The 4 Freedoms Library

It takes a nation to protect the nation

Occidente/Europa/Francia - Divieto della Copertura facciale integrale (incluso Burqa)

Perché la Francia è in testa nella Battaglia per la Libertà delle Donne

do Phyllis Chesler

15 luglio 2010
[
http://www.foxnews.com/opinion/2010/07/15/phyllis-chesler-french-ban-face-veils-inequality-west-protects-religious-right/ ]

Il 13 luglio, il giorno prima del Giorno della Bastiglia, la Francia si è levata per “Liberté, Égalité, Sororité”; per i diritti delle donne francesi e per i valori occidentali, quando la Camera bassa del Parlamento francese ha approvato ( approved ) il divieto dei veli facciali. Persino i Comunisti francesi hanno ceduto alla pressione femminista e non si sono opposti al divieto.

Vive la France! Questo è il Paese che nel 2004 ha messo fuori legge i veli copricapo (come pure tutti i distintivi religiosi quali croci e stelle ebraiche) nelle scuole pubbliche. In contrasto con questo tentativo di mantenere i valori “repubblicani” e “democratici”, c’è stato il discorso del Presidente Obama al Cairo, il 4 giugno 2009, in cui il nostro Presidente ha espresso orgoglio per l’America, per aver difeso il diritto delle ragazze e donne islamiche di indossare l’hijab.

Ci si attende che questo divieto venga passato dal Senato francese. Comunque, può essere trovato “incostituzionale” dal Consiglio di Stato francese o dalla Corte europea dei Diritti umani. Ciò nonostante, secondo me, una volta ancora, la Francia è in testa nella battaglia per la Libertà e i Diritti umani delle donne.

Il Corano non obbliga di doversi coprire il volto. Non è una richiesta religiosa. È, piuttosto, un ostile rigetto dei valori occidentali, un rifiuto ad integrarsi, un segno di Islam politico, e possibilmente, di Jihad. È pure l’orpello più distintivo di Apartheid di genere e religioso in Occidente.

Può essere impossibile, per l’Occidente, vietare gli attacchi d’acido e di delitti d’onore contro le ragazze e donne, che rifiutano di velarsi in Afghanistan, in Pakistan, in Iran, o in Arabia Saudita – ma perché le nostre mani sono legate su suolo occidentale?

Perché i Paesi occidentali dovrebbero apprezzare la Subordinazione sub-umana delle donne e proteggerla quale Diritto “religioso”? Una volta che comprendiamo che il velo facciale non è un comandamento religioso ma piuttosto una dichiarazione politica o militare – al meglio, un costume etnico – perché le nostre proprie tradizioni di tolleranza religiosa dovrebbero obbligarci a praticarlo? Non dobbiamo restare intrappolati in questo uso islamista dei Diritti legali occidentali, inteso a minare l’impresa occidentale.

Alcune Femministe occidentali si sono opposte ad un simile divieto. Più recentemente, sul New York Times, la filosofa Martha Nussbaum dichiara che farlo sarebbe ipocrita poiché siamo la Cultura dei bikini, della chirurgia plastica cosmetica, e dei pericolosi tacchi alti. Discordo.

Le famiglie occidentali, e i Paesi occidentali, non obbligano le donne ad indossare bikini o a fare chirurgie plastiche, e se le donne rifiutano di farlo, loro non vengono attaccate con l’acido o ammazzate per motivi d’onore.

Indossare abiti comodi, che la Nussbaum apprezza, non è la stessa cosa di mettere in clausura, o di vestire abiti che stanno malamente addosso, che rendono una donna socialmente invisibile.

A parte le preoccupazioni relative alla Sicurezza e ai Diritti umani, che condivido, in più, secondo me, coprirsi la testa e il viso crea un serio rischio per la salute. Indossare un chaudri o burqa, condanna una donna ad una camera d’isolamento – ciò che è normalmente considerata una forma di tortura. Una donna che non può mai sentire la luce del sole, si condanna a deficienze di Vitamina D, ad un basso livello di Auto-stima, ed a seria Depressione. Come può un Medico esaminare una donna simile?

Come può un Professore, un ufficiale di Polizia, un Giudice o un Giurato, valutare la credibilità di un essere senza volto? Immaginate il disagio nel non essere in grado di vedere - o di non essere visti – chiaramente; immaginate di essere messi in un sudario, imprigionati, tenuti in disparte dalla gente con cui avete scelto di vivere.

La decisione ( bill ) francese, che è stata approvata in modo sopraffacente, non ha citato l’Islam o il burqa. È stata accuratamente religiosamente ed etnicamente neutra – un approccio che Christopher Caldwell, autore di “Reflections on the Revolution in Europe”, ha suggerito potrebbe funzionare per l’intera Europa.

Comunque, secondo Benjamin Ismail, che vive in Francia e pubblicherà presto una valutazione – sulle pagine del Middle East Quarterly - su come un simile divieto si sia sviluppato in Francia, questo divieto ha le gambe corte. Focalizzandosi sull’”Ordine pubblico” e sulla “copertura facciale integrale”, senza citare l’”Islam”, il “burqa” o l’”abbigliamento religioso”, “quale ragione per il divieto, la Legge è passata accanto al problema e non l’ha risolto”.

Mentre non posso trovare basi legali per opporsi al velo copricapo (hijab) negli Stati Uniti, secondo il punto di vista di Ismail “l’hijab è pure indicativo di Ineguaglianza delle donne, sotto l’Islam”. (Mi sono dibattuta - wrestled – con la questione se l’Occidente debba vietare il burqa proprio in queste pagine).

Come molte Femministe islamiche ed ex-islamiche, Secolarismi, e Dissidenti, Ismail può sapere di cosa sta parlando.

In modo simile, Marnia Lazreg, una Femminista algerina-americana, che non è in favore di azioni legali statali di qualsivoglia tipo, implora ciò nonostante le donne islamiche di ricordare quanto duramente, un tempo, gli islamici lottarono per il Diritto di non avere il velo – e, in loro onore, di rifiutare l’obbligazione politica che viene impacchettata come Dovere religioso.

Phyllis Chesler, Dottoressa, contribuisce frequentemente a FoxNews e blogga regolarmente su PajamasMedia e NewsRealBlog. È Autrice di tredici libri, incluso “Woman’s Inhumanity to Woman” (versione italiana: “Donna contro Donna”, Mondadori, 2003) e “The New Anti-Semitism” e può essere raggiunta sul suo website:  www.phyllis-chesler.com

Tag: Burqa, DirittiDelleDonne, DirittiUmani, Europa, Francia, Hijab, Occidente, PhyllisChesler, PoliticaOccidentaleVersoMondoIslamico

Visualizzazioni: 27

Page Monitor

Just fill in the box below on any 4F page to be notified when it changes.

Privacy & Unsubscribe respected

Muslim Terrorism Count

Thousands of Deadly Islamic Terror Attacks Since 9/11

Mission Overview

Most Western societies are based on Secular Democracy, which itself is based on the concept that the open marketplace of ideas leads to the optimum government. Whilst that model has been very successful, it has defects. The 4 Freedoms address 4 of the principal vulnerabilities, and gives corrections to them. 

At the moment, one of the main actors exploiting these defects, is Islam, so this site pays particular attention to that threat.

Islam, operating at the micro and macro levels, is unstoppable by individuals, hence: "It takes a nation to protect the nation". There is not enough time to fight all its attacks, nor to read them nor even to record them. So the members of 4F try to curate a representative subset of these events.

We need to capture this information before it is removed.  The site already contains sufficient information to cover most issues, but our members add further updates when possible.

We hope that free nations will wake up to stop the threat, and force the separation of (Islamic) Church and State. This will also allow moderate Muslims to escape from their totalitarian political system.

The 4 Freedoms

These 4 freedoms are designed to close 4 vulnerabilities in Secular Democracy, by making them SP or Self-Protecting (see Hobbes's first law of nature). But Democracy also requires - in addition to the standard divisions of Executive, Legislature & Judiciary - a fourth body, Protector of the Open Society (POS), to monitor all its vulnerabilities (see also Popper). 
1. SP Freedom of Speech
Any speech is allowed - except that advocating the end of these freedoms
2. SP Freedom of Election
Any party is allowed - except one advocating the end of these freedoms
3. SP Freedom from Voter Importation
Immigration is allowed - except where that changes the political demography (this is electoral fraud)
4. SP Freedom from Debt
The Central Bank is allowed to create debt - except where that debt burden can pass across a generation (25 years).

An additional Freedom from Religion is deducible if the law is applied equally to everyone:

  • Religious and cultural activities are exempt from legal oversight except where they intrude into the public sphere (Res Publica)"

© 2021   Created by Netcon.   Powered by

Badges  |  Report an Issue  |  Terms of Service