazione di Espiazione il 10 luglio 2009.

3 – la Fratellanza musulmana ha appoggiato l’Espiazione, e ha presentato al Parlamento, tramite Hamdi Hassan, la Richiesta di ritirare il Premio, e ha presentato la Dichiarazione di Diserzione religiosa e di Scomunica, il 7 luglio 2009. La Fratellanza musulmana ha pure dichiarato la mia Scomunica sul Canale Mohwar l’11 luglio 2009 e sul Canale AlFaraeen, il 13 luglio 2009.

4 – Il Gruppo salafita (fondamentalista, condannato quale Gruppo terrorista) ha dedicato il suo Sito Internet chiamato “Gli Egiziani” a scomunicarmi e ad incitare la mia uccisione, dal Momento in cui ho ottenuto il Premio fino ad Oggi.

5 – Il Canale AlNas, che rappresenta la Parte teorica del Terrorismo sanguinario, ha dichiarato la Scomunica e ha chiesto a “tutti i Cittadini che possono” di uccidermi immediatamente, il 24 luglio e il 25 luglio 2009.

6 – Lo Sceicco hisbah Youssef AlBadri in Egitto ha dichiarato sul Canale “ON TV” il 3 luglio 2009 che ho maledetto Dio e il Profeta Mohammad nei miei Libri, persino quando ho sfidato lui e Altri a far Riferimento ad un singolo Testo scritto da me dove siano state fatte simili Dichiarazioni. A Causa di questo Proclamo, ha sortito un Incitamento ad uccidermi.

7 – Un Membro degli Scolari di AlAzhar, lo Sceicco Mohammed ElBerry, sul Canale Mihwar TV, l’11 luglio 2009, ha annunciato la mia Espiazione, mentre ha detto pure di non aver letto alcuno dei miei Scritti poiché egli non legge “Spazzatura”. Ha ripetuto le stesse Parole sul Canale “ON TV” il 22 luglio 2009.

8 – Lo Sceicco Ali Gomaa, l’Ex-presidente della “Cattedra statale di Consiglio per gli Affari religiosi”, ha sortito una Dichiarazione che dichiarava la mia Infedeltà e chiamava alla mia Uccisione per aver insultato il Profeta dell’Islam, il Dio dell’Islam”, il 24 luglio 2009.

9 – Gli Sceicchi di più di 5'000 Moschee, durante le Preghiere del Venerdì 24 luglio 2009, hanno dichiarato l’Incitamento ad uccidermi, specialmente nella mia Città natale, che conduce allo scatenarsi in Modo violento contro la mia Famiglia e i miei Parenti, e che potrebbe evolvere in alcune serie Conseguenze nelle Settimane a venire.

A Causa di quanto Sopra, chiedo alle Coscienze di tutta l’Umanità del Mondo libero di correre a salvare me e i miei Figli, provvedendoci Supporto morale e condannando e denunciando il Pensiero radicale, fornendo rapide Soluzioni per salvarci dal Pericolo che ci sta circondando. Questa è una Chiamata depressa a tutte le Istituzioni e a tutti gli Individui. Una Chiamata a tutte le Coscienze di ogni Individuo libero nel Mondo.

Firmato: Sayed Mahmoud ElQemany, Ricercatore”

Nonostante le Mascherate, questa è forse la prima Volta nella Storia dell’Islam che gli Islamici finalmente hanno accesso alla Verità in merito alla loro stessa Religione, grazie ad Internet e alle Antenne satellitari (inventate dagli Infedeli). Ci sono Rapporti quotidiani nelle Notizie di Islamici dal Cuore a Pezzi che dicono di non riuscire a credere a Cosa ci sia scritto nelle Scritture islamiche [*], e dicono che gli Islamici sono vissuti sotto la più grande Bugia della Storia umana. Altri negano semplicemente e dicono che non può essere così.
Mentre l’Arabia Saudita sta spendendo Bilioni per islamizzare l’Occidente, molti Prigionieri islamici della Sottomissione islamica stanno morendo [**], o la lasciando la loro Religione quietamente.

C’è un Numero relativamente basso di Islamici che si permettono di convertirsi alla Cristianità e che lo fanno nella Segretezza estrema. Ciò è perché la Penalità per aver lasciato l’Islam è la Morte in tutte le Scuole della Shari’a , sia sunnite che shiite.

Coloro che hanno scritto la Shari’a, Secoli fa, sapevano che tenere gli Islamici in totale Sottomissione sarebbe stato veramente difficile, perciò stabilirono delle Leggi barbariche che condannano gli Islamici a Morte per l’Esercizio del loro Diritto umano di Base, di scegliersi la loro propria Religione.

La Shari’a non ha mai favorito il suo Rafforzamento solo nel Sistema legale formale. L’Islam promette delle Ricompense paradisiache agli Individui islamici che prendono la Legge nelle loro proprie Mani [che si assumono di eseguire la Legge da loro stessi].

La Shari’a dichiara pure che gli Assassini degli Apostati e degli Adulteri non sono Assassini e che perciò non sono da punire. Perciò l’Islam, per realizzare il 100% di Conformità alla Shari’a, incoraggia gli Individui islamici ad assumersi le Questioni nelle loro proprie Mani [a farsi Giustizia - islamica - da loro stessi].

Il Risultato finale è una Società caotica dove Tutto accade dietro Porte chiuse ma ad un Prezzo veramente alto a Livello di Relazioni inter-personali.

La Paura e la Sfiducia degli Altri esiste in tutte le Società islamiche. Gli Islamici non hanno Sfiducia solo dell’Occidente, ma hanno Sfiducia pure di loro stessi. Nella Società islamica, la Gente ha spesso più Paura dei Vicini e dei Membri della Famiglia che della Polizia.

Perciò, vediamo Mariti o Padri che pressano nell’Applicazione della Shari’a, uccidendo una Moglie o Figlia adultera, o un perfetto Estraneo che partecipa all’Uccisione di un Apostata in una Piazza pubblica.

Molto Pochi vengono arrestati o puniti per questi Crimini attorno al Mondo islamico. L’ingegnosa Shari’a usa una Giustizia da Strada vigilante per condurre alla Sottomissione islamica. Perciò i Disordini civili e i Crimini d’Onore arrivano ovunque arrivi l’Islam. La Forza dell’Islam deriva dal far rivoltare gli Islamici contro gli Islamici [***] – con una Ricompensa in Paradiso.

I due Esempi summenzionati di Tirannìa islamica non sono unici in Egitto, ma esistono in tutti i Paesi islamici. La Tirannìa islamica è incapsulata in una Legge che alcuni Islamici dicono essere loro Diritto religioso in America [e Altrove].

Molti Cittadini Americani [e Altri] che hanno lasciato l’Islam stanno vivendo nella Paura costante di Individui e Gruppi islamisti, proprio qui (in America) [e Altrove in Occidente], nella Terra dei Liberi e nella Casa dei Coraggiosi. Io sono una di loro.

Nonie Darwish è un’Americana di Origine araba/islamica. Una Scrittrice free-lance e Oratrice pubblica, conduce il Website www.ArabsForIsrael.com. Il suo nuovo Libro è Cruel and Usual Punishment: The Terrifying Global Implications of Islamic Law. – Punizione crudele e abituale: le terribili Implicazioni globali della Legge islamica -.

Fonte: http://www.frontpagemag.com/readArticle.aspx?ARTID=35777

Note del Traduttore:

[*] Molti Islamici sono Islamici obbligatoriamente, secondo Tradizione obbligatoria familiare, e non hanno mai letto veramente ed approfonditamente gli Scritti della loro Religione.

[**] Non solo gli Islamici stanno morendo, ma anche i Non-islamici stanno brutalmente morendo, per Mano islamica, nei Paesi islamizzati.

[***] E gli Islamici contro i Non-islamici.

Tag: Apostasia, ControJihad, DirittiUmani, FormerMuslimsUnited, Iran, NonieDarwish, PhyllisChesler

Visualizzazioni: 162

Risposte a questa discussione

Terra di Sollevazioni
Di: Nonie Darwish – Mercoledì, 24 giugno 2009

Mentre guardavo la Sollevazione iraniana in TV, non potevo far altro che ricordare i tanti Anni di Dimostrazioni da parte di Iraniani contro lo Shah, che sono finite nella Rivoluzione del 1979. Il Regime dello Shah era accusato di essere un Burattino dell’Occidente, corrotto e non islamico a sufficienza. La Gente dell’Iran alla installò uno dei Regimi più radicali e crudeli nella Storia moderna del Medio Oriente. Il Movimento islamista iraniano ha avuto un impatto negativo sull’intera Regione e ha rafforzato i Gruppi radicali islamici quali la Fratellanza Musulmana in Egitto e la Setta saudita wahhabita.

Ora, gli Iraniani hanno un’altra Sollevazione. Cosa vogliono essi realmente? Un Regime meno islamista e più moderno? Non è quello che avevano prima? Vogliono una Democrazia stile occidentale dove possono pacificamente votar fuori un Leader corrotto? Ma è autorizzato sotto la Legge islamica? Ciò certamente non lo è, poiché sotto la Shari’a un Capo di Stato islamico può prendere Ufficio attraverso una Presa violenta del Potere. Così, chi può dire ad un Leader islamico, il quale ha preso Ufficio attraverso un Golpe o un Assassinio, che ha sbagliato? Un simile Golpe sarà specialmente popolare fra gli Islamisti se il Leader assassinato è stato amichevole con l’Occidente.

Ci sono Paralleli in circa tutti i Paesi islamici, specialmente in Egitto, dove la spaventosa Etichetta “Burattino dell’America” può vedere un Leader non-islamista assassinato. I Rimproveri per essere un Burattino dell’America può descrivere in Pratica: un Leader islamico che rifiuta di essere il Nemico dell’Occidente e di impegnarsi nella Jihad. Il Presidente Anwar Sadat d’Egitto e il suo Successore, Husni Mubarak fino ad Oggi, sono stati chiamati “Burattini dell’America” per quella Ragione. Prima di loro, il Leader rivoluzionario Gamal Abdel Nasser ha espulso il Re egiziano Farouk sulla Base che egli fosse un Burattino dei Britannici. La Storia continua a ripetersi nei Paesi islamici, dove molti Leaders finiscono con un Dilemma. Da una Parte, per guadagnarsi il Rispetto e il Timore della Strada araba, devono stare in Piedi contro gli Interessi occidentali e la Pace con Israele (Esempi: Nasser, Assad della Siria e Ahmadinejad). Dall’altra, diversi Regimi tentano di tenere il Coltello a metà e permettere Discorso d’Odio contro l’America ed Israele nei loro Media, mentre privatamente dimostrano mutuo Rispetto e Cooperazione con l’Occidente e Israele.

Il Problema delle costanti Agitazioni e Irrequietezze nei Paesi islamici è radicato nella Legge islamica che non permette la Democrazia, mentre detta la Jihad violenta come uno dei Doveri principali del Capo islamico dello Stato, contro i Paesi non-islamici. Secondo l’Islam, gli Islamici devono vivere in uno Stato islamico, governato dalla Shari’a. Il Leader islamico deve preservare l’Islam nella sua Forma originale e prevenire ogni Cambiamento o “Bidaa”, che significa qualsiasi Idea. La Relazione ostile e non-amichevole fra i Paesi islamici e i Paesi non-islamici è chiaramente stabilita nelle Scritture islamiche. Questo lascia agli Islamici e ai Leaders islamici, che vogliono seguire la loro Religione, in un Dilemma: fare Pace con il Mondo non-islamico e violare la propria Religione oppure essere in costante Stato di Guerra con l’Occidente e Israele, ed essere Fedele alla propria Religione?

Finché questo Dilemma è posto, gli Islamici vivranno in costante Agitazione. Questa Agitazione intacca il Resto del Mondo e l’Opzione per l’Occidente è: o supportare i Leaders che sono amichevoli con l’Occidente e assoggettarli all’Assassinio; oppure permettere a Regimi tirannici di impegnarsi nella Jihad contro Israele e l’Occidente e sperare di cavarsela.

La Scelta per l’Occidente spesso non è fra il Bene o il Male, ma fra il Male o il Peggio. Si tratta di scegliere fra l’attuale Famiglia reale saudita o un Governo wahhabita ostile; fra il Presidente Husni Mubarak d’Egitto o la Fratellanza Musulmana.

L’Agitazione nel Mondo islamico è semplicemente soltanto iniziata.

Nonie Darwish è un’Americana di Origine araba/islamica. Una Scrittrice freelance e Oratrice pubblica, gestisce il Sito http://www.arabsforisrael.com/ (Arabi in Favore di Israele). Il suo nuovo Libro è Cruel and Usual Punishment: The Terrifying Global Implications of Islamic Law (Punizione crudele e abituale: le terribili Implicazioni globali della Legge islamica).

Fonte: http://frontpagemag.com/readArticle.aspx?ARTID=35304
INTERVISTE A NONIE DARWISH

1. Intervento di Nonie Darwish all’Incontro dell’Associazione Conservative Women's Network e della Fondazione Heritage Organization
[ http://www.youtube.com/watch?v=YMEEl8EUDd4 ]
27.4.2009 – BookTV ( http://www.booktv.org/ )

Traduzione e trascrizione

Ringrazio quelle Organizzazioni che invitano gente come me a parlare agli americani, al fine di avvisarli in merito alla pericolosità della Legge della Shari'a e dell'Islam radicale.

Ci sono Gruppi che chiedono l'introduzione della Shari'a ovunque emigrino: in Inghilterra/Regno Unito, per esempio - cosa che è stata persino loro concessa ad un certo livello, per permettere loro di metterla in pratica; e in Canada – cosa che è stata loro concessa per un certo periodo di tempo.
Ci sono Gruppi in America che chiedono l'introduzione della Shari'a, e che dicono all'Occidente che Essa è compatibile con i Valori occidentali. Vediamo se è così, perché in effetti la Shari'a è contraria ai nostri Valori, alla Democrazia e ai Diritti umani.

Proprio ora in Francia c'è un uomo naturalizzato, di origini algerine, che è un Professore, e dice: 'Le Leggi della vostra Repubblica sono incompatibili con il Corano e non dovrebbero essere imposte agli islamici, i quali possono essere governati solo dalla Legge della Shari'a. Ci accingiamo perciò ad impadronirci del Potere, cosa che è nostro Dovere fare. Cominceremo con Roubaix' - Roubaix è una Città di cui il 60% degli abitanti è composto da islamici - ‘Il prossimo Sindaco sarà islamico, ed in seguito la dichiareremo un'Enclave indipendente islamica’. Si tratta di un Movimento separatista. Ovunque vada la Shari'a, il suo Scopo ultimo è quello di avere un Movimento separatista dalla Comunità allargata, non leale ma ostile allo Stato allargato.

E questo è successo già prima in molte aree del Mondo: succede ora in Chechenia, ed è successo in Kosovo - è diventato un Paese a maggioranza islamica e proprio in questo momento ci sono Chiese che sono date a fuoco.

Ci sono islamici in Occidente che sono fuggiti dalla Shari'a, ed io sono fra costoro. La Shari'a opprime in modo particolare le Donne. L'Occidente deve sempre ascoltare l'altra corrente, sapendo che non tutti gli islamici sono in favore della Shari'a. Tutte le Malattie presenti nel Mondo islamico sono in qualche modo preservate e protette, perché sono connesse ad una Legge del VII. secolo, che è statica e rifiuta cambiamenti, perché sotto la Shari'a nulla può essere cambiato. Deve essere preservata così com'era quando Muhammad era vivo. Tutte queste Regole sono ispirate da un Sistema valoriale del VII. secolo.

Vediamo un po' quali sono le Regole della Shari'a. Ci sono molti Privilegi che la Shari'a accorda al Capo islamico di Stato. Cominciamo con il definire cosa voglia dire Stato islamico: deve essere regolato dalla Sahri'a. Vi dò la Definizione di Stato islamico emessa dal più prominente Scolaro islamico del XX. secolo - Sheikh Abul Ala Maududi: 'La Shari'a regola ogni aspetto della vita sociale e delle Attività. In un simile Stato nessuno può considerare un qualsiasi suo campo d'Attività come personale o privato. Considerato sotto questo aspetto, uno Stato islamico governato dalla Shari'a è simile ad uno regolato dal Fascismo o dal Comunismo'. Secondo la Definizione di questo prominente islamico, lo Stato islamico è oppressivo come uno Stato comunista o fascista. E tra l'altro, nessun Gruppo islamico o Organizzazione l'hanno sfidato in merito a questa Definizione: tutti sono stati d'accordo con lui.

Molti si chiedono come mai praticamente tutti gli Stati islamici sono governati da Dittatori. Non è una Coincidenza. La Shari'a può essere molto seducente per le Nazioni che si sono perse ed hanno bisogno di Controllo: uno Spendent consegna un Documento al Capo di Stato, che autorizza la Tirannia in nome di Dio - il Sogno di ogni Tiranno. Se l'Islam è un Poliziotto, la Shari'a è la Pistola. Credo che nessuno dei due possa sopravvivere senza l'altro. C'è una gran parte di islamici che hanno paura: temono che se lasciassero la Shari'a non sarebbero più in grado di controllare gli islamici sotto l'Islam. E questo la dice lunga sul tipo di Religione. Non ci sarebbe alcun bisogno della ‘Pena di Morte per Apostasia’ per preservare una Religione …. Sotto la Shari'a, il Khalifa (Capo di Stato) è autorizzato a far mettere in vigore la Legge tramite Potere, ovvero, con un Atto di Forza, tramite l'Assassinio del Presidente precedente. E questa è una delle Regole che sono totalmente contro la nostra Costituzione.

C'è un qualche Presidente islamico che è entrato in carica dopo l'Assassino del Presidente precedente …? Questo è permesso sotto la Legge islamica.

La Shari'a esenta inoltre il Capo di Stato dall'essere accusato per gravi Crimini (secondo l'Islam) quali: l'Assassinio, l'Adulterio, la Rapina, il Furto e il Bere vino. Perché c'è stato Saddam Hussein …? È permesso sotto la Shari'a. È esentato dall'andare in Giudizio.

Sotto la Shari'a c'è anche l'Obbligo di obbedire al Khalifa (Capo di Stato), 'anche se è ingiusto'. E Maududi (lo Scolaro più prominente del XX. secolo) è andato persino più in là, dicendo che 'per un islamico è preferibile vivere sotto un Capo islamico ingiusto, che sotto un Capo non-islamico giusto'. Così, essere un Leader islamico significa essere un Numero 1, non importa se ingiusto. Ed è perciò che quando gli islamici emigrano in un altro Stato dicono che vogliono essere governati da un islamico, e che il loro Presidente deve essere islamico. Non c'è alcuna separazione fra Stato e Chiesa in questo caso. Ed è ciò che gli occidentali devono capire prima di autorizzare la Shari'a per i Gruppi islamici.

E sotto l'Islam è persino considerata una cosa gravissima ribellarsi contro il Khalifa, persino se è ingiusto. Ci si può ribellare solo se non è più islamico.

2. Ex-islamica avverte l’Occidente del Complotto per imporre la Legge islamica in Occidente Di Michelle A. Vu - Christian Post Reporter, 4.4.2009
[ http://www.christianpost.com/Intl/Human_rights/2009/04/ex-muslim-wa... ]

Le Nazioni occidentali - aperte, tolleranti e generose - stanno traendo vantaggio dagli Avvertimenti di una islamica mediorientale, che ora vive in America.

Degli islamici nei Paesi arabi come pure alcuni islamici nati e nutriti in Occidente stanno aggressivamente puntando all’Imposizione della Legge della Shari’a o Legge islamica, in Paesi quali la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, e altri Paesi – dice Nonie Darwish, che è vissuta sotto la Legge della Shari’a per 30 anni, in Egitto. ‘Vivere sotto la Legge della Shari’a è vivere nella Prigione di massima Sicurezza più grande del Mondo, e non voglio essere incarcerata di nuovo’, scrive Darwish nel suo nuovo Libro ‘Cruel and usual Punishment: terrifying global Implications of Islamic Law’ (‘Punizione crudele e abituale: le terrificanti Implicazioni globali della Legge islamica’).

Per molti occidentali, è difficile credere che Punizioni crudeli, Oppressione estrema dei Diritti delle Donne, e Matrimoni ingiusti - come si vedono nella Shari’a - esistino ancora nel XXI. secolo.

Ma esistono – dice Darwsih – e sono messi in atto in Paesi strettamente islamici come l’Arabia Saudita, l’Iran, l’Afghanistan, la Libia e il Sudan. Pure alcuni Stati in Nigeria del nord hanno Tribunali della Shari’a, e recentemente la Regione nordoccidentale del Pakistan è stata autorizzata a mettere in pratica la Legge della Shari’a per appagare i Terroristi.

In Occidente, il Canada ha permesso la Legge della Shari’a, in merito al Diritto di Famiglia, dal 1991 al 2006, e la Gran Bretagna autorizza attualmente la Shari’a, in una certa Quantità.

Diritti delle Donne (o mancanza di Essi)

Sotto il Sistema legale islamico, le Donne senza copertura del capo - in pubblico - possono essere frustate, le Vittime di Stupro in certe Circostanze possono essere punite, e le adultere possono essere decapitate.

Nel suo Libro, Darwish racconta la Storia di una Donna saudita che è stata stuprata da un Gruppo di 7 Uomini, ma sentenziata dal Tribunale ad essere frustata perché è stata presumibilmente vista parlare con un Uomo che non era un suo Parente. I suoi Aggressori dicono di aver visto questa Violazione e perciò l’hanno stuprata, e il Giudice ha dato loro Retta. Sotto la Legge della Shari’a, le Donne non sono nemmeno autorizzate ad avere Contatto visivo con Uomini che non siano dei loro Parenti.Le Donne sono ulteriormente svantaggiate in Tribunale perché la loro Testimonianza conta solo la metà di quella di un Uomo.

La Legge della Shari’a è specialmente crudele nei Casi di Stupro. Per provare lo Stupro, o lo Stupratore confessa, oppure ci devono essere stati 4 Testimoni oculari maschi, i quali testimonino in favore della Vittima.Darwish, un’islamica che è diventata cristiana dopo essere giunta in America, chiama la Shari’a ‘il Sistema di Leggi più inumano, crudele e punitivo praticato Oggi’.

Leggi matrimoniali

Nel suo Libro, Darwish scrive pure estensivamente in merito al Matrimonio contratto nella Società islamica. Sotto l’Islam, un Uomo è autorizzato ad avere fino a 4 Mogli. Sul Contratto matrimoniale, ci sono un numero di righe - che un Uomo può riempire con i nomi di diverse Mogli.

Ma l’Autrice – che è apparsa su CNN, MSNBC, Fox, Al-Arabiya, National Public Radio e Israeli TV – dice che ‘il Privilegio più traumatizzante che la Shari’a garantisce agli Uomini è che essi sono autorizzati a cercare Gratificazione sessuale con i Bambini’.

Non c’è alcuna Età legale per il Matrimonio sotto la Shari’a, ed una Bambina può essere data in Matrimonio all’Età di 1 anno. Ma il Matrimonio può essere legalmente consumato quando lei raggiunge l’Età di 9 anni.

L’Ayatollah Ruhollah Khomeini, il Leader supremo dell’Iran - Gran Ayatollah shiita fra il 1979 e il 1989 - ha detto in una Dichiarazione ufficiale, che appare nel suo Libro ‘Tahrirolvasyleh’:

‘Un Uomo può saziare la sua Voglia sessuale con un Bambina dell’Età di un bébé. Comunque, non deve penetrarla. Sodomizzare il bébé è halal (autorizzato dalla Shari’a). Se l’Uomo penetra e danneggia la Bambina, allora deve essere reso responsabile per la sua Sussistenza per tutta la sua Vita. La Bambina, comunque, non conta come una delle sue Mogli permanenti …. È meglio per una Bambina sposarsi quando iniziano le sue Mestruazioni, e presso la casa di suo Marito piuttosto che presso la casa di suo Padre. Ogni Padre che sposa sua figlia così giovane avrà un Posto permanente in Paradiso’. Così, a giugno 2008 un Ufficiale di Stato civile saudita, Dr. Ahmad AlMubi ha detto in un’Intervista andata in onda su LBC TV: ‘Non c’è Età minima per entrare nel Matrimonio …. Il Profeta Muhammad è il Modello che seguiamo’.

Si ritiene che Muhammad abbia sposato la sua Moglie Aisha quando lei aveva 6 anni [e lui ne aveva 50], e aver consumato il loro Matrimonio quando lei aveva 9 anni [e lui 53].

‘I Clerici cercano di nasconderci più che possono quel che riguarda questa Faccenda’ – dice Darwish. ‘Molti islamici stessi sono imbarazzati da ciò, e cercano di nascondere questi Fatti legati ai Diritti sessuali dei Maschi – nascondendoli persino ai loro Figli’.

Addomesticare la Moglie

Sotto l’Islam, il Marito, al fine di rendere sua Moglie - o le sue Mogli - obbedienti, ha il permesso di picchiarle, se loro si ‘ribellano’.Corano 4:34 recita: ‘Gli Uomini sono i mantenitori delle Donne perché AlLah ha reso alcuni di loro eccellenti rispetto ad altri, e perché essi spendono della loro Proprietà; le Donne brave sono perciò obbedienti, e preservano ciò che è nascosto come AlLah l’ha preservato; e verso coloro delle quali temete la Diserzione, ammonitele, e lasciatele sole nei loro letti e picchiatele; poi se vi obbediscono, non contrastatele; certamente AlLah è Supremo, Grande’.

Inoltre, gli Ahadith o Detti del Profeta islamico Muhammad, dicono: ‘Ad un Uomo non verrà chiesto perché picchi sua Moglie.’Quale Risultato di questi ‘Diritti religiosi’, molte Donne islamiche che vengono picchiate nascondono questo Abuso perché rivelarlo - lamentandosi di lui – sarebbe considerato una Ribellione verso il proprio Marito - persino se lui le picchia.

Danneggiare i non-credenti

Forse la cosa più conosciuta agli occidentali - della Shari’a - è che Essa chiama a nuocere ai non-credenti. Ci sono stati molti Casi di importanti Personalità minacciate di Morte, e ci sono stati molti reali Omicidi di coloro che hanno lasciato l’Islam, spesso per mano dei loro propri Familiari.Ci sono 35’213 Versi del Corano, Ahadith, Leggi della Shari’a, e svariate Scritture islamiche che comandano e incoraggiano l’Assassinio, la Violenza, la Guerra, l’Annichilimento, le Punizioni corporali, l’Odio, il Boicottaggio, l’Umiliazione, il Soggiogamento, perlopiù contro i non-islamici – secondo Darwish.

‘La maggior parte di islamici sono incoscienti in merito ai Problemi intrinseci all’Islam e alla Shari’a – o li negano –, i quali costituiscono serie Minacce per i non-islamici, sia a livello di Individui che di Nazioni’, dice e scrive lei.

Aggiunge: ‘I non-islamici non possono semplicemente contare su un’eventuale Riforma dell’Islam, perché potrebbe non avvenire mai. Il lungimirante Occidente parla della Riforma dell’Islam più di quanto non facciano gli islamici stessi. La Jihad islamica si rivela piuttosto essere una Minaccia eterna’.

Darwish definisce la Jihad ‘la Forza trainante che sta dietro alla Shari’a’ e la descrive come ‘l’infinito e instancabile Sforzo di Espansione e Rafforzamento dell’Islam a livello mondiale’.

Ricerca di imporre la Shari’a in Occidente

Mentre la maggior parte del suo Libro è votato alla Spiegazione della Dottrina contenuta nella Shari’a, Darwish dice pure chiaramente – dall’inizio del Libro – che il suo Scritto è finalizzato ad avvertire le Nazioni occidentali, e specialmente gli Stati Uniti, in merito alla Minaccia della Legge islamica.

La maggior parte degli americani non capiscono cosa chieda in effetti la Shari’a – dice Darwish – e crede che sia semplicemente un Tipo di normale Legge religiosa.

‘L’Occidente non deve permettere in alcun caso l’Introduzione di anche solo un minimo di Legge della Shari’a in materia di Matrimonio e di Diritto di Famiglia, poiché possa essere praticata in seno ad una qualsiasi Democrazia occidentale, e ciò semplicemente perché la Shari’a è contraria ai Principi basilari dei Diritti umani e dell’Uguaglianza fra i Generi’ – dichiara Darwish. ‘La Shari’a priva la Donna del suo Diritto naturale e divino ad essere un Essere umano’.

‘Portare queste Leggi in Occidente è l’Inizio della Fine della vera Democrazia occidentale’ – aggiunge.Nel suo Libro, Darwish ricorda un Dialogo avuto con degli Studenti islamici americani presso un Campus di un College nordamericano.

Nel 2007, la Darwish è stata invitata a prendere parte ad una Discussione, in Programma intitolato ‘Islam e Democrazia: Compagni o Avversari?’, presso il College Mount San Antonio in California del sud.

Uno degli Organizzatori, il Capo dell’Organizzazione studentesca islamica, ha ‘orgogliosamente’ difeso la Shari’a.

Darwish ricorda di avergli chiesto: ‘Se la Shari’a è il Sistema perfetto, allora ogni islamico dovrebbe seguirlo. Perché dunque tu vivi in America e non in uno Stato islamico gestito dalla Shari’a quale l’Iran o l’Arabia Saudita?’.

La sua Risposta, che è stata ripetuta da molti altri Studenti islamici che partecipavano al Dibattito, è stata che tutti gli Stati islamici hanno fallito nell’essere Stati veramente governati dalla Shari’a. Altri Studenti che hanno partecipato all’Evento, hanno detto che credono che gli Stati Uniti potrebbero essere il primo Stato che applichi adeguatamente la Legge della Shari’a come l’ha intesa AlLah. Altri hanno persino espresso il Desiderio di chiedere il Rafforzamento della Shari’a in America.

‘Gli islamici sono spesso scontenti dei loro Paesi islamici d’Origine, ma invece di analizzarli al fine di migliorarli, vogliono forzare uno Stato islamico ‘ideale’ presso altre Civiltà, specialmente presso quelle che sono ingenue e pacifiche’, dice Darwish. Ella dice che la Questione ‘maggiormente problematica’ verso il Terrorismo non è tanto che i Terroristi attacchino dall’Esterno, ma piuttosto che ‘Essi attacchino la Democrazia occidentale dall’Interno’.

‘Hanno vissuto nelle Democrazie occidentali la maggior parte delle loro Vite e hanno sviluppato una Dissociazione verso la Realtà della Vita sotto la Shari’a islamica’, dice lei.

La Maggioranza islamica pacifica

È vero comunque, che la Maggioranza degli islamici del Mondo sono non-violenti, e che non desiderano vivere sotto la Shari’a. La maggior parte degli islamici sono moderati e praticano la parte rituale dell’Islam e ‘conoscono appena quello che c’è nelle sue Scritture’ – dice Darwish.

‘Gli islamici hanno bisogno di essere informati in merito a cosa c’è nelle loro Scritture, semplicemente perché, crederlo o no, essi lo ignorano’ – scrive la Donna originalmente islamica.

Ma persino se solo il 10 o 15 percento degli islamici legge le sue Scritture, e le interpreta letteralmente, ciò costituisce un Problema maggiore per l’Occidente. Darwish dice che i Jihadisti sono ‘impenitenti’ e ‘decisi’ quando si tratta di affermare che le loro Scritture sono la Motivazione che sta dietro le loro Azioni.

‘L’Occidente è stato avvertito delle Intenzioni degli Islamisti, ma fino ad ora c’è un Negazionismo, e ci si affida alla Speranza che ‘infine l’Islam andrà riformandosi’’ – dice Darwish.

‘Comunque, lasciate che ve lo dica chiaramente: l’Occidente deve capire che il Problema non sono i singoli islamici, ma piuttosto le Scritture islamiche, le quali comandano loro di uccidere’.

Darwish chiede ai Governi occidentali di rivedere la Vendita e l’Acquisto di Libri che ordinano l’Assassinio dei Cittadini non-islamici, persino se questi Libri vengono chiamati ‘sacre Scritture’.

‘L’Occidente deve inequivocabilmente dichiarare che la Shari’a è totalmente incompatibile con la Democrazia e con i Diritti umani, e che essa deve diventare una ‘Punizione crudele inabituale’ – dice l’Autrice.Pubblicato da Thomas Nelson a gennaio passato, Cruel and Usual Punishment: The Terrifying Global Implications of Islamic Law è il secondo Libro scritto dalla 60enne Darwish. Il suo primo Libro Now they Call Me Infidel; Why I Renounced Jihad for America, Israel and the War on Terror, ‘Ora mi chiamano Infedele. Perché ho rinunciato alla Jihad, per l’America, Israele e la Guerra al Terrore’, è stato pubblicato da Sentinel Trade a novembre 2007.
22 Settembre 2009 – Phyllis Chesler
Nonie Darwish oggi presa di Mira

Fonda una nuova Organizzazione: Former Muslims United (Ex-islamici uniti)

No, ancora? Sì, ancora e ancora finché non si è vinta questa Guerra delle Idee!

Nonie Darwish, la più calorosa, mentalmente sana, Egiziana con i minori Pregiudizi che io conosca, è stata sia attaccata che non ancora difesa dall’Élite amministrativa del Whittier College Law School (Scuola di Diritto), dove è previsto che parli oggi in Giornata. Secondo Steven Emerson, la Muslim Student Association (Associazione di Studenti islamici) del Campus, ha diffamato Darwish ed ha cercato di fermare la sua Presentazione o quantomeno di posticiparla.

Non sorprende. Si sono specializzati in simili Demonizzazioni e Campagne di Censura. La Darwish perora la Causa delle Donne islamiche i cui Diritti umani vengono seriamente violati dalla Legge della Shari’a. Ma gli Amministratori accademici della Whittier Law School non hanno vigorosamente difeso il suo Diritto di parlare, e nemmeno hanno lodato il suo Lavoro. Ciò è imperdonabile; secondo Emerson, capita spesso che una Donna sia anche una Femminista.

Ahimé, nemmeno questo è sorprendente. Ho scritto un Libro intero in merito a questo Fenomeno: The Death of Feminism. What’s Next in the Struggle for Women’s Freedom (La Morte del Femminismo. Cosa c’è di Nuovo nella Lotta per la Libertà delle Donne).

Ho scritto ( written ) in merito alla Darwish in Passato. Lo ammetto: la adoro per il suo Coraggio. La Darwish è pure la Fondatrice di ArabsForIsrael – orsù, questa Donna guerriera ha del Fegato.
Ma, ora mi chiedo se questo Trambusto non abbia qualcosa a che fare con un Comunicato Stampa che la Darwish ha appena inviato in giro. La Darwish e Altri hanno formato una nuova Organizzazione: Former Muslims United. La Darwish è un’Apostata (si è convertita alla Cristianità) – proprio come Magdi AlLam si è convertito al Cattolicesimo e ora ha bisogno di sette Ufficiali di Polizia ventiquattr’Ore su ventiquattro – e proprio come Rifqa Bary, l’Adolescente dell’Ohio ( the Ohio teenager ) che è fuggita ( run away ) dalla sua Famiglia islamica e è ora in stato di Custodia in Florida.

Il Comunicato Stampa degli Ex-islamici recita così:

“Prominenti Ex-islamici – Apostati dall’Islam – terranno una Conferenza Stampa Giovedì 24 Settembre, per annunciare il Lancio di una nuova Organizzazione di Libertà civili, la Former Muslims United, e l’Inizio di una Campagna nazionale per educare il Pubblico americano e i Politici in merito alla Minaccia che giunge dall’autoritaria Shari’a – la Legge islamica –, verso la Libertà e la Sicurezza degli Ex-islamici.

Alla Conferenza Stampa, i Fondatori della Former Muslims United, Nonie Darwish e Ibn Warraq (entrambi Autori e Scolari internazionalmente rispettati) renderanno pubbliche le Lettere che chiedono al Dipartimento di Giustizia e alla Commissione statunitense dei Diritti civili, di investigare i possibili Crimini d’Odio e le Violazioni dei Diritti civili contro gli Apostati dall’Islam, incluse le Circostanze dell’attuale Caso della Florida, la 17enne Rifqa Bary, una Ex-islamica. Le Lettere sono pure firmare dai Co-fondatori di Former Muslims United, Mohammad Asghar, Wafa Sultan e Amil Imani.”

Darwish e Warraq rilasceranno il Testo rivoluzionario degli Ex-islamici uniti, “Promessa islamica di Libertà religiosa e Sicurezza dal Pericolo per gli Ex-islamici”, Copie del quale saranno ricevute dagli Uffici di Dozzine di Leader islamici in giro per l’America entro il 25 Settembre, il 220° Anniversario del Giorno in cui il Congresso ha fatto passare il Bill of Rights (Nota sui Diritti). Distribuiranno anche una Lista dei Nomi di questo primo Gruppo di Leaders islamici a cui verrà chiesto di firmare la Promessa islamica. Ad altri Leaders islamici verrà inviata la Promessa durante il prossimo Mese, mentre la Campagna sarà in corso. La Lista dei Nomi di tutti i Recipienti della Promessa verrà pubblicata su Formermuslimsunited.org .”

Intelligente. Gli Islamisti non sono gli unici apparentemente danneggiati, che possono usare la Legge sui Diritti civili a loro Vantaggio.

La Darwish e l’Organizzazione Former Muslims United (Ex-islamici uniti) possono essere raggiunti all’Indirizzo E-Mail: info@formermuslimsunited.org .

Noi, la Gente, non siamo al Fronte, non stiamo rischiando le nostre Vite quali Soldati nelle Zone di Combattimento. Tutto quello che possiamo fare è rischiare la nostra Popolarità dicendo la Verità, levarci davanti alle Grandi Bugie [*] in merito all’America, ad Israele e all’Occidente, ed opporci agli Islamisti e alla Censura “politicamente corretta” di Sinistra.

Mi congratulo con Nonie Darwish per la sua Leadership nella Guerra delle Idee.

Fonte: http://pajamasmedia.com/phyllischesler/2009/09/22/nonie-darwish-und...

[*] NOTA DEL TRADUTTORE

La Grande Bugia
[Adolf Hitler, Mein Kampf, Houghton Mifflin Co., Boston, MA, 1971, Pagg. 231, 232]

Tutto ciò fu ispirato dal Principio – che è piuttosto vero in sé – che in una Grande Bugia c’è sempre una certa Forza di Credibilità; perché le vaste Masse di una Nazione sono sempre più facilmente corruttibili nel profondo Strato della loro Natura emozionale, che nella loro Coscienza o Volontà; e perciò, nella primitiva Semplicità delle loro Menti, essi cadono più prontamente Vittime della Grande Bugia che della piccola Bugia, poiché essi stessi dicono spesso piccole Bugie per Temi di poca Importanza, ma si vergognerebbero di esporre Falsità su larga Scala. Non passerebbe mai loro in Mente di fabbricare Non-verità colossali, e non crederebbero che Altri avrebbero l’Impudicizia di distorcere la Verità in modo tanto infame. Sebbene i Fatti che provano che le Cose stanno così potrebbero essere portati chiaramente alla loro Attenzione, essi continueranno a dubitare e a titubare, e continueranno a pensare che ci potrebbero essere altre Spiegazioni. Perlopiù, Bugie impudenti lasciano sempre Tracce dietro di loro, persino dopo che sono state accettate, un Fatto che è conosciuto da tutti i Mentitori esperti in questo Mondo, e da tutti coloro che cospirano assieme nell’Arte del Mentire.

Fonte: http://www.islam-watch.org/iw-new/index.php?option=com_content&... da Political Islam
20 Agosto, 2009
Nonie Darwish: Salvare Rifqa: gli Apostati domandano Protezione

Nonie Darwish, una Ex-islamica e Autrice del superbo Libro sulla Shari’a, Cruel and Usual Punishment, commenta il Caso di Rifqa Bary: “Gli Ex-islamici hanno Bisogno di Protezione Ora da Parte del Governo statunitense e dal Sistema giudiziario. Abbiamo Bisogno di Protezione dalla Legge islamica della Shari’a”.

Nonostante il chiaro Pericolo di Vita degli Islamici che lasciano l’Islam, sia il Sistema legale che i Media principali continuano a non capirla. Il Caso più recente negli Stati Uniti della Ragazza 17enne, Rifqa Bary, è un Esempio. I Tribunali degli Stati Uniti hanno Bisogno di Prove (persino sé chiaramente dichiarato nei Testi di Legge islamici), che la Legge islamica condanna gli Apostati a Morte ed incoraggia qualsiasi Islamico per Strada, persino Membri della Famiglia, ad ucciderli. I Media occidentali sembrano non interessati alla Questione. Questi sono gli stessi Media che dedicano Settimane di prezioso Tempo di Trasmissione per dichiarare ridicolmente le Violazioni dei Diritti umani solo contro certi Gruppi privilegiati in America.

La Signorina Bary, Islamica convertitasi alla Cristianità, ha avuto un buon Istinto quando ha realizzato il grande Pericolo per la sua Vita ed è scappata dalla sua Casa in Ohio e ha cercato Protezione presso la Comunità cristiana in Orlando, Florida. Se non fosse scappata, avrebbe potuto essere un’altra Persona nella Statistica degli Islamici uccisi per aver lasciato l’Islam.

Continuerò a scrivere Articoli e Libri sul Soggetto della Legge islamica, la Shari’a, finché l’Occidente capirà completamente questa Minaccia al loro Modo di vivere e che la Shari’a islamica e la Democrazia non possono co-esistere. Di Seguito ci sono alcune Leggi sull’Apostasia nei maggiori Libri della Shari’a:

1- Agli Apostati devono essere dati tre Giorni per pentirsi e per tornare all’Islam. Se lui/lei rifiuta, lui/lei viene immediatamente ucciso/-a. Tutti i Libri della Shari’a concordano all’Unanimità su questo Punto (Legge hanafi in generale; la Legge shafi in f1.3; la Legge hanbali scritta da AlMughni; la Legge maliki e la Legge islamica codificata).
2- È Obbligatorio per il Califfo di chiedergli/-le di pentirsi e di tornare all’Islam. Se lo fa, Ciò viene accettato, ma se rifiuta, lui/lei viene immediatamente ucciso/-a.
3- Non c’è alcuna Indennità per l’Uccisione di un Apostata (o nessuna Espiazione, Poiché è uccidere Qualcuno che merita di morire).
4- La Testimonianza di un Apostata non è ammissibile.
5- Un Apostata non eredita dai Genitori islamici.
6- Il Matrimonio di un Apostata è immediatamente dissolto se il Coniuge è e rimane islamico.

Le Leggi summenzionate hanno tenuto gli Islamici schiavizzati all’Interno della Cortina di Ferro dello Stato islamico, contro Pena di Morte, per 1'400 Anni e Oltre. Le Leggi che incoraggiano l’Uccisione dei Non-islamici, specialmente Coloro che hanno lasciato l’Islam, si estendono pure alle Nazioni non-islamiche e non solo agli Individui. Secondo la Shari’a, le Nazioni non-islamiche sono invitate a convertirsi all’Islam, e se rifiutano, deve essere iniziata una Guerra della Jihad. Al Comandamento di avviare Guerre violente contro i Paesi non-islamici, è stato dato un Nome carino da Parte della Shari’a: la Jihad è diventata un Dovere sacro per ogni Islamico Capo di Stato e Individuo.

È Sbalorditivo quanti Islamici siano stati desensibilizzati al Sentimento di Simpatia o di Colpa verso le Vittime ammazzate per le Leggi di Apostasia e la Jihad. In Pakistan, Egitto, Arabia Saudita, Iran, eccetera, la Maggioranza della Popolazione crede che gli Apostati devono essere uccisi e che la Jihad contro i Paesi non-islamici è un Emblema onorifico. Non voglio vedere la stessa Desensibilizzazione accadere anche in Occidente, ma il Silenzio dei Media occidentali è assordante.

Il Governo statunitense deve proteggere i suoi Cittadini non solo dal Terrorismo della Jihad, ma anche dalle Leggi islamiche che condannano gli Islamici a Morte e incoraggiano la Giustizia di Strada vigilante.

Come può un’Ex-islamica come Rifqa, o come me, vivere in Pace in America quando ci sono Moschee vicine che leggono le Scritture, ai loro Credenti, dicendo loro di uccidere gli Islamici che lasciano la Religione? Persino se il 10% degli Islamici in America seguono la Shari’a come è insegnata, siamo nei Guai. Le Scritture islamiche quali l’Hadith sahih di Mohammad, 9:50, dichiarano: “Nessuna Ummah (nessun Membro della Comunità islamica) dovrebbe essere ucciso per aver ucciso un Kaffir (un Infedele) …. Chiunque cambia la sua Religione islamica, uccidetelo”.
Non c’è alcuna Pace per l’Apostata, nemmeno in Occidente. La Minaccia summenzionata è reale e incrementerà esponenzialmente con la Crescita della Popolazione islamica e Coloro che chiedono la Shari’a quale Diritto religioso. A nessuna Religione dovrebbe essere dato il Diritto per cui i suoi Seguaci possano uccidere gli Altri. Punto.

Gli Ex-islamici hanno Bisogno di Protezione Ora, dal Governo statunitense e dal Sistema giudiziario. Abbiamo Bisogno di Protezione dalla Legge islamica della Shari’a.

Fonte: http://www.jihadwatch.org/
Koh vuole introdurre la Shari'a negli Stati Uniti. Ecco cosa ne pensa Nonie Darwish
[ Video: http://www.youtube.com/watch?v=OcqCsnyiZ04&feature=player_embedded ]

Traduzione e breve trascrizione del video

Koh non vede problemi ad integrare Leggi appartenenti ad altre Culture negli Stati Uniti. Ma la Shari'a è contro la nostra Costituzione; non permette la Libertà di Religione; discrimina verso le donne; una donna può essere picchiata da suo marito, anche se è un uomo ingiusto; non c'è Democrazia (non si vota); la Shari'a non discrimina fra crimine e atto sessuale - se uno uccide un non-islamico, non viene condannato a morte, ma se una donna ha una relazione con un uomo, può essere condannata a morte per 'adulterio'. Non posso pensare a un solo caso giudiziario che possa trarre beneficio dalla Shari'a. Ci sono persone nel Medio Oriente che lottano contro la Shari'a: non facciamo loro un servizio ad introdurla negli Stati Uniti. La Shari'a non aiuta gli islamici e nemmeno gli altri. Il mondo islamico è pieno di riformisti, che vogliono evolvere. La Shari'a appoggia la jihad contro i non-islamici. La definizione di 'jihad', secondo i libri della Shari'a, è 'combattere contro i non-islamici': vogliamo autorizzare la jihad negli Stati Uniti, contro di noi?
ODIO ISLAMICO
Di Nonie Darwish
FrontPageMagazine.com | Mercoledì 25.3.2009

I Media occidentali riportano vigorosamente dei discorsi politicamente scorretti, eccetto quelli che vengono dai leaders islamici. Questi discorsi oltraggiosi sono pane quotidiano nelle Televisioni arabe. Di seguito un’affermazione recente:

‘Gli ebrei sono i nemici degli islamici indipendentemente dall’occupazione della Palestina; noi li combatteremo, sconfiggeremo e annichiliremo finchè non un singolo ebreo rimarrà sulla faccia della Terra’ (gennaio 2009 – clerico egiziano Muhammad Ya’qoub)

Il 1 febbraio 2009 un prominente sceicco, Yousef AlQaradhawi, su AlJazeera TV, ha chiamato l’Olocausto una ‘punizione divina’ per gli ebrei e incoraggia gli islamici a fare lo stesso [procedere ad un nuovo Olocausto ebraico] dicendo: ‘Allah volendo, la prossima volta accadrà per mano dei credenti (islamici).’ Ha aggiunto che lui ‘sparerà ai nemici di Allah, gli ebrei’.

A settembre 2008, lo sceicco Nabil Al’Awadhi, un predicatore [islamico] eletto in Governo ha detto ‘gli europei sono immorali, non-puliti e codardi’. Il clerico egiziano Alaa Said ha detto a gennaio: ‘gli ebrei diffondono Guerre, omosessualità e corruzione nel Mondo’.

Il clerico egiziano Ahmad Abd AlSalam ha accusato gli ebrei di ‘infettare il cibo con il cancro e spedirlo via nave nei Paesi islamici’.

Pure a gennaio, il clerico egiziano Zaghloul AlNaggar ha chiamato alla ‘Guerra contro gli ebrei, che sono demoni in forma umana’.

Nel 2001 ho letto nella prima pagina di un giornale egiziano che 'il Viagra israeliano sta diffondendosi nel Mercato egiziano per sterilizzare gli uomini egiziani’.

Il clerico egiziano Hazem Shuman, ha recentemente detto ‘dobbiamo insegnare ai nostri figli ad odiare gli ebrei’.

Persino gli attentati di Mumbai sono stati attribuiti al Sionismo da parte di un Esperto della Sicurezza pakistano, Zaid Hamid; l’uscita si accodava, ovviamente, a quella su 'gli attacchi terroristici dell’11 settembre, e lo Tsunami del 2004, tutto fatto dagli ebrei'.

I clerici islamici non trovano affatto non-santo esprimere delizia e esuberanza quando una catastrofe colpisce l’Occidente, come nel caso dell’Uragano Katrina, o della Crisi economica corrente.

Lo scorso ottobre, in un sermone del venerdì, all’Università di Tehran, un leader iraniano, l’ayatollah Ahmad Dannati, ha detto che la Crisi economica degli Stati Uniti era 'una punizione divina che ha reso gli iraniani molto felici'.

Attraverso il mondo islamico, ci si riferisce agli occidentali non-islamici quali ‘malvagi’, ‘corrotti’, ‘i nostri nemici dichiarati’ e ‘il grande Satana’.

Molti giornalisti islamici e professionisti promuovono lo stesso messaggio. Un'avvocatessa egiziana Nagla Alimam ha detto alla TV araba ad ottobre passato 'gli uomini arabi devono stuprare le donne israeliane. Lasciate il Paese [Israele, in cui gli arabi godono di più Diritti di quanto non godano nei Paesi arabi islamizzati] così non vi stupreremo' .

L'intellettuale egiziano Galal Amain ha detto il passato febbraio che 'Israele sta dietro all'assassinio di Naguib Mahfouz', un autore egiziano che ha ricevuto il Premio Nobel, che fu accoltellato al Cairo da un islamico radicale [Mahfouz scriveva della vita degli egiziani durante l'Epoca egiziana più secolare, più libera, e meno islamica].

L'economista siriano Muhammad Sharif Mazloum ha detto ad ottobre passato che 'gli ebrei hanno assassinato il Presidente Kennedy e sono pure responsabili per la Crisi econimica mondiale di Oggi'.

Il Professore kuwaitiano Abdullah AlNafisi, su AlJazeera TV, suggerisce di procedere ad attacchi con l'antrace alla Casa Bianca, e prega per il bombardamento con arma nucleare sul Lago Michigan.

Per la mente occidentale, è difficile persono immaginare di andare in una chiesa o in una sinagoga ad ascolare predicatori che maledicono, minacciano e incitano alla violenza e all'annichilimento di interi Gruppi di persone.

Poichè ciò è impossibile per gli occidentali, essi accettano immediatamente le rivendicazioni di chi dice che queste cose [nel mondo islamico] avvengono solo fra pochi predicatori, una Minoranza, sette estremiste o Culti estremi, come sostiene Jim Jones.

Ma questa rivendicazione è disonesta, in quanto la propaganda d'odio è la regola e non l'eccezione nella predicazione islamica. Deve andare mano a mano con le domande [islamiche] di conquista di altri popoli, sennò la 'jihad' finirebbe.

La retorica d'odio nelle case islamiche d'America, arriva direttamente via parabola satellitare, e si diffonde nel mondo islamico intero [anche nelle Comunità islamiche diffuse nei Paesi non-islamici].

C'è da sorprendersi se nelle recenti dimostrazioni islamiche in Florida, gli islamici urlavano 'ebrei tornate nei forni'?

Non bisogna mai sottostimare il potere della propaganda d'odio, perchè, molto semplicemente, funziona.

Crederlo o no, se cresci ascoltando maledizioni 'sante' giorno dopo giorno, diventa per te normale ascoltarle, giustificato e persino cosa buona.

Il Male, specialmente se viene da leaders religiosi, è potente, specialmente se nessuno vi si oppone.

Ecco perchè ho deciso di ritirare la mia sottoscrizione alla TV araba; semplicemente perchè non potevo più sopportarla.

Ora mi baso solo su Memri.org [vedi nota: Memri.org] per le informazioni che concernono i Media arabi.

Non riportando la retorica d'odio islamica, i Media occidentali diventano selettivi.

Essi mostrando solo i discorsi d'odio che provengono da un Gruppo verso un altro, rendendoli normali [ma tacciono quelli degli islamici verso il resto del Mondo].

Questi Media sviluppano un doppio standard [di moralità] che va [e andrà] a detrimento della Pace e della Democrazia.

Il cancro dei discorsi d'odio e dell'anti-semitismo è già arrivato nei Campus [scolastici] d'Europa e d'America.

Nessuno dovrebbe essere al di sopra delle critiche, specialmente coloro che emettono 'fatwa' di morte.

Coraggio e onestà sono necessari, nei Media.

[Frontpage incoraggia tutti i suoi lettori a comprare il nuovo libro di Nonie Darwish, 'Punizione crudele e abituale: le terribili implicazioni globali relative alla Legge islamica' ('Cruel and usual punishment: therrifying global implications of Islamic Law')]

NOTA

Memri.org traduce anche delle informazioni in italiano (oltre che in molte altre lingue). Vedere: http://www.memri.org/italian/index.html . Per le informazioni in inglese: http://www.memri.org/ . Per i Video (richiesta iscrizione gratuita - immediata): http://www.memritv.org/ .

Ex islamici esclusi dal Discorso di King (Congressista statunitense)

Nonie Darwish, 17 marzo 2011

 Source

Ho ammirazione e rispetto per il Congressista Peter King e salve a lui per aver tenuto un discorso sull’”Estensione della Radicalizzazione all’interno della Comunità islamica americana e la Risposta di quella Comunità”. Comunque, quale Ex islamica, non ho visto nessuno testimoniare in nostro favore, durante il discorso. Almeno un Ex islamico avrebbe dovuto essere là per dire all’America della nostra piaga. Per dire loro perché abbiamo lasciato l’Islam proprio qui in America. Come abbiamo dovuto scegliere fra l’Islam ed amare l’America. Come i Radicali e i Jihadisti ci hanno seguiti proprio qui dopo che siamo immigrati negli Stati Uniti, per cercare di obbligarci nuovamente nella stessa Cultura della Jihad, dell’Odio, dell’Anti semitismo – ciò da cui siamo principalmente fuggiti. Come i radicali, che vogliono negarci la nostra Libertà di Religione garantita sotto la Costituzione statunitense, minacciano le nostre vite e i nostri Diritti civili quotidianamente.

La maggior parte degli Ex islamici negli Stati Uniti hanno iniziato ad andare in Moschea ma abbiamo presto scoperto un’agenda politica e jihadista. Nelle Moschee ci è stato detto di non assimilarci in America, di avere più figli, e di indossare abiti islamici persino se non gli abbiamo mai indossati in Medio Oriente, prima di venire negli Stati Uniti. Siamo stati incoraggiati a pregare ovunque volessimo e di farlo in modo assertivo, persino se dovevamo creare inconvenienti agli altri negli aeroporti, durante le partite di baseball e sul lavoro. Abbiamo presto scoperto che molte Moschee in America, come lo sono in Medio Oriente, sono piuttosto un’Organizzazione politica che un Luogo di Culto. Abbiamo notato che gli Islamici più pii nelle Moschee erano quelli che cercavano il confronto con la Cultura americana, come offendersi se gli americani avevano cani o alcohol mentre prendevano un taxi con conducente islamico.

Agli Islamici vien detto apertamente nelle moschee che hanno una missione in America e che questa è rendere l’Islam la Legge del Paese. Mentire all’America e offendersi per coprire le aspirazioni jihadiste è stato incoraggiato, ed è diventata l’Arte perfetta ed un’Obbligazione religiosa, che ha ulteriormente alienato gli Islamici dalla Cultura americana.

Molti di noi Ex islamici hanno lasciato la Religione precisamente a causa della Radicalizzazione con cui ci siamo confrontati in America. Ma quando ci permettiamo di smettere di andare in moschea e lasciamo l’Islam interamente, le nostre vite diventano un incubo. Molti Ex islamici mi hanno contattata cercando un riparo dopo che le loro vite sono state minacciate. Proprio un paio di giorni fa sono stata contattata da un giovane uomo islamico 21enne, che mi diceva di aver lasciato l’Islam anni fa, e che doveva nascondere la Bibbia dalla sua famiglia e dai suoi amici, dopo che il suo proprio fratello gli ha detto che l’avrebbe ucciso se non tornava all’Islam.

Ricevo testimonianza su testimonianza da Ex islamici, alcuni dei quali sono Convertiti americani, che hanno deciso di lasciare l’Islam e che hanno paura per le loro vite. Molti di noi devono traslocare da un appartamento all’altro, al fine di non essere trovati da coloro che minacciano le nostre vite. Proprio l’anno passato, abbiamo inteso della piaga della 17enne Apostata Rifqa Bary, che ha dovuto fuggire da casa sua dopo che la sua vita è stata minacciata da suo padre presso la sua moschea locale. Ci sono molte Rifqa Bary in America, dove l’Islam radicale sta lavorando in modo invisibile al fine di mettere a tacere alcuni di noi, ed obbligarci a tornare all’Islam, altrimenti ….

Sono pure in contatto con Apostati in Medio Oriente. Uno Studente dallo Yemen mi ha detto che quando si è iscritto per studiare negli Stati Uniti, finanziato dall’Arabia Saudita, la sua iscrizione è stata rigettata perché – lui crede – non era abbastanza radicale nelle sue vedute islamiche. Si è lamentato con me che coloro che venivano iscritti erano Islamisti estremi e mi ha detto qualcosa in merito al tipo di gente a cui stiamo dando dei Visti per Studenti.

Come può un Ex islamico vivere in pace in america, dove ci sono Scritture islamiche che vengono vendute e comprate in tutte le Moschee, e che dicono agli Islamici che è okay uccidere gli Apostati, intendendo coloro che lasciano l’Islam? La tragedia dell’Apostasia dall’Islam ha preso le vite di diverse persone in Occidente, ed ha causato abusi mentali e fisici a molti, e non viene mai documentata quale Delitto d’Odio religioso. Parte della Dottrina jihadista obbliga gli Islamici a fare Jihad interna, forzando la Shari’a sui Cittadini islamici. I libri della Shari’a nelle Moschee statunitensi dicono agli Islamici che saranno perdonati per l’omicidio di un Apostata e di un/-a Adultero/-a, rendendo così la Giustizia di Strada vigilante e il Delitto d’Onore religiosamente accettabili.

I Gruppi islamici e gli Americani bonisti si sono sollevati in modo agguerrito contro i discorsi di King, e dichiarano che i loro Diritti civili sono stati violati. Mi chiedo i Diritti civili di chi vengono violati in America? Sono quelli degli Islamici o degli Ex islamici?

Nonie Darwish è Autrice di “Cruel and Usual Punishment; the Terrifying Global Implications of Islamic Law” e Fondatrice di Former Muslims United.

 

RSS

Monitor this Page

You don't have to be a member of 4F to follow any room or topic! Just fill in on any page you like.

Privacy & Unsubscribe respected

Muslim Terrorism Count

Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11

Mission Overview

Most Western societies are based on Secular Democracy, which itself is based on the concept that the open marketplace of ideas leads to the optimum government. Whilst that model has been very successful, it has defects. The 4 Freedoms address 4 of the principal vulnerabilities, and gives corrections to them. 

At the moment, one of the main actors exploiting these defects, is Islam, so this site pays particular attention to that threat.

Islam, operating at the micro and macro levels, is unstoppable by individuals, hence: "It takes a nation to protect the nation". There is not enough time to fight all its attacks, nor to read them nor even to record them. So the members of 4F try to curate a representative subset of these events.

We need to capture this information before it is removed.  The site already contains sufficient information to cover most issues, but our members add further updates when possible.

We hope that free nations will wake up to stop the threat, and force the separation of (Islamic) Church and State. This will also allow moderate Muslims to escape from their totalitarian political system.

The 4 Freedoms

These 4 freedoms are designed to close 4 vulnerabilities in Secular Democracy, by making them SP or Self-Protecting (see Hobbes's first law of nature). But Democracy also requires - in addition to the standard divisions of Executive, Legislature & Judiciary - a fourth body, Protector of the Open Society (POS), to monitor all its vulnerabilities (see also Popper). 
1. SP Freedom of Speech
Any speech is allowed - except that advocating the end of these freedoms
2. SP Freedom of Election
Any party is allowed - except one advocating the end of these freedoms
3. SP Freedom from Voter Importation
Immigration is allowed - except where that changes the political demography (this is electoral fraud)
4. SP Freedom from Debt
The Central Bank is allowed to create debt - except where that debt burden can pass across a generation (25 years).

An additional Freedom from Religion is deducible if the law is applied equally to everyone:

  • Religious and cultural activities are exempt from legal oversight except where they intrude into the public sphere (Res Publica)"

© 2018   Created by Netcon.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service